Senza categoria

Come scegliere il condizionatore

Garden-trends-for-2013

Le improvvise e prolungate ondate di calore ci mettono a dura prova. Temperature alte per più giorni, tassi di umidità particolarmente elevati, assenza di ventilazione rendono l’ambiente in cui viviamo insopportabile ………. e l’unica cosa che desideriamo è un condizionatore pronto a rinfrescarci! Ci sono situazioni infatti in cui l’acquisto di un condizionatore diventa una necessità, soprattutto se in casa c’è una persona anziana oppure un bambino. A tal proposito vi illustreremo come scegliere e usare un condizionatore, seguendo alcune indicazioni utili.

Come scegliere il condizionatore, indicazioni

  • È bene distinguere tra condizione e climatizzatore: nel primo caso si tratta di un impianto che immette aria fredda, nel secondo caso si tratta ci un impianto che controlla i parametri di temperatura e umidità
  • Al momento dell’acquisto bisogna valutare se prendere un apparecchio fisso o mobile: nel primo caso si tratta di un impianto più efficiente con minor consumo di energia, nel secondo caso si tratta di un impianto più rumoroso che necessita di posizionare all’esterno la ventola di raffreddamento
  • Preferire climatizzatori che appartengano alla classe A
  • Per un uso del climatizzatore oltre le 5 ore, preferire la tecnologia inverter: permette al climatizzatore di rimanere sempre in funzione (al minimo) anche se raggiunta la temperatura impostata. Permettono un notevole risparmio di energia ma solo se rimangono accesi oltre le 5/6 ore al giorno.

Come usare il condizionatore, indicazioni

  • Utilizzare il condizionatore mantenendo porte e finestre di casa ben chiuse per evitare gli sprechi)
  • Preferire le ore notturne, quelle in cui è più conveniente l’energia elettrica: per rinfrescare l’ambiente talvolta è sufficiente eliminare l’umidità senza abbassare la temperatura, prerogativa solo dei climatizzatori
  • Per rendere un ambiente climatizzato e confortevole basta accendere il condizionatore mentre si cena e lasciarlo acceso per circa 2/3 ore: al momento di andare a letto è preferibile spegnerlo, dato che comunque rimarrà a lungo un clima adatto al sonno, così si eviteranno inutili sprechi
  • Se non si è in casa evitare di accendere il condizionatore per poi ritrovare l’ambiente fresco: bastano pochi minuti per rendere l’ambiente più gradevole
  • Limitarsi alla funzione deumidificazione, la casa è vivibile senza spreco di energia per raffreddare: abbassando il livello di umidità l’ambiente diventerà più fresco. In questo caso si risparmierà energia e di conseguenza il risparmio economico sarà piuttosto rilevante.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.