Viaggi

Mai più senza Internet: come restare sempre connessi durante le vacanze

Fare a meno di una connessione Internet non è concepibile: anche quando andiamo in vacanza, sentiamo il desiderio o la necessità di rimanere sempre connessi, per motivi vari ed eventuali. Purtroppo non è affatto detto che tutto questo sia possibile: spesso, quando siamo in viaggio, può capitare che il telefonino non prenda. Di conseguenza, non si potrà utilizzare il traffico dati del cellulare. Per non parlare delle aree totalmente sprovviste di segnale WiFi, che non fanno altro che peggiorare la situazione. Ad ogni modo esistono delle soluzioni per porre rimedio a questi noiosi incidenti di percorso.

Come gestire l’assenza del WiFi?

Lontani da casa, e senza una connessione dal cellulare: come possiamo gestire questi momenti di buio e di frustrazione? Una delle migliori opzioni che abbiamo a disposizione è rappresentata dai router portatili. Si tratta di piccoli apparecchi che riescono a collegarsi ad una serie di reti: la maggior parte di questi router mobile consente di navigare in 3G o in 4G, mentre altri si collegano alle reti LTE. Fra le altre cose non è neanche necessario legarsi ad un contratto, dato che provider come per esempio Linkem propongono anche offerte di Internet senza abbonamento. Il che significa che si naviga a consumo, dunque si evita di stipulare un contratto e di pagare cifre ben più alte. Inoltre sono dotati di ottime velocità di navigazione, che arrivano fino a 30 Mega al secondo.

Il cellulare non ha rete: come migliorare la ricezione?

Uno smartphone che non prende il segnale può essere fonte di frustrazione, ma anche di preoccupazione, soprattutto quando siamo in vacanza. È comunque possibile trovare dei modi per migliorare la ricezione del segnale: uno dei trucchi più classici è cercare di ottenere qualche tacca cercando una zona che sia alta. Anche il tentativo di prendere tacche lontani da altri dispositivi rappresenta un’ottima opzione alternativa. Infine, c’è un trucco che in pochi conoscono: attivare la modalità aereo, per poi disattivarla. Questo spingerà il device ad ottimizzare la ricerca delle reti.

App utili per trovare hotspot gratuiti

Per chi desidera connettersi a Internet tramite un hotspot esterno, il vero cruccio è il seguente: l’impossibilità di sapere se quel punto di connessione è libero o richiede una password. Ebbene, esistono delle applicazioni per smartphone che svolgono questo lavoro di ricerca in automatico. Quali sono le migliori? Al primo posto troviamo OpenSignal: la sua particolarità è la creazione automatica di un database, costruito tramite la community che usa ogni giorno questa app. Anche WiFi Map rappresenta una più che valida opzione: la rappresentazione grafica degli hotspot gratuiti è molto comoda, e le funzioni dell’app sono davvero ricche e utili. L’ultima app è Avast WiFi Finder, che permette anche di controllare la sicurezza della connessione.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.