Mamme

Le migliori sfilate di Carnevale in Italia

Il Carnevale 2017 sta per arrivare e porta con sé tantissimi festeggiamenti, sparsi lungo tutto lo stivale, specialmente per i più piccoli. Ecco la lista delle migliori sfilate di Carnevale in Italia.

Il Carnevale di Viareggio

Il Carnevale di Viareggio è un carnevale da sempre attento ai temi dell’attualità e della politica. Nel 2017, dal 5 al 28 febbraio, la cittadina toscana sarà invasa, come ogni anno, da carri allegorici, maschere e migliaia di persone in festa. Si comincia il 5 febbraio alle 15 con il primo corso mascherato e con la Cerimonia di apertura e l’insediamento di Burlamacco, la maschera ufficiale della rassegna, che prende idealmente possesso della città e apre i festeggiamenti del Carnevale. E si prosegue il 12 febbraio ore 15, con il secondo corso mascherato e poi con un fittissimo programma di eventi che porterà a Viareggio tantissime maschere, sfilate di carri (10 carri di prima categoria, 4 di seconda, 9 mascherate in gruppo, 16 maschere isolate e a bordo di ogni carro di prima categoria ballano fino a 250 figuranti in maschera), feste rionali tradizionali, spettacoli teatrali come le canzonette e le commedie musicali in vernacolo, numerosi veglioni in maschera nei locali e nelle discoteche della Versilia. E ancora: bande musicali e gruppi folkloristici, eventi sportivi e straordinari spettacoli pirotecnici. Gran finale martedì 28 febbraio (ore 15) con il corso mascherato di chiusura, uno spettacolo pirotecnico e la programmazione dei vincitori. Tanti gli eventi per grandi e piccini. Per i bambini ci sono i laboratori didattici al Museo della Cittadella. L’ingresso ai corsi mascherati è gratuito per i bambini fino a 1,20 mt di altezza. Queste le date: 5, 12, 18, 26 e 28 febbraio. Presso la Cittadella del Carnevale, il complesso che accoglie le officine dove i costruttori viareggini realizzano i carri si apre e racconta, attraverso bozzetti e documenti d’epoca, manifesti e modellini tutta la suggestiva storia del Carnevale. E per i più piccoli, laboratori didattici a partire da sabato 14 gennaio (ore 16.30) in cui divertirsi con la carta e modellare un manufatto in cartapesta. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 0584 53048.

Il Carnevale di Crema

Con le sue 4 sfilate di carri allegorici anche il Carnevale di Crema si conferma un gradito appuntamento del Carnevale della Penisola. L’edizione 2017 del Gran Carnevale Cremasco, che si prende vita dal 12 febbraio al 5 marzo, è un’occasione di divertimento, di riflessione e di riscoperta di prodotti e piatti tipici. Ma è anche, e soprattutto, un momento per bambini e ragazzi che qui trovano spazi gioco loro riservati, isole e trenini dal sapore di fiaba e tanta, tanta allegria. Corsi mascherati, gruppi folcloristici e musicali e tanti eventi collaterali nella 31° edizione di un Carnevale di antichissima tradizione. La maschera tipica cremasca è, infatti, “al Gagèt còl sò Uchet” e raffigura un contadino simile a quelli che un tempo si presentavano al mercato con l’oca, animale fondamentale nell’economia alimentare della civiltà agricola della zona. Domenica 12 febbraio Gran Galà di Carnevale. Numerosi anche gli eventi collaterali fino al gran finale del 5 marzo: molti sono dedicati al cioccolato, vera e propria specialità di Crema. Al Carnevale di Crema i più piccoli avranno a loro disposizione domenica 19 e 25 febbraio e domenica 5 marzo il truccabimbi, bolle giganti e laboratori creativi con materiali di riciclo. Da non perdere anche un giro sul trenino che attraversa la città per portare turisti e maschere alla scoperta delle sue molte bellezze.

