Senza categoria

Come togliere il ciuccio

Per molte mamme il ciuccio è considerato in alcuni casi un alleato prezioso, quasi l’unica ancora di salvezza per placare il pianto dei loro figli. In altre circostanze è demonizzato, considerandolo non solo antiestetico ma anche causa di infezioni al cavo orale e di malformazioni dell’arcata dentale. A ogni modo bisognerà pure allontanare il ciuccio al bambino. Ecco come togliere il ciuccio seguendo alcune indicazioni utili.

Cosa rappresenta il ciuccio per il bambino?
Il ciuccio per il neonato rappresenta qualcosa di importante. Attraverso il ciuccio il bambino si consola, succhiando il ciuccio, il piccolo prova più sicurezza e anche un notevole appagamento. Il ciuccio quindi usato nei momenti di particolare tensione infonde rassicurazione, specialmente quando avviene il distacco dalla propria mamma.
Molti bambini a un certo punto abbandonano spontaneamente il ciuccio altri invece no. Anche se non esiste un’età specifica per togliere il ciuccio, è consigliabile non prolungare eccessivamente il suo uso dopo i tre anni, non tanto per evitare la dipendenza dal ciuccio ma soprattutto perché tenere il succhiotto in bocca mentre si parla potrebbe ritardare l’acquisizione di una corretta pronuncia di alcune lettere.

Come togliere il ciuccio, le indicazioni
Non esiste il manuale per togliere il ciuccio, le metodologie sono applicabili in base alla sensibilità del bambino.E’ importante infatti prestare particolarmente attenzione a non essere troppo bruschi nel togliere il ciuccio. Tutto deve avvenire in maniera molto graduale. L’interruzione improvvisa del ciuccio potrebbe causare ansia, irritabilità, rabbia e anche difficoltà nel dormire etc.
Per iniziare potrebbe essere una buona idea limitare l’uso del ciuccio al momento del riposino notturno. Ma in questo caso sarà necessario coinvolgere il bambino in alcune attività proprio per compensare alla mancanza del ciuccio: è importante giocare assieme al proprio bambino, stargli vicino, coccolarlo, accarezzarlo. E’ fondamentale puntare sui rinforzi. Quando il bambino non utilizza il ciuccio bisogna gratificarlo e premiarlo con dei piccoli regalini, specialmente quando il piccolo non lo usa per un pò.

Come togliere il ciuccio, cose da evitare

  • Non togliere il ciuccio in concomitanza a eventi particolari nella vita del bambino, come la nascita di un fratellino, l’inizio dell’asilo, il trasferimento in un’altra città etc.
  • Evitare di far sparire improvvisamente il ciuccio senza darne motivazione alcuna.
  • Non sgridare troppo il bambino quando utilizza il ciuccio né tanto meno ridicolizzarlo quando lo usa: ciò potrebbe creare ancora più ansia e dipendenza.
  • Evitare frasi del genere “i bambini stupidi usano il ciuccio” potrebbe favorire una bassa autostima.
  • Evitare di dire in continuazione al bambino di buttare il ciuccio, per lui il ciuccio è molto importante.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.