E’ morta Marina Ripa di Meana, regina dei salotti romani

E' morta Marina Ripa di Meana 2

Marina Ripa di Meana non è mai stata una donna che potesse essere incasellata in quale stereotipo. Stilista, scrittrice, attrice, ambientalista e nobildonna, Marina ha combattuto caparbiamente per 16 anni con il cancro e si è spenta oggi 5 Gennaio 2018 nella sua casa romana.

“Questo sarà il mio ultimo Natale” aveva detto agli amici quando si era sentita troppo stanca per continuare a lottare con il male che aveva radicalmente cambiato la sua vita. La premonizione si è avverata e, secondo i suoi desideri, non ci saranno cerimonie funebri celebrate per lei, né di natura pubblica né di natura privata.

La vita eccezionale di Marina

Per chi ha avuto la fortuna di conoscerla di persona Marina Ripa di Meana è stata una donna indimenticabile. Grintosa, intelligente, spiritosa, spregiudicata, ha incarnato a tutti gli effetti la Dolce Vita Romana soprattutto negli anni più ruggenti della nostra storia.

Negli anni Ottanta la sua biografia “I Miei Primi 40 anni” fece un tale scalpore da far generare intorno a lei un’attenzione mediatica eccezionale per l’epoca. Si girarono film sulla sua vita e Marina divenne a tutti gli effetti una diva.

Le sue campagne ambientaliste condotte spesso assieme al secondo marito, Carlo Ripa di Meana, l’avevano vista posare nuda contro l’utilizzo di pellicce naturali in una fotografia estremamente provocatoria che all’epoca fece un’enorme scalpore. Era il 1995, e Marina aveva 54 anni.

morta marina ripa di meana

La malattia

Nel 2001 le venne diagnosticato il cancro che nel tempo aggredì reni e polmoni. Fin dal momento della diagnosi Marina Ripa di Meana si sottopose continuamente a trattamenti chemioterapici che però nell’ultimo periodo della sua vita l’avevano completamente sfigurata. L’ultima apparizione televisiva risale a non molti giorni fa: nello studio di Pomeriggio 5, Marina si è presentata con uno strano copricapo che purtroppo niente aveva a che vedere con gli eccentrici outfit che l’avevano resa un’icona della moda italiana. Il volto era infatti completamente coperto da una retina nera sostenuta da un’armatura circolare, come se la Ripa di Meana volesse mettere un filtro tra la sua immagine pubblica e quella privata, distrutta dalla reazione alla terapia.

Durante la sua lunga malattia Marina aveva lanciato più volte accorati appelli a tutti coloro che rifiutano le cure chemioterapiche: “Sto bene grazie alle chemio” ha ripetuto in più di un’occasione invitando tutti a riporre fiducia nel progresso scientifico, al quale la nobildonna deve gli ultimi 16 anni della sua vita.

E’ morta Marina Ripa di Meana

Marina, “tumorata di Dio” come lei stessa si era definita recentemente in riferimento al caso Weinstein, si è spenta lontana dagli ospedali, nella sua sfarzosa abitazione romana. Innamorata follemente della vita, che ha sempre vissuto in maniera intensa e viscerale, Marina ha stabilito di uscire di scena senza manifestazioni di lutto, silenziosamente e discretamente come non ha mai voluto vivere.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.