Il Carnevale di Ronciglione

A Ronciglione nel Lazio uno dei più bei bei paesi medievali della Tuscia viterbese, il Carnevale di Ronciglione assume un sapore tutto particolare: quello della rievocazione storica. Fino al 28 febbraio, i corsi mascherati, in questo borgo tufaceo vicino al Lago di Vico e incorniciato dai Monti Cimini, sono protagonisti assieme a sfilate di cavalieri, bande folcloristiche e a spettacolari eventi come la cavalcata degli Ussari. Il suggestivo e storico (risale al 1500) Carnevale di Ronciglione attende i suoi molti ospiti a partire da domenica 31 gennaio con l’apertura del Carnevale e la cavalcata degli ussari in Centro città . Grandi eventi anche sabato 6 febbraio con le corse a vuoto (dei cavalli non montati da alcun fantino) e domenica 7 febbraio con i grandiosi corsi di gala. Gran finale martedì 9 febbraio con la chiusura del Carnevale e la festa di addio a Re Carnevale

Il Carnevale di Fano

Numerose le iniziative dedicate alle famiglie e ai bambini anche al Carnevale di Fano, nelle Marche, in occasione delle tre domeniche dei corsi mascherati, 12, 19 e 26 febbraio. Pensate che Fano reclama, a diritto, il titolo di Carnevale più antico d’Italia, risale al 1347. Durante le tre domeniche oltre alle sfilate di carri allegorici, ai gruppi folcloristici e musicali, alle mascherate, ai dolciumi e alle luminarie, il Carnevale dei Bambini, on sfilate mascherate dedicate, animazione, musica, divertimento e laboratori creativi, e una sorta di gemellaggio con il Carnevale di Cuba. Ingresso gratuito. Durante le sfilate non mancherà il famoso “getto“, quintali di caramelle e cioccolatini che piovono, per la gioia dei più piccoli, dai carri, durante le loro passerelle per le vie della città.

Il Carnevale di Saint- Vincent

Dal 19 al 28 febbraio a Saint-Vincent, si tiene il Carnevale dei Piccoli, una manifestazione decennale dove i bambini del posto sono i veri protagonisti. Un mese prima della manifestazione le maestre delle scuole elementari iniziano a preparare i bambini alle elezioni del piccolo Sindaco e del suo seguito, a votare, ovviamente, i bambini stessi. Al carnevale partecipano poi gruppi folcloristici, bande, majorettes e carri allegorici, ispirati al mondo dei bambini. Gran finale il martedì grasso, con una festa in cui vengono distribuiti polenta e salamini per tutti.

Il Carnevale di Borgosesia

In Piemonte, in provincia di Vercelli, Borgosesia ci invita a gustare il suo lungo Carnevale. Che da domenica 5 febbraio a mercoledì 1 marzo è un lungo viaggio alla scoperta delle tradizioni e dei sapori di Magunopoli, questo l’antico nome della cittadina della Valsesia. La festa inizia con la consegna delle chiavi al re Peru Magunella e alla regina Gin e si conclude con il Mercu Scurot, il funerale del Carnevale. Grandi protagonisti i carri allegorici, colossi di cartapesta usciti dalle abili mani di una delle più antiche scuole italiane. Da segnalare il “Bimbo Day”, in piazza Mazzini, ore 15-18, un momento di condivisione e allegria per i più piccini.

Il Family Festival di Bolzano

Dal 23 al 26 febbraio, dalle 10.30 alle 17, piazza Walther di Bolzano si trasforma in un grande palcoscenico a cielo aperto grazie al Family Festival, l’evento che richiama l’antica tradizione europea del teatro di figura e delle marionette e delle loro storie antiche e moderne. L’iniziativa, giunta quest’anno alla sua sesta edizione, ha come motto “Osservare, ridere di cuore e partecipare”. Gli spettacoli in lingua italiana si alternano a quelli in lingua tedesca e, nelle stesse fasce orarie si tengono anche i giochi di agilità e movimento. I più piccini possono fare un giro sulla giostra, sullo scivolo e sul trenino, senza dover acquistare un biglietto: ogni bambino riceve, infatti, presso l’Infostand il “Kasperlpass”, che permette la partecipazione gratuita a tutte le attrazioni e agli spettacoli.

