Salute

Valori TSH in gravidanza primo trimestre

Valori tsh in gravidanza primo trimestre

All’inizio tende ad aumentare, scopriamo insieme i valori TSH in gravidanza primo trimestre. Che relazione c’è tra tiroide e gravidanza? Perché è così importante conoscere i valori TSH durante la gestazione?

La tiroide è una ghiandola endocrina, a forma di farfalla, posizionata alla fine della gola. IL suo compito principale è quello di produrre ormoni e per farlo ha bisogno di iodio, il minerale che si trova nel sale marino.

LEGGI ANCHE:

Gravidanza: ecco come evitare lo stress

Tiroide e gravidanza

Gli ormoni prodotti dalla tiroide sono due: la triiodotironina o T3 e la tiroxina o T4. Gli ormoni tiroidei durante la gravidanza sono importantissimi, questi svolgono infatti un ruolo di primaria importanza sia nello sviluppo dell’apparato scheletrico del feto, sia per un corretto sviluppo cerebrale.

Inoltre, il loro buon funzionamento influisce sul metabolismo basale, ovvero sulle energie di base che occorrono al feto per mantenere le sue funzioni vitali. Gli ormoni T3 e T4 sono prodotti dall’ormone tireostimolante, meglio conosciuto come TSH. E’ proprio questo ormone che ci dice se la tiroide sta funzionando bene.

In gravidanza, per capire lo stato di salute della tiroide, bisogna sottoporsi a delle analisi specifiche del sangue, per vedere la quantità di TSH presente nel flusso sanguigno. In base ai risultati sarà possibile riscontrare ipertiroidismo e ipotiroidismo.

Valori tiroidite in gravidanza

Se la tiroide funziona bene, i valori del TSH nel sangue saranno normali. Ma può capitare che i livelli di TSH siano bassi o alti. Se i valori di TSH nel sangue sono bassi, ma quelli degli ormoni T3 e T4 sono alti, si definisce ipertiroidismo. La tiroide è molto attiva e produce una quantità di ormoni tiroidei più abbondante.

Al contrario se i valori di TSH nel sangue sono alti, ma quelli degli ormoni T3 e T4 sono bassi, si parla di ipotiroidismo. Ciò vuol dire che la tiroide lavora in maniera lenta e produce una quantità minore di ormoni.

Valori TSH in gravidanza primo trimestre

Nel primo trimestre di gravidanza, nel 15% delle donne i valori di TSH sono più bassi di 0,4 mU/L, rispetto al valore minimo, considerato normale per le donne non in stato interessante.

Per evitare l’ipotiroidismo nel primo trimestre di gravidanza, occorre mantenere il TSH attorno ad un valore basso, compreso tra 0.5-1.5 mIU/L. L’ipotiroidismo è infatti associato a complicazioni più o meno gravi come aborto spontaneo, parto pre-termine o diabete gestazionale. In generale per risolvere il problema, il medico consiglia di aumentare il dosaggio di levotiroxina del 30% in caso di ipotiroidismo autoimmune.

La levotiroxina è un ormone tiroideo sintetico, chimicamente identico alla tiroxina naturale, l’ormone T4. In Italia, la levotiroxina è disponibile in compresse, gocce, soluzioni monodose e capsule molli.

Infine ricordiamo che i casi di malfunzionamento della tiroide in gravidanza sono possibili ma rari e se curati adeguatamente, seguendo la cura prescritta dal medico endocrinologo che consente di mantenere i parametri sotto controllo, non si corre alcun rischio di salute, né per la mamma e né per il bambino. Può anche capitare che il malfunzionamento della tiroide avvenga entro un anno dal parto, in questo caso si parla di tiroidite post partum.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.