Viaggi

Mercatini di Natale particolari: la top 10

I mercatini di Natale hanno una storia molto antica e sono come una sorta di evento in diversi paesi dell’Europa e del mondo. Per tale ragione di mercatini di Natale devono distinguersi gli uni dagli altri e creare una loro “personalità”. In Gran Bretagna i mercatini di natale sono abbinati alla cultura ottocentesca legata ai canti natalizi facendo nascere così i mercatini di Natale Vittoriani e Dichkensiani. In Svizzera ci sono i mercatini di Natale al coperto più grandi d’Europa, mentre i Paesi Bassi hanno il record dei mercatini di Natale nelle grotte. Per quanto riguarda l’Alsazia in Francia, detiene il record dei mercatini più antichi assieme alla Germania. Insomma, girovagare per i mercatini natalizi durante le festività è un’esperienza sempre nuova e non è mai uguale a sé stessa. Ma quali sono i mercatini più particolari da vedere?

Pilatus Kulm (Svizzera):

E’ il mercatino più alto d’Europa. Infatti, è situato in cima al monte Pilatus a 2132 metri d’altitudine: più di quaranta bancarelle decorate, un mondo variegato di giochi e tanta musica. Il mercatino è raggiungibile prendendo la cabinovia da Kriens oppure alloggiando all’Hotel Pilatus Kulm mettendo insieme lo shopping alle attività all’aperto (slittino, ciaspolate e passeggiate invernali).

Mercatino nella Stazione Centrale di Zurigo:

E’ uno dei mercatini più centrali di Zurigo e con i suoi 140 stand è anche il più grande d’Europa. Per i turisti e per tutti coloro che ogni giorno prendono il treno, il mercatino fornisce prodotti gastronomici e di artigianato. A completare l’opera è il Christkindmarkt, un albero di Natale alto più di 15 metri e addobbato con migliaia di sfavillanti Swarovski.

Mercatino di Natale di Valkenburg:

A Valkenburg, città olandese situata sulle rive del Geul, si tiene un mercatino al quanto insolito, essendo creato interamente all’interno di una grotta. Quest’ultima è situata ai piedi del Cauberg (monte famoso in tutto il mondo), si estende per decine di chilometri e offre uno scenario naturale davvero unico. Quello Valkenburg è uno dei mercatini sotterranei più antichi d’Europa e regala al turista un’esperienza a dir poco spettacolare. I corridoi della grotta diventano magici grazie alla musica in sottofondo che accompagna il turista.

Il mercatino di Natale di Stoccarda:

Quello di Stoccarda è uno dei mercatini natalizi più grandi al mondo, dove le decorazioni brillano in tutto il suo splendore. Un evento che affascina milioni di turisti originari di ogni parte del mondo grazie alla fragranza di cannella e vaniglia, i concerti dell’Avvento tenuti nella corte rinascimentale del Castello Vecchio e le casette accuratamente decorate con angeli, rami di pino e altri addobbi natalizi.

Il mercatino di Natale di Disneyland Paris:

Disneyland Paris è un luogo favoloso e rappresenta una destinazione straordinaria per chi ama i mercatini natalizi. Dunque, Eurodisney Mercatini di Natale 2018 è una meta da non tralasciare. Inoltre, non bisogna assolutamente dimenticare di visitare il parco che ospita un negozio di oggetti natalizi aperto tutto l’anno!

Il mercatino di Strasburgo

Il Chriskindelsmarik di Strasburgo (mercato di Gesù Bambino) è uno dei più incantevoli con le illuminazioni che trasformano questa città in una vera e propria perla dell’Alsazia. Tutte i luoghi della città, da Place Broglie a Place de Cathédrale, da Rue de la Comédie de la Gare e Place Kléber, vengono impadronite da profumi , colori, decorazioni e leccornie.  Un dettaglio immancabile? Le decorazioni per l’albero di Natale. Infatti, sembra che la tradizione di addobbare l’albero per le festività natalizie, sia nata proprio in Alsazia. Racconti risalenti al 1605 narrano che era solito decorare gli abeti con dolciumi, mele o fiori di carta.

Il mercatino di Dresda

Il mercatino di Dresda è nato nel 1434, e da quell’anno ha sempre cercato di mantenere la sua particolarità intatta, fino a divenire con i suoi 2 milioni e mezzo di visitatori. Inoltre, le bancarelle sono state restaurate per conservare l’aspetto tradizionale del Mercatino.

Il mercatino di Norimberga

Dall’apertura del mercatino numerosi visitatori di nazionalità differenti affluiscono tra gli stand fino a raggiungere il numero di 2 milioni. Sono più di 180 le bancarelle addobbate con un panno rosso e nero, con cui il mercatino si è guadagnato l’appellativo di “Piccola città di Legno e di Stoffa”. Ogni negoziante cerca di impreziosire il più possibile il suo stand per conseguire lo “Zwedschgermoo” d’oro (ma il riconoscimento prevede che ne vengano consegnati anche uno d’argento e di bronzo) conferito dalle amministrazioni della città. Sono assolutamente vietate le decorazioni in plastica e le ghirlande.

I mercatini di Vienna

I mercatini di Vienna sono una tradizione che esiste da ormai cent’anni e sono capaci di aumentare l’atmosfera magica delle feste natalizie. La location è il castello dello Schonbrunn dallo stile imperiale: all’interno della corte Ehrenhof, dinnanzi all’abitazione dove venne alla luce Francesco Giuseppe. I visitatori saranno immersi nello charme della location, dove possono assaggiare i tipici dolci di marzapane, biscotti, noci e nocciole all’interno di vasetti di miele.

Istambul: un Natale con spezie e narghilè

Se amate la misteriosa e fascinosa Istambul , allora non potete perdervi il Grand Bazar (Kapali Carsi), dove una grande varietà di colori, profumi, odori speziati, lampade e narghilè vi conquisterà mentre passeggerete tra le bancarelle. Un'altra novità assolutamente da vedere è il Bazar Egiziano dove a regnare sono il caffè, fichi giganti, frutta secca, datteri, spezie e altre prelibatezze gastronomiche del posto.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.