Senza categoria

Come rassodare i glutei

Passeggiare in spiaggia con glutei più sodi e cosce più snelle… Non è mai troppo presto per prepararsi alla sfida dell’anno: la prova costume! Mettiamoci in moto e vediamo come rassodare i glutei e tagliare al meglio il traguardo!

Come rassodare i glutei, l’alimentazione
Le nozioni teoriche sullo stato nutrizionale sono fin troppe. E’ risaputo, il fondo schiena rappresenta un sito di accumulo di grassi, inoltre la regione gluteo-femorale è quella metabolicamente più inattiva, quindi per avere glutei sodi non solo servirà fare allenamento ma anche rivedere le abitudini alimentari: ciò non significa necessariamente assumere un regime di dieta ipocalorico, spesso basterebbe eliminare il cibo-spazzatura.

Una buona notizia per le donne in gravidanza: con la gravidanza e l’allattamento, la regione gluteo-femorale diventa metabolicamente più attiva! Sembrerà strano ma questo, per voi, è il periodo migliore per rassodare i glutei!

Come rassodare i glutei, gli esercizi preliminari
Prima di entrare nello specifico, dovete sapere anche gli allenamenti più comuni possono aiutarvi a rassodare i glutei. Mi riferisco a sport come il nuoto, la corsa, l’aerobica… le possibilità sono infinite! Anche una semplice passeggiata fa bene al fondo schiena, la vera chiave sta nella costanza. Gli esercizi devono entrare nella vostra routine settimanale, solo così rassoderete i vostri glutei tenendoli tonici nel tempo.

Come rassodare i glutei, gli esercizi specifici
Gli esercizi per rassodare i glutei più facili da attuare in casa o in palestra, sono quelli con lo step e i classici squat o affondi, con o senza pesi. Vi basterà acquistare uno step da 15-20 centimetri oppure, le più volenterose, potranno prenderne uno da 20-25 centimetri. Una donna di 65 kilogrammi che svolge 30 minuti di attività aerobica su step da 25 centimetri, brucia all’incirca 280 calorie e rinforza i muscoli di cosce e glutei.

Qui in alto, sono mostrati esercizi utili a rassodare i glutei. Quello a sinistra, a prima vista, potrebbe sembrare un esercizio per rafforzare i muscoli lombari, in effetti svolge un duplice ruolo perché effettuando questo movimento si contrae la muscolatura dei glutei, per svolgerlo correttamente bisognerà inarcare la schiena verso l’alto tenendo le spalle ben dritte. L’esercizio a destra è molto più conosciuto, infatti lavorano esclusivamente i muscoli della regione posteriore della coscia.

Come rassodare i glutei, con lo smartphone
Per quanto riguarda gli squat, se avete uno smartphone, sono disponibili applicazioni che possono comportarsi come veri e propri personal trainer. L’applicazione in questione si chiama Squats Pro e vi seguirà per un percorso di tre livelli. L’applicazione sfrutta l’accelerometro dello smartphone per contare gli esercizi, assegna allenamenti quotidiani fatti da più serie e registra progressi, sessioni e record. Inutile dire che tutto, se lo desiderate, potrà essere condiviso su facebook o twitter.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.