Febbre ghiandolare nei bambini: 13 sintomi

Il tuo bambino ha la febbre da molto tempo? Mangia poco o soffre di eruzioni cutanee? In tal caso, potresti trovare questo articolo interessante. Il tuo piccolino, infatti, potrebbe avere la febbre ghiandolare. I bambini possono contrarre la febbre ghiandolare? Cosa è? Come si tratta? Continua a leggere per saperne di più.

Cos’è la febbre ghiandolare?

La febbre ghiandolare è una condizione di salute infettiva che colpisce i bambini e porta a febbre alta. È conosciuta anche come “malattia del bacio”. Se il tuo bambino ha la febbre alta, consulta immediatamente un medico.

Cause della febbre ghiandolare nei bambini

Il virus di Epstein-Barr o EBV è la causa principale della febbre ghiandolare nei bambini. L’EBV è maggiormente contagioso quando il bambino ha la febbre alta. La febbre ghiandolare può essere causata anche da altri fattori, tra cui:

– Saliva o sputo di un individuo che soffre di febbre ghiandolare.
– Esposizione a starnuti e tosse.
– Condivisione di cibo, bevande, bicchieri, cucchiai e altre cose.

Sintomi della febbre ghiandolare nei bambini

Come capire se il bambino ha la febbre ghiandolare? Ecco quali sono i sintomi principali.

1. Febbre alta
2. Gonfiore delle ghiandole nell’area del collo. Gonfiore di altre parti del corpo, come le ascelle
3. Afte all’interno della bocca
4. Affaticamento o mancanza di vitalità
5. Mancanza di appetito
6. Sudorazione eccessiva
7. Pianto causato da dolori muscolari
8. Difficoltà a respirare
9. Piccole macchie rosse o violacee sulla bocca del bambino
10. Eruzioni cutanee sul corpo, in particolare nell’area del petto
11. Occhi gonfi o gonfiore visibile attorno agli occhi
12. Pancia e milza gonfie
13. Il bambino soffre di ittero e presenta pelle e occhi gialli

Diagnosi della febbre ghiandolare nei bambini

Quando compaiono questi sintomi, è importante diagnosticare esattamente di cosa soffre il bambino. Un esame del sangue aiuta a diagnosticare la febbre ghiandolare nei bambini in maniera facile e veloce.

Trattamento della febbre ghiandolare nei bambini

Anche se non c’è una vera cura per la febbre ghiandolare, è possibile seguire alcune misure per alleviarne i sintomi. I sintomi di questa malattia tendono a passare naturalmente in alcune settimane. Di seguito, alcuni dei trattamenti principali che aiutano a mitigare la condizione.

Aumenta l’assunzione di liquidi del bambino

In presenza di febbre ghiandolare è importante che tu faccia assumere al tuo bambino molti liquidi per prevenire il rischio di disidratazione. Puoi dargli acqua o succo di frutta non zuccherato, purché in quantità sufficienti.

Lascia che il bambino riposi

Non è obbligatorio che il bambino rimanga tutto il tempo a letto, ma è essenziale per trattare la febbre ghiandolare. Il riposo terrà lontano l’affaticamento. Il bambino potrebbe avere la milza gonfia, la quale potrebbe subire dei danni e, nel peggiore dei casi, scoppiare. Per cui impedisci al bambino di muoversi troppo e scoraggia quelle attività che richiedono molte energie.

Prevenire la febbre ghiandolare nei bambini

Seguendo questi semplici consigli è possibile prevenire la febbre ghiandolare nei bambini.

– Impedisci che il tuo bambino venga a contatto con individui che soffrono di questa condizione.
– Evita di condividere utensili, cucchiai, vestiti e altre cose con gli altri.
– Lava tutti i vestiti, utensili, giocattoli e altre cose con cui il tuo bambino viene in contatto regolarmente.
– Una cura e una pulizia appropriate e regolari possono aiutare a prevenire che il bambino contragga la febbre ghiandolare.

Il tuo bambino hai mai sofferto di febbre ghiandolare? Come l’hai curata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*