Senza categoria

Come ravvivare l’ottone

L’ottone non è un metallo puro bensì una lega di zinco, rame e, talvolta, anche altri metalli. Oggi vedremo in dettaglio come ravvivare l’ottone così da mettere a nuovo vecchie maniglie e oggetti. L’ottone è spesso un deposito di sporcizia o grasso, col tempo, l’ottone perde la sua lucentezza ma con gli accorgimenti giusti è possibile ravvivarla!

Come ravvivare l’ottone, prove preliminare
Prima di ravvivare l’ottone assicurati che si tratta di questa particolare lega e non di un oggetto placcato. Puoi provare con un semplice magnete, avvicina il magnete all’oggetto da pulire: se il magnete aderisce vincendo la forza di gravità, non proseguite con la pulizia perché l’oggetto è stato solo ottonato, la placcatura consiste in uno strato molto sottile di ottone che con la pulizia potrebbe rovinarsi ulteriormente.

Una volta che avete accertato il materiale, dovete effettuare un’altra valutazione: a volte l’oggetto in ottone non è sporco ma è ricoperto da una patina opaca. Spesso la patina opaca rappresenta un valore aggiunto per gli oggetti d’antiquariato. Considerate l’idea di valorizzare la patina opaca piuttosto che ravvivare il vecchio colore dell’ottone. Dopo aver effettuato queste riflessioni potrete passare all’azione vera e propria.

Come ravvivare l’ottone, pulizia generale
Per assicurarsi che l’ottone non sia semplicemente penalizzato da impurità di grasso e sporcizia varia, è bene effettuare un lavaggio preliminare. Armatevi di una bacinella abbastanza grande da contenere il vostro oggetto in ottone, riempitela d’acqua e sapone. Utilizzate un detergente estremamente delicato ma non specifico per l’ottone. Con un panno non abrasivo, ripulite l’ottone. Se il risultato non è ancora soddisfacente si passerà a interventi mirati.

Come ravvivare l’ottone, gli interventi mirati
Ricoprite la tavola da lavoro con dei vecchi giornali. Utilizzate un pennello a setole morbide e applicate un particolare solvente per rimuovere le impurità e preparare la superficie a una nuova laccatura dell’ottone. A questo punto dovrete applicare sull’ottone un apposito polish. Il polish è facile da applicare, basterà versarne un po’ su un panno asciutto e strofinare su ogni parte dell’oggetto. Dopo aver effettuato tali operazioni vi toccherrà provvedere alla nuova laccatura: acquistate della vernice indicata all’uso e spennellatela sull’oggetto in ottone. In questo modo si creerà una patina protettiva che allungherà la resa della lucentezza dell’ottone. Non bisognerà toccare l’ottone finché la vernice non si sarà asciugata, durante l’applicazione, fate attenzione a stendere solo uno strato leggero e omogeneo.

Se dovete pulire uno strumento musicale, limitatevi ad effettuare dei lavori di manutenzione due volte al mese applicando l’apposito polish.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.