Salute

Il “galateo” della piscina: 5 consigli per frequentare la piscina senza pensieri!

Chi ama il nuoto non trova mai delle scuse per rinunciare alla piscina: io faccio parte di questa tipologia di appassionate! Anche d’inverno non potrei mai farne a meno e, quando arriva la primavera, naturalmente mi sento più stimolata ad andare a nuotare. Nonostante l’amore per la piscina, però, ci sono alcune regole da seguire per evitare spiacevoli questioni come infezioni o funghi!

Perché in piscina ci sono i funghi?

A causa dell’alto tasso di umidità e condensa presente all’interno delle palestre e delle piscine, si rischia di incorrere più spesso di quanto si possa immaginare in situazioni sgradevoli e quindi di dover porre immediatamente rimedio. Perché si trovano soprattutto in piscina? Come accennavo, la causa principale è data da l’umidità e dai tanti ristagni di acqua che creano l’ambiente perfetto per lo sviluppo di certe tipologie di organismi. E’ infatti consigliabile stare attentissime e prendere le giuste precauzioni quando frequentiamo questi luoghi, come spogliatoi e docce comuni!

Ecco il galateo della piscina: cosa fare?

Per evitare i funghi, esistono 5 regole che dovrai seguire e che io ti insegnerò in pochissime righe: intanto devi sempre asciugarti tamponando con asciugamani accuratamente puliti ogni zona del corpo, in questo modo combatterai assorbendola, l’umidità. Poi non è consigliabile camminare a piedi nudi per la piscina, perché i piedi e le unghie sono spesso le vittime preferite dai funghi: indossa sempre le infradito. Usa pure una crema a base di zolfo per proteggere i punti più critici: non solo la pianta dei piedi ma anche l’inguine e tutte le zone del corpo più delicate. In base a quanto ti ho spiegato prima, dovrai anche tenerti a debita distanza dalle pozze di acqua stagnante: è qui che i funghi proliferano con maggiore facilità. Infine, non scambiarti mai gli asciugamani con le altre persone, anche se le conosci: la stessa regola vale per gli indumenti e per le ciabatte!

Come curare un fungo?

Se i funghi dovessero comunque attaccarti, non preoccuparti: nonostante le accortezze, un sistema immunitario basso potrebbe renderti facilmente soggetta a questo problema. Come puoi curarli? In questi casi è bene intervenire immediatamente con un’apposita pomata antifungina, come quella di Trosyd, che contiene una sostanza nota come Tioconazolo, che aiuta a curare diverse forme batteriologiche. Prima, però, consulta sempre un dermatologo: non è detto che si tratti di un fungo, e chiaramente ogni malattia richiede una sua specifica cura!

Non solo funghi: gli altri rischi in piscina

Tra le varie forme batteriche che possiamo rischiare di prenderci in piscina, c’è anche la congiuntivite, quindi assicurati sempre di usare gli occhialini quando ti trovi in vasca, e un buon collirio idratante una volta che sarai uscita dall’acqua. Dovresti anche usare le cuffie apposite o dei piccoli tappi, perché persino i canali uditivi possono rischiare di andare incontro a infezione.

È vero che i rischi possono sembrano molti, ma in realtà basta solo avere cautela: con i consigli che ti ho dato, potrai nuotare in tutta sicurezza e goderti al massimo un’attività fisica sana e divertente come la piscina!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.