Viaggi

Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo

Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo
Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo

Anche se dal mio fisico non si direbbe, amo mangiare. Molto. In realtà, mangiare è una delle mie attività preferite e anche uno dei miei aspetti preferiti del viaggio.

Il cibo è una parte talmente fondamentale di moltissime culture che tralasciarlo significa perdersi una parte enorme del viaggio. Resto sempre delusa quando incontro viaggiatori che preparano i propri pasti in una cucina di un ostello. Perché venire in Italia e non mangiare la pasta? Né il sushi in Giappone? Evitare la bistecca in Argentina? Saltare la paella in Spagna? Siete pazzi.

Ma molti viaggiatori hanno una ragione valida quando si tratta di cibo – mangiare fuori è costoso. Immaginate di mangiare fuori ogni giorno – la vostra spesa sarebbe astronomica.

Come viaggiatore “zaino in spalla”, le persone spesso pensano che io, come altri saccopelisti, cucino tutti i miei pasti, perciò sfatiamo questo mito. In realtà io non cucino molto spesso. Sono pigra e odio le cucine poco attrezzate degli ostelli. Quindi ho imparato come far quadrare i conti mangiando fuori il 99% delle volte. Ci vuole un po' di ingegno, ma è possibile.

Luoghi in cui mangiare risparmiando:

Buffet – Anche se non sempre si serve il cibo migliore, i buffet hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo, soprattutto visto che sono all-you-can-eat. Puoi fare il pieno dello stesso piatto per tutto il giorno. (Beh, io non ci riesco, ma posso fare il pieno per la maggior parte del giorno ed evitare di fare spuntini). I buffet sono una buona scelta economica, e vi offrono molto cibo a basso prezzo. Solitamente costano intorno ai 15 euro.

Venditori ambulanti – I piccoli chioschi che vendono hot dog, salsicce, panini e cose simili, sono ottimi posti in cui trovare un pasto veloce ed economico. Quando ero in Svezia, vivevo di questo tipo di cibo – potevo avere una salsiccia per circa 4 euro. Ad Amsterdam, FEBO e le sue crocchette mi hanno riempito la pancia. In Costa Rica, i venditori di empanadas mi hanno saziato per un dollaro. Questi pasti rapidi ed economici non vinceranno nessuna stella Michelin, ma ti riempiranno senza svuotare il tuo portafoglio.

Cibo di strada – In moltissimi posti del mondo (e soprattutto in Asia), le strade sono costeggiate da piccole bancarelle di cibo e aree in cui il cibo è cucinato all'aperto. Prendi un piatto, ti siedi su una piccola sedia di plastica e ti godi un pasto delizioso. Lo street food è uno dei cibi migliori al mondo. Il cibo nelle bancarelle (diverse dai venditori ambulanti, che hanno uno stand un po' più stabile) la maggior parte delle volte costa meno di un euro ed è davvero un modo fantastico di sperimentare la cucina locale. Molti posti – come la Thailandia, per esempio – non sarebbero gli stessi se sparisse lo il cibo di strada.

Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo
Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo

Fast Food – Il Fast Food non è la cosa migliore, ma è un'altra opzione se cerchi un pasto economico nei posti più cari del mondo. Per soli 5 euro (di più in Paesi costosi come la Norvegia, terra dell'hamburger da 15 euro), puoi avere un pasto soddisfacente (ed esageratamente calorico). Inoltre, il Dollar Menu locale vi farà risparmiare anche di più. Certo, non è il cibo più fantastico e non entrerò nel dibattito filosofico sul viaggiare per il mondo solo per mangiare da McDonalds, dico solo che è economico ed è modo in più per contenere le vostre spese. (Tuttavia, badate, in realtà in Asia il fast food è più caro del cibo locale).

Cibo locale – Certo, a volte sono stufa del cibo greco. Altre volte, non ce la faccio più a mangiare cucina Thai e voglio semlicemente un hamburger. E va bene. Viviamo in un mondo globalizzato – mangiate ciò che volete. Tuttavia, il cibo non locale è quasi sempre più caro della cucina del posto. Per esempio, in Grecia un gyros costa 2,50 euro, ma una pizza costa 6 euro. In Vietnam, una ciotola di pho costa meno di un dollaro ma un hamburger costa il triplo. Mangiate cibo locale e risparmierete.

