Volare con i bambini piccoli: tutti i consigli

Ahhh! Un volo rilassante è quello che ci vuole per cominciare una bella vacanza! Dopo aver pianificato per mesi e mesi il viaggio perfetto non vediamo l’ora di arrivare. Tutto comincia con le valigie da fare, e già i livelli di stress iniziano ad alzarsi. Perché fare le valigie è così stressante? Io sono una di quelle persone che inizia a fare le valigie almeno una settimana prima. A pochi giorni dal volo inizio a preparare mentalmente gli outfit di tutta la mia famiglia. In questo sono un po’ paranoica, perché ho paura di dimenticare qualcosa di importante, cosa che succede regolarmente (leggi: il costume di mio figlio). Ma mi dico sempre che finché abbiamo le medicine e le lenti a contatto, abbiamo tutto!

Probabilmente mi ci sono voluti sette anni per capire quale sia il modo migliore per volare con i bambini, e adesso voglio condividerlo con voi.

Advertisements

1. Vola la mattina presto
Ai bambini piacciono questi voli “notturni”. Se possibile, prenota un volo che parta molto presto (e richieda un check-in verso le 5 di mattina), così non dovrai ciondolare a casa nell’attesa di partire. Metti a letto i bambini facendo indossare loro dei vestiti comodi (leggings e maglietta) e svegliali alle 3.30. Saranno eccitati ma ancora addormentati, per cui in macchina e al check-in rimarranno calmi, consentendoti di iniziare il tuo viaggio in modo un po’ più rilassante. Si sveglieranno solo ai controlli di sicurezza, e allora potrai iniziare a rilassarti.

volo mattina

2. Ottimizza i posti in aereo
Dato che siamo quattro, abbiamo sempre preso tre sedili vicini più uno singolo. In questo modo ci siamo sempre seduti tutti vicini. Finché non ho capito che non andava bene, perché uno dei genitori sta tra i bambini per tutto il tempo, mentre l’altro no. Mentre uno sorseggia il caffè guardando la sua serie tv preferita, l’altro deve cercare di intrattenere i bimbi, compito che non si rivela mai facile, soprattutto quando litigano. Cambiare posto adesso sarebbe troppo fastidioso. Sei intrappolata per tutto il viaggio.

Ho scoperto questo nuovo metodo per caso, quando la compagnia aerea ci aveva messi insieme a coppie, due avanti e due dietro, perché erano gli unici posti rimasti e con sorpresa ho scoperto che si trattava di un’idea geniale. Questo significa che entrambi i bambini possono sedersi dal lato finestrino – che è il loro preferito – e che il fratello è seduto abbastanza vicino, ma non troppo da litigare per tutta la durata del volo. Per i genitori è semplice passarsi le cose, e in più i bambini si comportano meglio perché sono seguiti singolarmente.

3. Intrattienili con la tecnologia
Sappiamo tutti che trascorriamo troppo tempo davanti ai dispositivi elettronici, ma quando si tratta di intrattenere i bambini durante un volo, questi si rivelano l’invenzione migliore del mondo! Per evitare capricci, assicurati che siano carichi prima di partire. Non c’è niente di peggio che rendersi conto di non essere riuscita a scaricare in tempo il film che avevi promesso loro. Se puoi, scarica qualcosa di nuovo per tenerli impegnati. E usa tutto ciò che hai a disposizione, che sia l’iPad, lo smartphone, il Nintendo, qualsiasi cosa… So che non è il consiglio migliore, ma quando i miei figli provano a colorare durante un volo, perdiamo inevitabilmente i tappi dei colori durante il decollo, e finiamo col non poter fare neanche quello.

aereo_bambina

4. Fai attenzione alle loro orecchie
Le orecchie tappate provocate dal decollo possono creare disagi ai bambini: prova a dare loro del latte per ridurre il fastidio. Qualsiasi tazza che abbia una tettarella aiuterà le orecchie a stapparsi in maniera naturale. Per i bambini più grandi porta delle caramelle alla frutta. Assicurati di averne un bel po’, perché spesso le finiscono prima ancora di decollare. Io ne porto un sacchetto intero. A volte le offro anche agli altri bambini che soffrono dello stesso disagio (col permesso dei genitori, ovviamente). I vostri compagni di viaggio saranno molto contenti di non avere scocciature e voi rimarrete molto compiaciuti per essere stati così organizzati ed evitare il disastro.

5. Porta qualche snack
Più volte sono salita in aereo senza portare nessuno snack per i bambini, pensando che a bordo ce ne sarebbero stati di ogni tipo. Una volta avevamo saltato la colazione, sperando di prendere un panino a bordo. Sfortunatamente, a metà volo tutti gli snack erano finiti, tranne un’insalata di cavolo che, ovviamente, i miei bambini non volevano. I bambini erano affamati e io mi sono sentita malissimo per non aver portato niente da mangiare. Tutto ciò che avevo era una tavoletta di cioccolato che, stranamente, non volevano, facendomi sentire ancora più in colpa. Da quella volta porto biscotti, barrette di cereali, caramelle e patatine in quantità per qualsiasi evenienza.

Buona fortuna e buon viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*