Il Carnevale in Val Gardena

In Val Gardena, nel cuore delle Dolomiti altoatesine il Carnevale propone un calendario fittissimo di eventi e appuntamenti in cui le tradizioni ladine si uniscono a sport, divertimento e natura. Uno dei giorni clou dei festeggiamenti è il giovedì grasso, 23 febbraio, la “juebia grassa”, celebrato con una minestra d’orzo con speck. A Ortisei Gran Corteo di Carnevale (ore 15.30) mentre a Campo Frëina di Selva Gardena Skishow di Carnevale (ore 21.30). Altri festeggiamenti del martedì grasso (28 febbraio): Olimpiadi di Carnevale per bambini in Vallunga (ore 14) e a Ortisei Carnival Skishow (ore 21.15). Inoltre, in questi giorni di festa a Ortisei, Selva e Santa Cristina, al pomeriggio si potrà pattinare su ghiaccio in maschera, assistere a spettacoli di clown e magia e lasciarsi dipingere il viso con farfalle, animali o fiori nelle postazioni di truccabimbi.

Il Carnevale ladino della Val di Fassa

Dal 17 gennaio al 28 febbraio in Val di Fassa c’è il Carnevale Ladino. Canazei, Campitello, Pozza, Vigo, Moena e le altre località della valle organizzano feste di piazza, spettacoli, balli in maschera e sfilate e tanti altri eventi, molti dei quali ispirati inspirati ai riti e ai protagonisti della tradizione carnevalesca ladina. All’antica quotidianità fassana, in particolare, si rifanno le “mascherèdes” (rappresentazioni burlesche e canzonatorie) le “faceres” (le maschere lignee intarsiate dagli scultori locali). Le giornate più significative saranno domenica 26 febbraio, l’ultima domenica di Carnevale, e martedì 28 febbraio, martedì grasso, con le sfilate e le feste di chiusura a Moena, Campitello e Vigo di Fassa.

Il Carnevale di Sauris

A Sauris, in provincia di Udine, si festeggia uno dei più antichi Carnevali delle Alpi. Giornate all’insegna della tradizione e di rituali che si tramandano da secoli, con il clou sabato 25 febbraio, il sabato prima del mercoledì delle ceneri. Protagonisti della festa sono il “Rölar”, una figura demoniaca armata di scopa, e il “Kheirar”, il re delle maschere che dirige la festa. A seguire, la “Notte delle lanterne”, il corteo che parte da Sauris di Sopra al lume delle lanterne e si inoltra nel bosco in direzione di un grande falò propiziatorio. Al ritorno dolci e vin brulè negli stavoli, le tipiche baite in legno e pietra della vallata. Ma appuntamento speciale anche venerdì 24 febbraio (dalle 14.30) con il “Carnevale dei bambini“, con corteo e merenda per i più piccoli.

Il Carnevale di Gropparello

Il 5 marzo, per festeggiare il Carnevale, il Castello di Gropparello (PC) apre il Parco delle Fiabe, una narrazione ironica, divertente, un susseguirsi di personaggi nel bosco, impersonati da attori professionisti, che sanno come coinvolgere il pubblico, di piccoli e grandi. Il Parco si può visitare tutto il giorno, dalle 10 (ultimo ingresso utile per partecipare a tutto il programma ore 14). Grande appuntamento alle 15 con la sfilata al castello guidata dal tamburino reale e alle 15.30 con una avventura in costume. Al termine merenda a base di chiacchiere (ore 17).

Il Carnevale di Busseto

Il 12 febbraio il Gran Carnevale Storico della Risata di Busseto (PR) compie 136 anni e la cittadina, meglio nota come il paese di Giuseppe Verdi, festeggia per quattro domeniche (12, 19, 26 febbraio e 5 marzo) aprendo le sue porte alle sfilate in maschera e alla satira, la grande protagonista – assieme alla musica – della kermesse. Molto anche per i bambini: giochi gonfiabili gratuiti in piazza Verdi, trucca bimbi, nuvole di zucchero filato in piazza e l’atteso e sempreverde trenino Carnival Express che gira gratuitamente tra le vie del paese! E ancora: mercatini dell’antiquariato, specialità enogastronomiche, gruppi di animazione, eventi sportivi e raduni camperistici. Un programma fitto di eventi che cambia ogni domenica e che rende quello di Busseto uno degli appuntamenti di Carnevale più attesi della Penisola.

