IN PRIMO PIANO, News

Donna tedesca vittima di stupro a Villa Borghese

Donna tedesca vittima di stupro a Villa Borghese

Ancora una volta una notizia su una violenza esercitata nei confronti di una donna. Questa volta la vittima è una 57enne tedesca che è stata stuprata a Roma, a Villa Borghese. Le forze dell’ordine sono alla ricerca dell’aggressore.

Donna tedesca vittima di stupro a Villa Borghese

Una viceda terrible e imperdonabile è quanto è avvenuto la scorsa notte a Villa Borghese, nel pieno centro della città di Roma. Una donna di origini tedesche è stata violentata. Ancora non si conosce l’identità dell’aggressore, ma le forze dell’ordine sono già al lavoro. Molti indizi emergono dal racconto della stessa donna,che seppur sotto shock ha saputo fornire tutti i dettagli agli inquirenti.

La testimonianza della donna

Nonostante il terribile accaduto, la 57 enne di origini tedesche ha saputo raccontare con dovizia di particolari quanto è avvenuto la notte scorsa a Villa Borghese. La donna è stata ritrovata nuda e legata a un palo da un tassista romano che transitava all’interno del parco di Villa Borghese e che ha subito dato l’allarme. La 57enne tedesca che vive a Roma da circa sei mesi, senza fissa dimora ha raccontato agli inquirenti: “Mi ha afferrato per i capelli, picchiato e violenato. A un certo punto sono riuscita a scappare ma lui mi ha raggiunto, mi ha legato i polsi per non farmi muovere e sono continuati gli abusi”.

La donna ha fornito anche altri particolari sull’aggressore che avrebbe un’età compresa tra i 20 e i 25 anni, la carnagione chiara e un accento dell’est Europa.

La stato delle indagini

Adesso la donna è ricoverata all’Ospedale Santo Spirito, dove i medici l’hanno sottoposta a tutte le cure necessarie e hanno effettuato tutti gli accertamenti che hanno confermato l’avvenuta violenza.

Le Forze dell’ordine hanno avviato da subito le indagini e le ricerche dell’aggressore, lavorando sin dalle prime ore della denuncia a Villa Borhese, alla ricerca di indizi che potrebbero condurre all’aggressore, che avrebbe sottrattto alla vittima anche 40 euro. Nel frattempo, gli inquirenti della Procura di Roma hanno aperto un fascicolo d’inchiesta.

Le dichiarazioni di Sindaco e Presidente della Regione

Non sono ovviamente mancate le reazioni dei politici. Sin da subito infatti sia il sindaco di Roma Raggi che il Presidente della Regione Lazio Zingharetti hanno condannato duramente l’ennesimo episodio di violenza contro le donne, pubblicando un post sui rispettivi profili twitter:

Schermata 2017-09-18 alle 22.20.11

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.