Salute

Valori glicemia in gravidanza secondo trimestre

Dieta secondo mese di gravidanza

Durante il secondo trimestre di gravidanza, i valori della glicemia vanno tenuti particolarmente sotto controllo per verificare che non insorga il cosiddetto diabete gestazionale. Si tratta di una condizione che non sempre comporta sintomi, ma che potrebbe portare a macrosomia nel nascituro, ovvero a un peso superiore alla media che renderebbe difficoltoso il parto.

Valori normali glicemia nel secondo trimestre

I valori della glicemia, durante la gravidanza, subiscono normalmente un incremento: è, di solito, una situazione fisiologica, che porta a valori, nel secondo trimestre, che si assestano oltre i 90 mg/dl a digiuno e oltre i 140 dopo i pasti. Se, però sono presenti fattori di rischio quali obesità o età superiore ai 35 anni, il ginecologo potrebbe proporvi di effettuare il test da carico di glucosio.

Il diabete gestazionale

Intorno alla 25ma settimana di gravidanza, quindi, potrebbe essere necessario sottoporvi a questo test nel quale verrà misurata innanzitutto la glicemia a digiuno. Vi verranno poi somministrati 75 g di glucosio e ricontrollati i parametri con prelievi un’ora e due ore dopo l’ingestione. I valori considerati normali sono:

  • ≥ 95 mg/dl a digiuno
  • ≥ 180 mg/dl dopo un’ora
  • ≥ 153 mg/dl dopo due ore

Se anche uno solo di questi valori è più alto, allora il diabete gestazionale è conclamato: a questo punto sarà cura del medico prescrivere una dieta corretta e valutare la possibilità di un controllo giornaliero con un apparecchio apposito.

L’alimentazione in gravidanza nel secondo trimestre

Che vi sia stato diagnosticato il diabete gestazionale o meno, sarà sempre bene curare la dieta evitando di consumare troppi zuccheri raffinati. Non stiamo dicendo che una donna incinta al quinto o sesto mese debba negarsi un dolcetto ogni tanto, ma non bisognerebbe mai esagerare. Preferite sempre la frutta, la verdura e gli alimenti integrali e soprattutto non mancate mai di fare le analisi di routine che terranno sotto controllo la vostra salute e quella del vostro bambino.

Rimedi naturali per il diabete gestazionale

La cannella è una spezia che agisce particolarmente sul metabolismo del glucosio, quindi è spesso consigliata come elemento da consumare in caso di diabete gestazionale: attenzione con le quantità, però, se ne abusate potrebbe causare contrazioni anzitempo. A seconda della gravità delle vostre condizioni, il ginecologo potrebbe consigliare l’assunzione di insulina. Un rimedio privo di rischi, invece, consiste nel bere molta acqua. Anche il riposo notturno (e diurno) sono ottimi alleati; in caso di diabete gestazionale la stanchezza potrebbe aumentare e non c’è niente di meglio che assecondare il bisogno di relax. Infine, il movimento è sempre consigliato, ma senza strafare. Una tranquilla nuotata, lezioni regolari di yoga o pilates sono i tipi di ginnastica più adatti a una mamma in attesa. Oltre a tenere sotto controllo i livelli di glucosio, l’attività fisica contribuisce a migliorare la circolazione scongiurando i pericoli dell’ipertensione e a mantenere i muscoli tonici e allenati.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.