Il Carnevale di Ferrara

Dal 23 al 28 febbraio Ferrara catapulta i visitatori nelle atmosfere fastose della corte cinquecentesca di Ercole I d’Este e della bella Lucrezia Borgia. Non è un Carnevale come tutti gli altri il “Carnevale Rinascimentale a Ferrara“: le dame e i cavalieri potranno infatti sbizzarrirsi tra balli mascherati, banchetti rinascimentali, spettacoli di teatro comico classico e feste in dimore storiche. Ricco il calendario degli eventi, a partire dai laboratori e dalle attività per i bambini (come la “caccia al tesoro facilitata alla ricerca della pietra filosofale” del 25 febbraio). Non mancheranno giullari e tanta animazione per grandi e piccini. E a Comacchio domenica 19 e 26 febbraio tutta la magia del “Carnevale sull’Acqua“.

Il Carnevale di Foiano della Chiana

Si parte il 5 febbraio con uno tra i più antichi Carnevali d’Italia, quello di Foiano della Chiana, piccolo borgo in provincia di Arezzo. Cinque domeniche (5, 12, 19, 26 febbraio e 5 marzo) durante le quali il Carnevale, giunto quest’anno alla 478° edizione, renderà omaggio al Re Giocondo, il patrono della manifestazione. Fin dalla prima domenica, le quattro fazioni del paese (Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici) si sfideranno a colpi di coriandoli e cartapesta nella realizzazione dell’allegoria più suggestiva.

Il Carnevale dei Ragazzi a Foligno

Giunge quest’anno alla 56° edizione il Carnevale dei Ragazzi di Sant’Eraclio di Foligno, in provincia di Perugia: il 12, 19 e 26 febbraio il paese si trasforma nella “città del Carnevale” con una speciale Osteria aperta solo per il periodo dei festeggiamenti. Il clou della festa sono ovviamente i corsi mascherati della domenica. Da non perdere, per i più piccoli, i laboratori dei Carri Allegorici, che coinvolgono anche la scuola e formano i cartapestai di domani, e Academy Circus, il laboratorio di giocoleria sostenuto dal Carnevale dei Ragazzi per formare giovani artisti di strada.

Il Carnevale di Bracciano

In occasione del Carnevale la Famiglia Addams si trova ospite presso il castello Odescalchi di Bracciano (RM) e propone stravaganti vicende ai grandi e ai bambini che avranno il coraggio di seguire le loro folli avventure tra le magnifiche sale del maniero. Queste le date: domenica 12, 19 e 26 febbraio (ore 15.30). Posti limitati, ingresso gratuito per bambini fino a 3 anni.

Il Carnevale di Putignano

Il Carnevale di Putignano (BA), in Puglia, è uno dei più antichi d’Italia, risalirebbe infatti al 1394 ed è sicuramente il più lungo visto che finisce il martedì grasso come tutti gli altri carnevali, ma comincia il 26 dicembre con la pluricentenaria tradizione della Propaggine, con poeti dialettali che si alternano sul palco della piazza cittadina per declamare versi satirici in rima. L’emblema della festa sono i carri allegorici ricchi di colore, movimento, creatività e cura dei dettagli, creati dalle abili mani dei maestri cartapestai e protagonisti dei corsi mascherati. Protagonisti la maschera Farinella e l’Orso (anch’esso una maschera che gira al gunizaglio per il paese). Le date dei corsi mascherati: domenica 12, 19, 26 febbraio e martedì 28 febbraio.

Il Carnevale dell’Alta Murgia

Al Parco Naturale Selva Reale nell’Alta Murgia (BA), in Puglia, la rassegna culturale Magico Bosco propone due appuntamenti espressamente dedicati al Carnevale. Domenica 26 febbraio è in programma una “Festa di Carnevale“, con una riunione di magici personaggi provenienti da tutti i boschi e pronti a svelare ai bambini presenti (in maschera!) i loro segreti. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 346 6070190; info@selvareale.it

Il Carnevale di Acireale

Il 18 e 19 e dal 23 al 28 febbraio (ma anche il 29, 30 aprile e 1° maggio con la Festa dei Fiori), il Carnevale di Acireale è il più bel Carnevale della Sicilia che attende i propri ospiti lungo le vie del centro storico con sfilate di carri che rivelano tutta l’abilità degli artigiani acesi.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.