Marco Burato: “Non andrò a Uomini e Donne”

Marco Burato, membro del trio ‘I tre di denari’ assieme a Francesco Nonnis e Michael Di Liberto, è stato campione per oltre 35 puntate di ‘Reazione a catena’, il programma di Rai1 condotto da Amadeus che gli ha fatto portare a casa oltre 400 mila euro prima di essere battuti da ‘Le caffeine’. Fanpage.it lo ha intervistato in merito alla possibilità di sedere sul trono di Uomini e Donne e sui suoi progetti futuri.

Marco Burato: “non parteciperò a uomini e donne”

fonte: facebook
fonte: facebook

Il 19 giugno si è concluso il percorso di Marco Burato e dei suoi compagni nel programma ‘Reazione a Catena’, gioco a premi condotto da Amadeus su Rai1. La sua simpatia oltre alla indiscutibile bellezza lo hanno portato ad essere particolarmente apprezzato dalle fans che sperano di vederlo presto sul trono di Uomini e Donne. Intervistato però su questa possibilità Marco ha affermato:

Non seguo ‘Uomini e Donne’ e non ho ricevuto alcuna richiesta a riguardo, c’è stata una sorta di petizione online da parte di molte fan, ma in ogni caso non accetterei perché non penso che sia la tipologia di programma che mi rappresenta. Sarebbe bello rimanere nel mondo della tv, tantissimi fan ci hanno chiesto di partecipare ad altri programmi, vedremo che proposte arriveranno. [..] Già l’anno scorso avevo ricevuto migliaia di apprezzamenti e richieste di amicizia, ma quest’anno c’è stato proprio un boom di seguaci su tutti i social network: quasi 20.000 su Facebook, 12.000 su Instagram e migliaia anche su Twitter. È una cosa veramente strana, le persone ci riconoscono e ci fermano per strada per farci i complimenti, ne approfitto per ringraziare tutti per l’affetto che ci hanno sempre dimostrato.

Marco Burato: siamo stati licenziati

fonte: facebook
fonte: facebook

Sicuramente “i tre di denari” torneranno a “Reazione a Catena” in agosto per le puntate serali con i campioni dello scorso anno. Una buona possibilità tenuto conto della brutta sorpresa che hanno avuto una volta rientrati a casa: una lettera di licenziamento dalle rispettive aziende:

Siamo tornati sul posto di lavoro dopo due settimane di assenza, pensavamo che ci sarebbe stato qualche provvedimento, ma speravamo che non si arrivasse fino a questo punto. Penso che la perdita del posto di lavoro sia un incubo per chiunque, però d’altra parte abbiamo vinto una bella somma e speriamo che questa esperienza ci apra nuove possibilità. [..] Ci piacerebbe molto aprire qualcosa di nostro, magari un bar o un pub e chiamarlo proprio “I tre di denari”. Abbiamo un po’ di idee, con calma ci penseremo.

Insomma, un ragazzo semplice che però sembra avere le idee ben chiare sul suo futuro. E chissà che non cambi idea a proposito del programma..

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.