Cosa mangiare dopo il parto

Qui verrà presentata una breve lista di ciò che deve essere incluso nella tua dieta per almeno tre mesi dalla data del parto.

Aspetti un bimbo bellissimo e sano? Fantastico! Le 36-40 settimane di gravidanza e il travaglio potrebbero cambiare la tua vita per sempre e non potrai fare altro che amare tutto questo! Alla fine, diventerai mamma!

Advertisements

Ed è proprio ora che capirai quanto è importante prenderti cura di te. Una volta diventata mamma, infatti, il tuo istinto naturale ti porterà a mettere al primo posto i bisogni del bambino in qualsiasi cosa trascurando, così, i tuoi. Se prendi la febbre, ti preoccuperai di attaccarla al bambino e persino se hai delle strane abitudini avrai paura di trasmetterle a tuo figlio!

Quindi, se in questo momento ti stai preoccupando di cosa dovresti includere e cosa no nella tua dieta post-parto, sei sulla strada giusta.

Dieta post-parto: cosa mangiare

La dieta per una neo mamma sembra una cosa trita e ritrita e, sicuramente, l’hai sentita fin dal fatidico giorno in cui hai annunciato di essere incinta. Ma non è mai abbastanza ricevere dei buoni consigli, quindi vai avanti a leggere per saperne di più riguardo la tua dieta post-parto ideale.

1. Idratazione:

Molto importante per le mamme che allattano al seno! Il neonato assorbe dal tuo corpo un’elevata quantità d’acqua e potrebbe lasciarti disidratata. Un ottimale consumo d’acqua (acqua fresca, zuppe e succhi di frutta) è davvero essenziale.

2. Verdure:

Puoi cominciare a mangiare cibi solidi non appena il tuo dottore te lo dirà. Fai attenzione a includere più verdure possibili nella tua dieta post-parto. Non sono solo ricche di vitamine e minerali ma anche di anti-ossidanti. Il tuo corpo ha bisogno di riprendere le forze dopo il parto e le verdure possono aiutarlo.

3. Proteine:

La maggior parte delle proteine si possono assumere subito dopo il parto. Comunque evita di mangiare troppa carne perché il suo alto contenuto di proteine potrebbe, qualche volta, irritare l’intestino del bambino (ciò che mangi passa direttamente al piccolo tramite l’allattamento al seno). Anche le uova si possono mangiare, sempre se riesci a digerirle. I vegetariani possono, inoltre, includendo nelle loro diete prodotti come il paneer, un formaggio fresco tipico della cucina asiatica, la soia, il latte cagliato e i frutti secchi, assumere molte proteine.

4. Latticini:

La maggior parte delle donne riesce a tollerare il latte e i latticini subito dopo il parto. I latticini dovrebbero essere prodotti con latte pastorizzato per evitare i rischi di infezioni. Includi nella tua dieta molto latte cagliato, paneer, altri formaggi e almeno un litro di latte al giorno.

5. Carboidrati e zuccheri:

Se sei preoccupata di perdere peso, non è questo il momento adatto. Durante l’allattamento il tuo corpo ha bisogno di almeno 300-400 calorie extra al giorno. Includere nella tua dieta cereali, avena, pane e riso integrale è essenziale. Assicurati di introdurre nella tua dietra quanti più zuccheri naturali possibili mangiando frutta fresca e bevendo succhi di frutta.

6. Noci:

La frutta secca ed essiccata è alla base della dieta indiana post-parto. Le noci sono ricche di minerali, proteine e acidi grassi (Omega-3). Aggiungi il panjiri alla tua dieta perché contiene molte noci, ghi (tipo di burro per la cucina indiana) e carboidrati. Consulta il tuo medico prima di mangiarli. Inoltre è consigliabile consumare una tazza di noci tutti i giorni.

Dieta post-parto: cosa evitare

La maggior parte dei cibi possono essere assunti dalle neo mamme. Ma ricorda, qualunque cosa mangi passerà a tuo figlio attraverso il latte. Il tuo istinto materno ti dirà cosa non mangiare appena dopo il parto. Ecco qui alcuni cibi che devi evitare mentre pianifichi la tua dieta post-parto.

1. Cibo piccante:

I cibi piccanti sono la prima cosa da evitare nella tua dieta post-parto. Solo per il semplice fatto che cibi di questo genere posssano passare attraverso l’intestino tenue e il flusso sanguigno del bambino dovrebbero essere evitati. Il tratto digerente del piccolo è davvero molto delicato e può digerire solo il latte materno. Quindi niente cibo piccante per almeno i primi 6 mesi.

2. Cibi con molto olio:

Consumare cibi con molto olio significa assimilare grasso nel corpo e questo può essere un ostacolo quando deciderai di ritornare in forma. Se hai nascosto tutto questo dietro il tuo nuovo splendore di mamma, presto ti pentirai di aver mangiato prodotti come la paratha, pane tipico indiano, ghi e dolciumi ed eliminare i chili di troppo a questo punto diventerà un vero e proprio sforzo.

3. Non fare il C-A-N:

Elimina completamente la Caffeina, l’Alcool e la Nicotina dalla tua dieta. Se pensi di non essere più incinta ricordati comunque del fatto che, fino a quando allatterai al seno, il tuo bambino sarà parte integrante del tuo corpo. La caffeina, l’alcool e la nicotina possono causare episodi di diarrea, disidratazione e coliche nel piccolo.

4. Cibi che producono gas e acidità

Stai lontana da tutti i cibi che ti provocano gas e acidità perché non sono utili al tuo corpo (nel periodo subito dopo il parto) e nemmeno alla fragile ossatura del tuo bambino. Evita:

  • i carboidrati complessi come pasta e pizza;
  • latticini come i formaggi a pasta molle e i gelati;
  • l’avena (se ti provoca gas);
  • fagioli (rajma) e
  • le bibite. Le bibite gassate sono da eliminare nella dieta post-parto.

5. Farmaci:

Non assumere alcun tipo di farmaci senza aver prima consultato il tuo ginecologo o il pediatra. I farmaci, e le loro possibili combinazioni, possono arrivare al bambino attraverso il latte materno. Anche nel momento in cui deciderai di iniziare un nuovo multivitaminico o un antiacido chiedi sempre al medico di prescrivertene uno adatto all’allattamento.

Anche se queste ‘cose da fare e non fare’ sembrano piuttosto sconvolgenti, tieni a mente che sono molto importanti per il tuo corpo e, ancora di più, per la salute del tuo bambino. A questo punto una mamma felice e in salute significa anche un bambino felice e in salute! Il tuo corpo ha bisogno di ritornare al suo normale stato di salute perché l’essere mamma richiede un notevole sforzo sia dal punto di vista fisico che mentale.

Quindi, mangia sano e bene durante il periodo dell’allattamento per ottenere abbastanza forza ed energia per affrontare le future sfide dell’essere mamma. E, soprattutto, nel caso in cui dovessi avere dei dubbi riguardo la pianificazione della dieta post-parto, fidati del tuo istinto e chiedi sempre comsiglio al tuo medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*