Casa

Come scegliere il materasso migliore per dormire bene

Dormire bene è davvero importante per la nostra salute: il materasso su cui ogni notte ci si corica può incidere in modo determinante sulla qualità del sonno. Se la mattina capita spesso di alzarsi stanchi e doloranti è quasi certamente colpa di una notte agitata. Se poi si aggiunge il mal di schiena appena alzati allora sarà il caso di valutare il cambio del materasso: quando è troppo usurato può comportare problemi di sonno e alla lunga potrebbe danneggiare la colonna vertebrale. Diamo un’occhiata allora a quali sono i materassi disponibili in commercio e come scegliere quello più adatto.

Il materasso in lattice

Altro materasso, che andava per la maggiore fino a qualche anno fa, è quello in lattice naturale. Oggi viene realizzato un misto di lattice naturale e sintetico derivato dal petrolio: una combinazione che ha portato, in molti casi, a giacigli scadenti e facilmente deperibili in breve tempo.

Il materasso in memory foam

Un materasso che sta dando ottimi risultati è il memory foam. Si tratta di una schiuma ad alta densità in grado di assorbire la pressione del corpo in maniera uniforme, che fu inventata dalla NASA negli anni Settanta. I primi a sperimentare questo materiale sui materassi sono stati gli scienziati di TEMPUR®: i loro materassi memory foam sono attualmente gli unici certificati dalla U.S. Space Foundation.

Il materasso a molle

Uno dei materassi più diffusi è il materasso a molle. La sua struttura portante, come dice il nome, è realizzata con molle in acciaio, che servono a sostenere il peso quando si dorme. Quando le molle non sono di qualità, il materasso perde presto la sua capacità di tornare alla forma originaria: ciò influisce in maniera negativa sulla qualità del sonno.

Il materasso waterfoam

Questo tipo di materasso è in poliuretano espanso, flessibile, in maniera particolare, nella sua parte centrale. Una caratteristica che gli consente di adattarsi al corpo, sostenendolo in ogni singolo punto. E ciò grazie ad un’architettura che colloca gli espansi di densità differenti in posizioni diverse rendendo la struttura particolarmente adattabile e indicata per garantire un sonno tranquillo.

Come scegliere il materasso più adatto?

Per semplificare si dirà che, per consentire un sonno soddisfacente, il materasso dev’essere in grado di sostenere il corpo, accompagnandolo dolcemente nei suoi movimenti notturni. La colonna vertebrale deve mantenere una curvatura naturale e rimanere in linea con la postura. La struttura del materasso, quindi, deve essere ergonomica, ma anche adattabile alle necessità individuali.

Prima di procedere all’acquisto di nuovo materasso, vanno considerati alcuni fattori: il peso e il volume del corpo, la statura, le caratteristiche individuali di traspirazione e la sensibilità al calore. Tutte informazioni che, nel complesso, servono a scegliere il materasso ottimale, adatto ad ognuno. Informazioni che non vanno sottovalutate, perché, se si vuole dormire bene e alzarsi riposati, bisogna scegliere un materasso adatto alle proprie esigenze e di buona qualità.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.