Sonia Bruganelli: non sono solo la moglie di Bonolis. Le rivelazioni

Sonia Bruganelli non ci sta più ad essere definita “la moglie di Paolo Bonolis”. Rivendica il suo diritto ad essere riconosciuta per ciò che è: una donna, una mamma, un’imprenditrice che fattura e si può permettere di prenotare un aereo privato.

Chi è Sonia Bruganelli

La conosciamo tutti come la bella moglie di Paolo Bonolis. Bionda, occhi azzurri, un aspetto da ragazzina nonostante i suoi 44 anni. Sonia però non ci sta e ha rilasciato un’intervista a “Vanity Fair” dove spiega che vuole essere riconosciuta anche e soprattutto per il suo lavoro individuale. Da ragazza, Sonia era una promoter di telefonini. Ogni mattina si alzava all’alba per andare a Fiumicino a svolgere il suo lavoro. Una lunga gavetta, che l’ha introdotta nel mondo dei media, dove ha iniziato a lavorare stando dietro le quinte, nel settore casting e produzione. La svolta è arrivata nel 2002, quando si è sposata con Bonolis e il suo nome è diventato famoso. Non per questo si è adagiata sugli allori: un marito dal nome altisonante e tre figli non hanno arrestato né la sua carriera né la sua ambizione. Oggi la Bruganelli è a capo di un’azienda di produzioni tv e ha sotto di sé ben trenta dipendenti.

La Bruganelli e la polemica dell’aereo privato

Sonia ci tiene a precisare la questione dell’aereo privato. Qualche malelingua ha insinuato sui social che possa permetterselo grazie ai soldi di Bonolis. Non è proprio così secondo la bionda imprenditrice. La sua società va a gonfie vele e l’aereo privato per raggiungere Formentera, dove la famiglia Bonolis è abituata a trascorrere le vacanze, lo paga lei con i suoi proventi personali. Sonia, inoltre, sottolinea una cosa importante: la sua prima figlia, Silvia, soffre di una grave patologia che le impedisce di muoversi in piena autonomia. Nonostante la ragazzina faccia ottimi e incoraggianti progressi, fino a poco tempo fa si muoveva esclusivamente in carrozzina e tutt’oggi ne ha bisogno durante i lunghi viaggi. L’aereo privato non è solo un vezzo e un lusso da ostentare ma una vera e propria necessità, per permettere a Silvia di viaggiare comodamente. La patologia di Silvia è insorta a causa di un parto problematico, che ha messo a rischio sia la sua vita che quella di Sonia.

I social non apprezzano l’ostentazione della Bruganelli

Paolo Bonolis è uno dei conduttori più amati della televisione italiana. La sua simpatia, la parlantina brillante e sempre frizzante conquista quotidianamente milioni di telespettatori. Sua moglie, invece, riscuote meno successo a livello umano. Molti followers della coppia hanno più volte ripreso Sonia Bruganelli perché trovano che abbia il difetto di ostentare un po’ troppo la sua ricchezza. Un atteggiamento considerato da tante persone poco elegante e raffinato, oltre che offensivo verso chi lotta per arrivare alla fine del mese con le unghie e con i denti.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.