Mamme

Pizza diavola in gravidanza: si può?

pizza in gravidanza

Cosa si può mangiare in gravidanza? E’ sempre più acceso il dibattito sugli alimenti che si possono o non si possono mangiare. Ma la pizza è permessa? Soprattutto, la pizza diavola in gravidanza si può mangiare? In questo articolo cercheremo di risolvere qualche dubbio e di sfatare il mito della pizza in gravidanza.

LEGGI ANCHE:

Patatine in sacchetto in gravidanza: si può?
Pizza in gravidanza, si può mangiare o no
Sveliamo subito la risposta. La pizza in gravidanza si può mangiare. Essa è infatti un alimento molto saporito e molto variegato, grazie agli innumerevoli gusti con cui può essere condita.

Inoltre la pizza è molto nutriente, un piatto unico, insomma un alimento sano ed equilibrato e ricco di carboidrati complessi, ovvero quei carboidrati che rilasciano l’energia piano piano e controllano l’appetito e quindi è perfetta per le donne in dolce attesa.

Perché magiare la pizza in gravidanza

Se si sceglie la pizza al gusto giusto, si fa incetta di vitamine importanti per il benessere di mamma e feto. Ad esempio la pizza a base di pomodoro e formaggio, è ricca di calcio, vitamina C, Ferro, Vitamina D, E e K e proteine del latte. La pizza margherita contiene calorie di poco superiori ad un piatto di pasta.

La pizza oltre ad essere alimento è anche sensazione. Secondo molti studi la pizza contribuisce al benessere emotivo, grazie ai suoi colori, ai suoi mille gusti, al suo prezzo onesto ed al fatto di poter essere gustata in compagnia. Insomma gustare la pizza equivale ad un vero e proprio momento di festa.

Piazza in gravidanza quante volte mangiarla

Per mangiare la pizza in gravidanza in tutta tranquillità e non pensare al peso, ecco alcuni piccoli consigli su come e quante volte mangiarla. Evitare nella maniera più assoluta di scegliere le pizze a base di carne, pesce o uova crude, quelle con latte e latticini non pastorizzati. Attenzione anche alle verdure, devono essere ben lavate, per sicurezza preferite le cotte.

Niente formaggi che producono muffe come gorgonzola o brie ed i salumi non cotti. Ammessi solo prosciutto cotto, il prosciutto di tacchino o pollo e mortadella.

Pizza diavola in gravidanza: si può?

Ed ora arriviamo al nocciolo della questione, la pizza diavola in gravidanza si può mangiare? La risposta è, NI. Come già visto nel paragrafo precedente la pizza condita con salumi non cotti va evitata, poiché non è un tipo di salume cotto, come invece è il prosciutto cotto.

Sulla pizza però è possibile mangiarlo, poiché il forno a legna in cui viene cotta, raggiunge temperature molto alte e quindi il salame verrà in sostanza cotto e non ci sarà il rischio di toxoplasmosi, una malattia parassitaria molto pericolosa per il feto, che si contrae attraverso carni e verdure crude ed il latte non pastorizzato

Le pizze assolutamente da evitare in gravidanza sono: pizza 4 formaggi, pizza con prosciutto crudo, speck, bresaola, stracchino e rucola, carbonara, wurstel e prosciutto e funghi. La pizza carbonara in gravidanza è concessa a patto che l’uovo sia perfettamente cotto.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.