fascia neonato facile da indossare: 5 modelli

Fascia neonato facile da indossare: 5 modelli

Se siete in procinto di comprare una fascia neonato, ma non sapete quale modello scegliere, ecco la guida utile con 5 modelli di fascia neonato facile da indossare. Se fino a pochi anni fa i bambini si preferiva tenerli nelle carrozzine oggi si è riscoperta quella cultura dal sapore antico o tipico solo di alcuni paesi del mondo, di mettere i propri bebè nella fascia e tenerli a stretto contatto con il proprio corpo.

Ma quali sono le migliori fasce da neonato? Quali caratteristiche devono avere? Come scegliere tra i tanti modelli presenti sul mercato? Questa breve guida vi aiuterà a scegliere il modello di fascia neonato facile da indossare più adatto alle vostre esigenze e farà un pò di chiarezza su alcuni aspetti importanti, prima di procedere con l’acquisto.

LEGGI ANCHE:

Stitichezza notturna nei neonati: rimedi e consigli

10 idee per annunciare la nascita senza mandare foto

Le fasce portabebè comode più facili da mettere

Il bimbo nella fascia portabebè può assumere diverse posizioni, questo dipende sia dalla conformazione fisica, ci sono neonati più grandi o più piccoli rispetto alla media, sia dall’età. Ad esempio, un bebè di pochi giorni deve mantenere la posizione raccolta, praticamente qualcosa di molto simile a quando era ancora nella pancia della mamma. Mentre invece la posizione supina si può far tenere man mano che il piccolo cresce ed i suoi muscoli si rafforzano.

Quindi la prima caratteristica da valutare prima di procedere con l’acquisto di una fascia neonato facile da indossare è la sua versatilità, ovvero la possibilità di far assumere al bambino posizioni diverse. All’inizio quasi sicuramente la fascia sembrerà la cosa più difficile da indossare, ma poi con il tempo, la pratica e la crescita del bambino, ci si accorgerà della comodità e della praticità di questo accessorio per bambini.

Le migliori fasce porta bebè del 2019

Prima di scoprire i 5 modelli di fascia neonato facile da indossare, qualche informazione sui materiali migliori. Attenzione che ci sia la certificazione del materiale da parte dell’ente preposto. La fascia portabebè sarà a stretto contatto con la pelle del bambino, non dimentichiamolo. Esistono poi modelli con materiali elastici e quelli con materiali rigidi.

I primi sono facili da indossare, tipo una t-shirt, ma con la crescita del bambino e soprattutto del suo peso, le fasce realizzate con materiali elastici vanno abbandonate. I materiali rigidi sono più resistenti e possono essere utilizzate fino a che i bambini hanno 3 anni. Ed ora è il momento di scoprire insieme i 5 modelli di fascia neonato facile da indossare.

Hoppediz – Aberdeen

fascia neonato facile da indossare

La fascia della Hoppediz – Aberdeen ha il grande vantaggio di avere due buchi che permettono di individuare subito il centro. I bordi sono di colore diverso per essere meglio distinti ed il taglio diagonale rende l’allacciatura più semplice. Tantissimi i colori e le misure disponibili. Il materiale con cui è realizzata la fascia portabebè è il cotone ed è lavabile in lavatrice. Una piccola tasca con strappo permette si sistemare e tirar fuori all’occorrenza piccoli oggetti come cellulare o salviettine. Le fasce Hoppediz sono leggere ma molto resistenti; realizzate in cotone intrecciato, sono elastiche solo in diagonale e consentono di portare il bambino fino ai 10 kg di peso.

Prezzo Amazon: 76,14 euro

NimNik

fascia neonato facile da indossare

Tra i modelli di fascia neonato facile da indossare troviamo questo accessorio della NimNik, realizzato in tessuto resistente. Grazie alla versatilità di questo prodotto è possibile far assumere al bambino 5 diverse posizioni, in base ad età e peso. Facilissima da indossare e utilizzare, considerata da molti utenti la migliore fascia porta bebè attualmente presente sul mercato. La fascia ha una lunghezza di 5 metri e questo vuol dire che si adatta alla perfezione alla crescita del bambino. Realizzata in cotone e lycra, la fascia è resistente ed elastica.

Prezzo Amazon: 24,99 euro

Amazonas Sling Laguna

fascia neonato facile da indossare

Consigliata fino a 15 kg di peso, l’economicità e la qualità alta del tessuto la rendono una delle migliori fasce portabebè del 2019. La mancanza di cuciture garantisce una perfetta tenuta ed evita eventuali rotture. E’ lunga 5 metri e alta ben 70 cm e quindi perfetta per adattarsi a qualsiasi corporatura sia dei genitori che del bambino. Tessuto dotato di certificazione Oeko Text Standard 100, che assicura la perfetta compatibilità del materiale a contatto con la pelle del bambino. Realizzata in cotone ecologico.

Prezzo Amazon: 68,99 euro

Koala Babycare

fascia neonato facile da indossare

Tra le fasce portabebè facili da indossare non poteva mancare questo modello della Koala Babycare, grazie alla presenza delle due bande regolabili. Lo schienale è ergonomico così da scaricare il peso del bambino sulle spalle e la zona lombare, inoltre essendo traspirante permette una perfetta areazione. Utilizzabile fin dai primi giorni del bebè in posizione raccolta, la fascia è molto utile anche per l’allattamento. Koala Cuddle Band grazie alla chiusura ad anelli, rimane sempre in posizione e non si allenta. E’ composta dal 95% di cotone e 5% spandex, in una sola direzione.

Prezzo Amazon: 39,95 euro

Baby Choice

fascia neonato economica

Una novità in fatto di accessori per bambini, realizzata in tessuto di cotone elastico, traspirante, comoda e facilissima da indossare. Nella confezione, oltre alla fascia portabebè, in regalo un bavaglino, il tutto all’interno di un box, perfetto come regalo. Disponibile in due diverse colorazioni, grigio scuro e grigio con stelline, misura 55 x 510cm e si può utilizzare per i bambini fino a 15 kg di peso.

La fascia portabebè permette di avere le mani sempre libere e quindi di svolgere altre attività, magari mentre il bambino si fa cullare dal battito cardiaco di mamma e papà. Inoltre avere il bambino con sè, permette di controllarlo in qualsiasi momento e di continuare ad avere quel rapporto speciale ed unico che c’era quando era ancora in pancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*