Mamme

Provola in gravidanza si può mangiare?

Formaggi in gravidanza

Non appena ci sia accorge di esser in dolce attesa, la mente va subito all’alimentazione, quali sono i cibi sani? La provola in gravidanza si può mangiare? Quali sono i cibi assolutamente da evitare? Quali formaggi sono consentiti? In questa piccola, ma pratica guida all’alimentazione in gravidanza, cercheremo di rispondere a tutte queste domande, facendo particolare attenzione ai formaggi, per ridurre i rischi di mamma e bambino.

LEGGI ANCHE:

Pizza diavola in gravidanza: si può?

Salmone affumicato in gravidanza: si o no?

Alimentazione in gravidanza: quali sono i formaggi sicuri

Ormai è noto, alcuni cibi durante la gravidanza sono pericolosi, allora qual’è l’alimentazione corretta in gravidanza? Perché alcuni cibi sono pericolosi per le donne incinta? Il primo pericolo è rappresentato dalla toxoplasmosi, una malattia parassitaria, che se contratta in gravidanza, può essere molto pericolosa per il bambino.

Il parassita si trova, o meglio potrebbe essere presente nelle carni di animali infetti, nelle feci del gatto o nel terreno dove un gatto ha defecato o su frutta e verdura. Tuttavia ci sono delle piccole accortezze da seguire sia per mangiare la carne, che la frutta ed anche nei confronti dei gatti. Chi ha un gatto in casa ed è in dolce attesa, non deve abbandonarlo o darlo a qualcuno, basta solo fare attenzione a non toccare le sue feci.

In gravidanza non mangiare il pesce fresco crudo, perché potrebbe contenere un altro parassita, l’Anisakis. Ma che si può dire invece per i formaggi? Si può mangiare la provola in gravidanza? Per alcuni di essi bisogna fare attenzione, perché possono contenere un batterio che si chiama Listeria monocytogenes, che provoca un’infezione meglio conosciuta come listeriosi.

I formaggi durante la gravidanza

Sebbene esiste la possibilità che mangiando alcuni tipi di formaggi, ci possa essere il pericolo di contrarre l’infezione, in realtà i casi di listeriosi associati al formaggio sono pochi e comunque i sintomi non sono pericolosi. La donna può presentare febbre o vomito, che scompaiono dopo un paio di giorni, senza fare ricorso ad alcuna terapia farmacologica.

Ma, per correttezza di informazioni, dobbiamo anche dire che la listeriosi, può portare a gravi complicanze, come la meningite. Quindi, visto che la gestazione è comunque un periodo delicato, se mangiare alcuni formaggi vuol dire rischio di infezioni … meglio evitarli.

Provola in gravidanza

Quali sono quindi i formaggi che si possono mangiare in gravidanza? Quali da evitare? I formaggi da evitare sono tutti quelli molli maturati con le muffe o erborinati, tipo il camembert, il brie, il gorgonzola, lo stilton, il roquefort ed il formaggio blu danese. Banditi anche i formaggi a latte crudo, come l’Emmentaler, il Gruyère, il Tête de Moine, lo Sbrinz e l’Ouleout.

La provola in gravidanza si può mangiare, ma prima di consumarla è sempre meglio chiedere un parare al proprio ginecologo. Per non correre rischi meglio i formaggi duri come Parmigiano o Grana, che grazie alla loro composizione dura e compatta impediscono al batterio della listeriosi di penetrare e proliferare. Anche la mozzarella, i fiocchi di latte ed i latticini possono tranquillamente venire consumati durante la gravidanza, ma attenzione alla data di scadenza.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.