Senza categoria

Come riordinare la cantina

Per riordinare la cantina useremo pressappoco la stessa tecnica impiegata per mettere ordine in garage. Ciò che vi serve è un weekend libero e tanta organizzazione. I caratteri più carismatici possono coinvolgere nell’impresa amici o parenti, le personalità più introverse e riflessive possono riordinare la cantina come se fosse un esercizio, un modo per mettere ordine anche nella propria vita, a queste persone basterà la buona volontà e chi lo preferisce, della buona musica di sottofondo. Questi consigli prelimicare su come riordinare la cantina sono elargiti solo per rendere il lavoro meno faticoso e noioso.

Come riordinare la cantina, gli step
1) Individua il superfluo.
Sono certa che nella cantina ci sono tanti oggetti che in realtà non usate mai. Sbarazzatevi del superfluo: provate a venderlo online, a portare gli oggetti presso un mercatino dell’usato, a fare donazioni, riciclate ma… fate spazio!
2) La pulizia
Prima di riordinare la cantina bisognerà pulirla. Premesso di aver messo via tutti gli oggetti superlui, raccogliete quelli utili in scatoloni di cartone. Così facendo avrete modo di spazzare l’intera superficie dei pavimenti. Se vi va, rinfrescare le pareti oltre che rimuovere ogni traccia di muffa dal soffitto!
3) Le nuove disposizioni
Una volta che avete individuato gli oggetti che dovranno rimanere nella vostra cantina, dovete scegliere la nuova disposizione. Dove andranno gli oggetti? Avete bisogno di un nuovo scaffale? Di un armadio? Non sottovalutate l’utilità delle mensole e degli stand da parete, questi oggetti sono studiati per massimizzare gli spazi… Per esempio, se credete di non utilizzare gli sci prima della prossima stagione invernale, fissateli alla parete, idem per la bicicletta, se la primavera è lontana, acquistate un gancio da parete e fissatela al muro, non spaventatevi, i prezzi sono più che accessibili: un gancio per reggere la bicicletta costa 7 euro (da dechathlon), stand multipli costano un po’ di più e arrivano a fissare ben cinque biciclette contemporaneamente. Insomma, dopo aver fatto spazio dovete escogitare il modo per usarlo al meglio!
4) Il meglio
La fase 4 è la migliore. Quando si riordina la cantina, gli ultimi step del lavoro vanno fatti con fatica e superficialità: molta gente non vede l’ora di finire! Ecco perché nel punto 3 vi abbiamo consigliato di acquistare qualcosa di nuovo. Assemblare una novità e disporre tutti gli oggetti seguendo nuovi criteri, porterà nuovo entusiasmo così da vivere il lavoro in modo meno stressante.

Come riordinare la cantina, quando farlo?
Se l’idea di “sprecare” un weekend per riordinare la cantina non vi piace, allora non fatelo! Verrebbe fuori il lavoro peggiore della vostra vita! Piuttosto rintagliatevi un po’ di tempo durante la giornata, non c’è nessuna fretta, prendetevi il tempo che volete. Soprattutto, se durante i lavori notate di star applicando una certa “sciatteria”, fermatevi e riprendete quando siete più predisposti. Ricordate che non avete scadenze, non è come sul lavoro!

Altro consiglio: se gli oggetti sono numerosi, non sottovalutate l’idea di stilare una lista con ciò che va gettato via e ciò che va tenuto.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.