Georgette Polizzi in ospedale: ecco cosa è successo

E’ un momento difficile per Georgette Polizzi. L’ex protagonista di Temptation Island è stata ricoverata in ospedale, nel reparto di Neurologia, a causa di alcune problematiche non meglio identificate. La stanno sottoponendo ad alcuni accertamenti e accanto a lei c’è l’inseparabile fidanzato Davide Tresse.

Georgette Polizzi in ospedale: ecco cosa è successo

georgette-polizzi-1-min

Brutto momento per Georgette Polizzi. L’ex protagonista di Temptation Island ha raccontato tramite i suoi canali social di essere stata ricoverata nel reparto di Neurologia e che si sta sottoponendo ad accertamenti che dureranno qualche giorno:

Porca vacca se è strana la vita…Ve lo dico sempre che non smette mai di stupire…E così in men che non si dica ti ritrovi in un letto di ospedale con un dottore che ti dice che dovrai restarci per un bel po di giorni…Però cara vita una cosa te la dico… TU NON MI FAI PAURA ED IO SONO PIÙ FORTE DI TE!! E poi vicino a me c’è il momo e neanche lui ha paura quindi sai che c’è?!? Questa volta puoi andartene a F….lo! Qui in neurologia sono molti bravi, ho fatto molte visite e controlli e hanno già fatto una semi diagnosi. Grazie per gli infiniti messaggi. La situazione non è delle migliori, ma vi giuro che vi terrò aggiornati perché lo meritate perché voi siete parte di me. Grazie per quello che mi scrivete. Vi sento vicini.

In molti sanno che Georgette soffre di una malattia rara che la porta ad avere degli ascessi interni per i quali ha subito diversi interventi in passato e della quale aveva parlato in un’intervista per il sito Isa e Chia dove aveva anche accusato l’ex fidanzato Luca Dorigo di non esserle stato abbastanza vicino nel momento del bisogno. Oggi, in seguito alla perdita di sensibilità e formicolio in alcune parti del corpo è stata costretta ad un nuovo ricovero ma, tramite le sue Instagram Stories, ha chiesto rispetto per il momento difficile e nessuna speculazione superficiale sul suo attuale stato di salute:

Vi chiedo solo una cortesia. Smettete di scrivermi di casi accaduti nella vostra vita ipotizzando ciò che secondo voi posso avere. Ve lo chiedo con il cuore in mano! Qui in neurologia sono molto bravi, oggi ho fatto diverse visite e ci sono più referti che parlano e hanno già fatto una semi diagnosi. Quindi vi chiedo di non continuare a fare i Google della situazione. Mi piace leggervi ma la situazione è già abbastanza complicata così. Cercate di capire.. grazie!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.