Mamme

Corredino neonato giugno ospedale: cosa portare

quando comprare le prime tutine al neonato

Giugno è il mese in cui entra l’estate e le temperature di tarda primavera rendono l’aria piacevolmente tiepida. Se il vostro bambino arriverà in questo mese, sarà opportuno portare con voi in ospedale tessuti leggeri di cotone per il corredino, ma con qualche alternativa più pesante se vivete in zone particolarmente fredde. Ricordatevi anche una cuffietta per coprire la testolina del neonato, e proteggerlo sia dal sole che dal vento quando uscirete.

Valigia parto mamma

Anche la mamma deve portare un cambio di vestiti e tutta una serie di accessori, in ospedale. Spesso, presa dall’euforia per la nascita imminente, ci si dimentica di cose importanti per se stesse. Ecco, quindi, un piccolo promemoria per la mamma che partorirà a giugno:

  • Due o tre cambi di biancheria: ricordate che, dopo il parto, avrete bisogno di mutandine a rete o comunque adatte agli assorbenti post-parto
  • Una confezione di assorbenti post-parto: spesso fatti in cotone, sono molto più grandi e molto meno sottili di quelli normali. Sono adatti ai flussi abbondanti come le lochiazioni.
  • Uno o due reggiseni per allattamento: si sganciano sul davanti per permettere la naturale fuoriuscita del seno e vi consentiranno di allattare comodamente.
  • Una pancera o fascia post-parto: decidete voi se ne avete effettivamente bisogno. L’aspetto estetico. specie nei primi giorni, passa in secondo piano, quindi valutate piuttosto se, in caso di cesareo, una fascia o una pancera contenitive vi possano aiutare a muovervi meglio.
  • Ciabatte comode.
  • Vestaglia.
  • Una camicia da notte di ricambio: deve essere comoda da indossare e, soprattutto, adatta all’allattamento; bottoni o zip sul davanti sarebbero l’ideale.
  • Dentifricio e spazzolino.
  • Uno o due asciugamani: se l’ospedale li fornisce potete anche farne a meno, ma potrebbero sempre tornarvi utili.
  • Cuscino per allattamento: sta a voi decidere se portarne uno (piccolo, magari, per diminuire l’ingombro in valigia). Troverete naturalmente la posizione più comoda per allattare il vostro bambino.
  • Spazzola o pettine, fermagli. Se avete i capelli lunghi, potreste avere bisogno di legarli per comodità.
  • Sapone mani e intimo: magari in confezioni piccole, da viaggio.
  • Cambio di vestiti: potete anche uscire dall’ospedale con gli stessi vestiti con cui siete entrate, ma con il pancione che non c’è più, potreste aver bisogno di un altro paio di pantaloni o di una maglia diversa.

Corredo nascita bimbo

Ed eccoci alla sezione della valigia più importante per ogni mamma. I nostri, ovviamente, sono suggerimenti. Come accennato prima, dovrete valutare se vivete in una zona che a giugno è ancora particolarmente fresca (ad esempio al nord Italia) oppure dove l’estate arriva quasi in anticipo (al sud o nelle isole). Raccomandiamo sempre di dare un’occhiata alla lista che vi fornisce l’ospedale, perché ognuno ha esigenze diverse. Le quantità sono due o tre a seconda dei giorni che passerete in ospedale, fate sempre la media di un abitino al giorno. Ecco ciò che può servire al vostro piccolo, nuovo arrivato:

  • Due o tre body in cotone a manica lunga o corta. Uno può anche essere in caldo cotone (più pesante) per sicurezza. Sulla manica corta potrete abbinare una maglietta a manica lunga e viceversa.
  • Due o tre magliettine in cotone o caldo cotone: valutate la temperatura esterna ma anche quella all’interno dell’ospedale. Scegliete magliette che si allaccino con i bottoncini sulla schiena, più facili da chiudere. Abbinate la manica lunga sopra a body a manica corta e viceversa.
  • Due o tre ghettine in cotone
  • Una o due cuffiette in cotone per la testolina del neonato
  • Pannolini per bimbi appena nati (la grandezza più piccola, solitamente sono denominati Newborn o simili)
  • Una copertina di cotone: valutate se possa servirvi o meno mentre allattate

Extra

Verificate con le ostetriche e le consulenti per l’allattamento la possibilità o meno di portare con voi anche coppette assorbilatte, per evitare “perdite” sul reggiseno durante la montata lattea. Proprio per favorire l’allattamento, non ci sentiamo di consigliare succhiotti o biberon, a meno di indicazioni particolari fornite dal personale medico e ostetrico.

Per quanto riguarda la cura del neonato, l’ospedale provvede quasi sempre a fornire accessori come garze e soluzione fisiologica per la cura del cordone ombelicale, talora anche i pannolini. Ma voi siate previdenti e portatene sempre con voi.

Se non utilizzate le ghettine che coprono anche i piedini, aggiungete anche dei calzini di cotone morbidi.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.