Simona Ventura si confessa, dall’interruzione di gravidanza al lavoro

perego ventura

Simona Ventura è una delle conduttrici televisive più note in Italia. Nata nel 1965, ha esordito vent’anni dopo nel mondo dello spettacolo e da allora non si è più fermata. Il bilancio è positivo, nonostante alcuni alti e bassi, anche nella vita privata. Simona Ventura è stata la prima ospite di Non disturbare, nuova trasmissione di Rai Uno condotta da Paola Perego. L’intervista si svolge in una suite d’albergo, senza la presenza del pubblico. L’atmosfera è più intima rispetto a quella che si respira nei tradizionali salotti televisivi; Simona Ventura ha confessato dettagli molto intimi della sua vita.

Simona Ventura parla della sua vita privata

Un’intervista a tutto campo quella realizzata da Paola Perego a Simona Ventura. La conduttrice non ha tralasciato di raccontare alcuni particolari tristi della sua vita. Un capitolo è stata particolarmente difficile da affrontare perché, nonostante il lungo tempo trascorso, rimane una ferita ancora aperta. Si tratta di un aborto, cui Simona Ventura, all’epoca diciannovenne, si è sottoposta. “Nel primo rapporto sessuale, a diciannove anni, rimasi incinta. Rimane una ferita. Lui era un grande amore”, confessa la conduttrice. Nonostante provasse un forte sentimento per il partner, ha scelto di non rivelare nulla dell’interruzione di gravidanza: “Non gli ho mai detto nulla perché era una mia scelta. Per anni mi ha creato conseguenze psicologiche”.

Il matrimonio con Stefano Bettarini

Simona Ventura sta vivendo un periodo felice, ma soprattutto sereno, con il compagno Gerò Carraro, figlio di Nicola Carraro, marito di Mara Venier. Nell’intervista di Paola Perego sembra quasi impossibile non toccare un altro argomento, in un certo senso, pubblico, data la fama dei due componenti della coppia: il matrimonio con Stefano Bettarini. “L’ho visto per la prima volta in Sardegna con la moto d’acqua, aveva capelli lunghi. Io presentavo il Cagliari Calcio, dove giocava, e ci siamo rivisti”, racconta Simona. Sebbene ci fosse un interesse reciproco, i due non hanno iniziato a frequentarsi immediatamente. La presentatrice non ignorava i problemi che sarebbero sorti a causa della differenza d’età, anche se non molto alta. “L’amore non è scoppiato subito perché capivo le difficoltà di stare con un uomo di sette anni più piccolo- spiega- che però aveva una forza d’animo pazzesca”. Poi il fidanzamento e il matrimonio con l’attenzione dei mass media nei confronti della storia: “E’ stata una storia mediatica– dichiara lapidaria Simona Ventura, aggiungendo che “era il suo momento di luce nel calcio e il mio nel lavoro. (…) Dovevamo essere uniti, ma non è stato così”. Infine è arrivata la crisi, complicata dalle infedeltà del coniuge. “Quando sei sposato, fai finta di non vedere le corna- confessa la conduttrice- ma le mogli sanno. Io facevo abbastanza finta di non saperlo“.

Un momento lavorativo difficile

Sebbene la vita lavorativa le abbia riservato tanti successi, da Quelli che il calcio a Mai dire gol, Simona Ventura ha avuto qualche ripensamento per alcune sue scelte professionali. L’Isola dei Famosi, ad esempio: “Mi sono resa conto che la mia presenza era considerata troppo centrale”. “Ho apprezzato molto la tua scelta di partecipare come concorrente a un programma nato con te. E’ stato un grandissimo gesto di umiltà. Io non so se ci riuscirei. Non so quante persone lo farebbero”, afferma Paola Perego. “Finora non l’ha fatto nessuno- risponde la conduttrice di Temptation Island Vip– E’ stata una cosa inedita. A me piace essere la prima a sperimentare. (…) Ho pensato (dopo l’eliminazione dal reality, ndr) che il pubblico mi avesse abbandonata. Ero umiliata da quello che era successo ma, tornando, mi sono resa conto che le cose erano diverse”.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.