Altri modi di risparmiare

Piatto del giorno – Molti ristoranti, soprattutto in Europa, offrono il piatto del giorno, in cui i prodotti sul menu vengono dati a un prezzo molto ribassato. Potete fare un fantastico pasto pomeridiano per una frazione del prezzo che paghereste per lo stesso cibo la sera. Io di solito faccio il mio pasto abbondante a pranzo perché i piatti del giorno sono scontati del 30-40% rispetto a quello che pagherei a cena.

Niente acqua gassata – Posso sprecare una volta ogni tanto per una Coca, ma non compro quasi mai acqua gassata perché è molto cara. A colpi di 2 euro, due o tre al giorno fanno davvero una grande somma nel corso di un viaggio lungo.

Riempire le bottiglie d'acqua – L'acqua naturale può non essere costosa come quella gassata, ma comprare una bottiglia o tre al giorno può costare. Mentre camminate e visitate la città, avete bisogno di idratarvi. Ma comprare una bottiglia d'acqua non è utile per l'ambiente – inoltre rende enorme il costo del viaggio. Mettiamo che ogni bottiglia costi più o meno 75 centesimi e ne comprate 3 al giorno, nel corso di un mese spendereste 67,50 euro! Sono molti soldi per essere spesi in acqua. (In più, in alcune parti del mondo, l'acqua imbottigliata costa molto di più!) Portate con voi una bottiglia da riempire, invece, e bevete l'acqua del rubinetto.

Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo
Come risparmiare soldi mangiando in giro per il mondo

Non fare spuntini – Un gelato qui, un gelato lì. Una soda. Una barretta di cioccolato. Un cono. Una piccola pasta. Si somma tutto. Dal momento che il prezzo è basso (“è solo un euro!”), non pensiamo che fare uno spuntino abbia un grande impatto sul nostro budget. Ma comprare molti snack al giorno aumenterà lentamente la somma e manderà all'aria il vostro budget. È qualcosa a cui molti viaggiatori non pensano spesso, ma fare uno spuntino pesa davvero a lungo andare. Evitate gli snack e optate per pasti abbondanti e calorici.

Cucinare – Io non cucino molto in viaggio perché non mi piacciono le cucine degli ostelli. Non hanno mai tutto ciò che mi serve e odio viaggiare con una cucina portatile per avere tutti gli ingredienti che voglio. Però, quando sto a lungo in un posto (o faccio couchsurfing), cucino molto. Cucinare è uno dei modi migliori per tenere basso il costo del vostro viaggio, e i supermarket sono posti fantastici per capire cosa mangiano le persone del posto. L'unico luogo in cui prepararti da solo i tuoi pasti non è l'opzione più economica è l'Asia, dove di solito costa meno lo street food.

Picnic – Un altro buon metodo di cucina fai-da-te è fare un picnic. È una cosa che faccio spesso a pranzo. Di solito mi dirigo a un mercato di cibo locale, prendo un sacco di cose e faccio un picnic al parco. Non solo risparmio (i panini non sono cari), ma mi dà un'ottima opportunità di osservare il viavai locale nella sua quotidianità.

Carte turistiche – La maggior parte delle persone pensa che le carte turistiche come le carte iAmsterdam o il pass VisitOslo siano solo un modo per risparmiare sui trasporti e le attrazioni. Ma queste carte offrono anche sconti in molti ristoranti. Di solito, i gli sconti si aggirano intorno al 15-25%, ma a volte i piatti del giorno possono arrivare fino a 50%.

Adoro i bei ristoranti. Non mi dispiace spendere soldi per un buon pasto e un buon bicchiere di vino. Ma farlo per OGNI pasto è troppo caro per me. Non sono Bill Gates. Ma, usando i consigli qui sopra, posso riuscire a tenere basse le mie spese potendo fare molto spesso un pasto di qualità.

Ed è questo che è davvero importante – trovare il giusto equilibrio tra pasti economici (forse poco allettanti) e cene fantastiche. Il vostro portafoglio e il vostro stomaco vi ringrazieranno.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.