In primo piano

Fedez pubblica il numero di telefono di Rovazzi e si scatenano i messaggi

fedez_rovazzi

Telefono intasato dai messaggi per Rovazzi. Non si tratta di un’improvvisa impennata di popolarità per il cantante italiano ma più semplicemente, e simpaticamente, di uno scherzo dell’amico rapper Fedez che ha deciso bene di divulgare il numero di telefono dell’autore di “Andiamo a comandare” durante una Stories su Instagram. Il risultato è stato esilarante. Per tutti tranne forse che per il malcapitato Rovazzi che l’ha però presa sul ridere. Telefono con migliaia di sms e centinaia di telefonate in entrata. Necessario quanto meno un cambio di numero nei prossimi giorni…

Lo scherzo di Fedez

rovazzi_scherzo_instagramFedez e Rovazzi sono amici da tempo e spesso compaiono sui social in compagnia durante serate, cene e giornate con gli amici. In occasione della festa di compleanno di Rovazzi, a giorni nelle sale cinematografiche per il suo esordio sul grande schermo con il film “Il Vegetale”, Fedez ha pensato bene di omaggiarlo a dovere pubblicando il numero di cellulare dell’amico durante una Stories sul suo profilo Instagram ufficiale. Insieme al numero di telefono anche l’invito di Fedez a scrivere all’amico una semplice domanda: sei teso? Il riferimento è molto probabilmente alla prossima uscita della pellicola che vede protagonista proprio Rovazzi. Insomma un semplice scherzo tra amici, il risultato però è del tutto esilarante. Migliaia di fans non hanno infatti perso l’occasione di scrivere messaggi e notifiche al “povero” festeggiato. Tantissimi auguri quindi, ma tantissimi davvero.

Migliaia di notifiche

Subito dopo che la Stories con il numero di telefono di Rovazzi è stata pubblicata sul profilo di Fedez, che ovviamente conta migliaia e migliaia di affezionati followers, il cellulare del malcapitato è stato istantaneamente preso d’assalto dai fans. Centinaia e centinaia di messaggi in arrivo sullo smartphone di Rovazzi che non smetteva mai di suonare. Tra l’ilarità generale, Fedez ha documentato anche questo momento con una stories che mostrava il telefono dell’amico mentre riceveva in continuazione nuove notifiche. Il povero Rovazzi ha deciso ovviamente di prenderla sul ridere e ad un certo punto ha deciso addirittura di rispondere alla telefonata di un fans che ha avuto la faccia tosta addirittura di chiamarlo. Insomma un regalo un po’ inaspettato quello di Fedez che adesso dovrà quantomeno regalare all’amico anche un nuovo numero di telefono, sperando inoltre che l’esordio al cinema sia dei migliori.

Promessa mantenuta?

Inizialmente Rovazzi è apparso un po’ sorpreso dall’improvvisa ilarità che lo circondava ma ha subito capito che qualcosa non andava: “avete pubblicato il mio numero di telefono?” ha chiesto preoccupato agli amici. Fedez, mente del simpatico scherzo, aveva ovviamente introdotto in rima le sue intenzioni: “ora faremo una cosa e diventerete tutti pazzi. Vi stiamo dando il numero di cellulare di Fabio Rovazzi. Lui con noi cavalieri rimarrà per sempre offeso, ma scrivetegli ‘Sei teso'”. Capito il tranello che gli era stato teso dagli amici, Fabio Rovazzi come detto l’ha inizialmente presa sul ridere e in un secondo momento ha anche risposto alla telefonata di un misterioso fans. Chiusa la curiosa conversazione, Rovazzi ha mostrato a Fedez il proprio smartphone tempestato di notifiche e si è lasciato andare ad una promessa molto impegnativa: “risponderò a tutti entro sera”. Non è dato sapersi se l’abbia poi fatto veramente ma immaginarci un Fabio Rovazzi alle prese con lo smartphone fino a notte fonda ci risulta quantomeno improbabile.

Esordio al cinema

Come già anticipato Fabio Rovazzi, raggiunta la notorietà grazie alla canzone “Andiamo a comandare” e amicissimo di Fedez e Chiara Ferragni, si appresta ad esordire sul grande schermo. Il film si intitola “Il Vegetale” ed è stato scritto e diretto da Gennaro Nunziante. Ecco le dichiarazioni di Rovazzi in vista dell’uscita nelle sale: “Il vegetale racconta la nostra generazione che ha ereditato il nulla e dove il modello vigente è fottere il prossimo. Credo sia meglio che si instauri invece un rapporto civile. Quelli della mia generazione sono spaesati, precari e si sono dovuti inventare nuovi lavori per sopravvivere proprio come ho fatto io. Il film affronta tematiche molto importanti e ha il pregio di non vedere la mia generazione come si fa troppo spesso. Il messaggio è rimboccarsi le maniche se si vuole ottenete qualcosa. Il modello di realizzazione che c’è oggi è sbagliato e mette da parte il garbo e l’onestà dei rapporti umani”.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.