Come curare la dermatite da contatto

La dermatite da contatto, come spiega questa pagina di Eucerin, è una condizione cutanea che provoca l’arrossamento e l’infiammazione della pelle. Per proseguire nella sua definizione è bene stabilire una differenza fra le due tipologie: la dermatite da contatto irritativa (DIC) e la dermatite allergica da contatto (DAC). La prima non è legata all’attivazione di alcun meccanismo allergico: si tratta infatti di un’irritazione che nasce per via del contatto con alcuni elementi come le tossine o gli agenti chimici presenti nei detergenti. La dermatite allergica vede invece la reazione del sistema immunitario nei confronti di uno o più allergeni, variando quindi da soggetto a soggetto.

Dermatiti da contatto: cause e sintomi

Anche per quanto concerne le cause è bene procedere distinguendo i due tipi: la DIC è dovuta soprattutto al contatto con sostanze di carattere tossico, manifestandosi con cute disidratata, debole o eccessivamente sensibile; nel caso della DAC si attiva invece la reazione del sistema immunitario in presenza di allergeni quali la polvere, le sostanze vegetali, i metalli come il nichel o i coloranti. I sintomi possono essere numerosi e variare da caso a caso, ma in genere è sempre verificabile la comparsa di zone arrossate sulla cute, insieme al prurito e al bruciore. La zona affetta da dermatite da contatto a volte appare anche gonfia o manifesta lesioni epidermiche come le vescicole purulente; spesso, inoltre, la pelle può presentare desquamazioni soprattutto per quanto riguarda le braccia e le mani.

Come curare e prevenire la dermatite?

La dermatite può essere curata con alcuni rimedi naturali come il gel di aloe vera o gli impacchi a base di camomilla. Per evitare di dover correre ai ripari, è anche utile capire come prevenirla, soprattutto a livello di igiene personale: bisogna sempre lavarsi con delicatezza, avendo cura di evitare di stressare la pelle con docce troppo frequenti o di sfregarla in maniera eccessiva. Per scongiurare i rischi di dermatite è altrettanto importante scegliere sempre dei cosmetici certificati e non aggressivi; stesso discorso vale per i detergenti utilizzati per le pulizie domestiche: meglio optare per prodotti non a base di alcool. Infine, si consiglia di usare copri-federe e copri-materassi anti-acaro, per essere sempre protette da questi fastidiosi allergeni.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.