Uomini e Donne: trono gay, bufera su Claudio

claudio

Bufera sul trono gay di Uomini e Donne. Sembra infatti che, a dispetto della breve ma intensa storia tra l’ex tronista Claudio Sona e la sua scelta, il corteggiatore Mario, Claudio abbia un passato non esattamente limpido che coinvolge Juan Sierra, modello ed ex fidanzato di Stefano Gabbana.

Uomini e Donne, trono gay: bufera su Claudio

uomini_e_donne_claudio_marioUna volta abbandonati gli studi di Cinecittà, Mario e Claudio hanno iniziato a godersi la storia d’amore che ha fatto sognare migliaia di fans ma l’idillio si è rotto dopo pochi mesi anche se sembra che i due siano rimasti in rapporti civili anche se i recenti avvenimenti potrebbero cambiare le cose. E’ di qualche giorno fa infatti la notizia secondo cui Claudio avesse una relazione con il modello Juan Sierra ai tempi del trono e che quindi avrebbe preso in giro corteggiatori e redazione per tutto il tempo. L’ex di Stefano Gabbana si è sfogato in un lungo post su instagram pubblicando anche gli audio di alcune telefonate intercorse tra lui e Claudio ai tempi del trono che non lascerebbero dubbi sulla malafede del tronista. Ha affermato:

Parto dicendo che la nostra storia non è mai finita ed è continuata anche durante tutto il programma di nascosto all’insaputa di tutti. Per me è stato un vero incubo, per amore e per la sua felicità ho accettato tutto questo, finché la sua ambizione, i suoi progetti e la sua capacità di mentire e fingere hanno superato qualsiasi limite. Mi dispiace essere arrivato a questo punto, ma sento che questo è l’unico modo per riuscire a chiudere tutto. Io soltanto volevo un amore pulito e vero che pensavo anche di aver trovato con lui, è per questo che mi sono ridotto ad accettare ed essere anche complice in tutto questo circo. Non auguro a nessuno quello che ho vissuto accettando le sue richieste di aspettarlo perché era tutto finto ciò che vedevo, leggevo e sentivo e promesse di amore nei miei confronti e di come saremmo stati bene insieme un giorno. Questa è solo una delle tante prove che ho iniziato a raccogliere quando ho capito che questa persona non era più quella di cui mi ero innamorato. È stato finto con me, con i suoi amici e con tutta l’Italia che lo segue e gli vuole bene. Penso che ne io ne nessun altro meriti questo. Ora vi chiedo soltanto di non tirarmi più in mezzo a questa storia perché voglio solo chiudere il capitolo più brutto della mia vita. Potete tranquillamente smettere di seguirmi e interessarsi alla mia vita. Mi fa tristezza rendere la mia vita privata pubblica qua si parla di dignità.

Uomini e Donne, trono gay: la reazione della redazione

Una volta venuta alla luce la spinosa questione, la redazione di Uomini e Donne ha voluto dire la sua sul beniamino del piccolo schermo e lo ha fatto senza sbilanciarsi, credendo alla buona fede di Claudio fino a prova contraria. Così si legge in un post pubblicato sulla pagina facebook ufficiale del programma:

Abbiamo preso visione, come voi, dei video pubblicati dal signor Sierra. Abbiamo parlato con Claudio, crediamo nella sua buona fede e speriamo che si esprima al più presto sull’intera vicenda così da chiarire la sua posizione.
La redazione.

Uomini e Donne, trono gay: la risposta di Claudio

fonte: facebook
fonte: facebook

Claudio non è rimasto in silenzio di fronte all’accusa di aver ingannato la redazione di Uomini e Donne e il suo ex compagno Mario. In un post accorato su instagram ha infatti negato tutto, comprese le presunte telefonate che Juan Sierra avrebbe portato come prova:

Ho 30 anni e sono sempre stato abituato ad affrontare le cose a quattr’occhi. Mentre difendevo Juan da tutti gli attacchi mediatici, dichiarando di avergli sempre voluto bene come amico, lui registrava le mie telefonate con lo scopo evidente di aspettare il tempo e il modo per fare una piazzata pubblica. La relazione con lui è finita ben prima del trono. Ero sentimentalmente libero quando decisi di partecipare al programma, ma ho continuato a volergli bene: l’affetto non si spegne con un interruttore. Come con un mio ex, con il quale sono stato sei anni, pensavo di poter instaurare anche con lui un rapporto diverso, maturo, fatto di continuità e di supporto reciproco. Solo ora mi accorgo di aver sbagliato a dimostrare troppo affetto ad una persona ancora innamorata. Sono stato ingenuo a sottovalutare questi aspetti e non credevo che stargli vicino potesse creargli false aspettative. Non pensavo che tale sentimento potesse arrivare alla morbosità, inducendolo a elargire minacce e ricatti. Non ho cambiato idea rispetto alla decisione presa quando ci siamo lasciati. In questi ultimi tre mesi, finita la relazione con Mario, sarei potuto tornare con lui, ma il sentimento non c’era e non c’è. Questo, evidentemente, deve averlo ferito. Quello che c’è stato tra me e Mario è stato un sentimento reale. Voglio scusarmi con lui se tutte le notizie che stanno uscendo, possono in qualche modo oscurare una relazione che per noi è stata speciale. Il percorso che ho fatto è stato vero e sincero. Lo è stato talmente tanto che, come nella vita reale, esistono il passato, le vecchie relazioni e i sentimenti.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.