In primo piano

Scontro tra Morgan e Ermal Meta: bufera sui social

morgan_ermal

Il Festival di Sanremo non è ancora iniziato ma già iniziano le prime polemiche. Se è vero infatti che al Festival manca ancora poco meno di un mese, è altrettanto vero che polemiche e diatribe più o meno serie fanno già capolino tra i cantanti. La kermesse questa volta ha messo di fronte Morgan, escluso dal Festival da Claudio Baglioni, ed Ermal Meta che invece parteciperà al concorso in coppia con Fabricio Moro. Morgan su Twitter ha attaccato il collega che non ha perso occasione per ribattere a tono. La tensione per il Festival probabilmente gioca brutti scherzi anche ad artisti del calibro di Morgan e Ermal Meta che avrebbero fatto bene a scontrarsi a suon di strofe e ritornelli.

L’attacco di Morgan

Ermal Meta e Morgan
Ermal Meta e Morgan

Il primo a lanciare l’attacco al collega è stato proprio Morgan, forse ancora molto deluso dall’esclusione dal prossimo Festival in programma dal 6 al 10 Febbraio. Il conduttore e direttore artistico Claudio Baglioni ha infatti deciso di fare meno del talento di Morgan escludendolo dalla cerchia dei partecipanti. Il cantante non l’ha certo presa bene e non si è tenuto la delusione solo per sé. Ecco il suo sfogo su Twitter: “la bravura va premiata, quando vedi una giuria che premia la me**a non va bene. Cioè, il Sanremo di Baglioni lo vince Fabrizio Moro, che poi sta con Ermal Merdal. Cioè Meta, come Metadone”.

La risposta di Ermal Meta non tarda ad arrivare

Duramente attaccato dal collega, per altro gratuitamente, Ermal Meta non ha tardato a ribattere per le rime e per farlo ha scelto sempre Twitter: “caro Morgan, anni fa in un’intervista dicesti ‘se non amo l’uomo non amo l’artista’, spero tu sia orgoglioso dell’uomo che sei. Io di me lo sono, anche se tu mi definisci Merdal o Metadone. Io però non capisco perché non sono esperto di nessuna delle due cose”. La risposta di Ermal Meta suona proprio come un duro contrattacco nei confronti del collega che come è noto in passato ha avuto diversi problemi con la droga. La rissa verbale a questo punto è iniziata e com’era prevedibile non sarebbe stato facile fermarla. Soprattutto conoscendo il caratterino di Morgan e la sua schiettezza davanti a tutto e tutti.

Morgan non ci sta

Appena letta la replica di Ermal Meta, Morgan ha ripreso subito in mano la tastiera per rincarare la dose tirando in ballo anche Fabrizio Moro, prossimo compagno proprio di Ermal Meta al prossimo Festival di Sanremo: “brillante replica quella di Ermal Meta devo dire. Non capisco come faccia però a non intendersi di merda visto che è un essere umano e in quanto tale la gestisce quotidianamente. Inoltre andrà a Sanremo con Fabrizio Moro”. Morgan, all’anagrafe Marco Castoldi, tira quindi in ballo anche il prossimo partner artistico di Ermal Meta, Fabrizio Moro. Dalla sua però Moro non ha ancora replicato e pare voglia tenersi alla larga da questa disputa tra i suoi due colleghi.

La chiusura di Ermal Meta

Ultima parola, forse solo per il momento, spetta però a Ermal Meta che replica per la seconda volta a Morgan, questa volta in maniera “più” dolce: “che tristezza Marco. Il primo viaggio che ho fatto appena ho preso la patente era per venire ad un tuo concerto. Che amarezza. Basta con queste cazzate, non sperperare il tuo immenso patrimonio musicale. Pubblica un disco e lasciaci tutti senza parole. Io almeno ti aspetto ancora”. Ermal Meta chiude quindi questo acceso confronto con Morgan quasi dispiaciuto. La stima che nutriva per il cantante sembra essere intatta e invita lo stesso a fare altrettanto, in nome della buona musica che ormai è sempre più rara e introvabile.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.