Senza categoria

Come fermare il sangue

Un taglio di lametta o di coltello, una piccola ferita sul labbro o sulla lingua… Tutti noi ci siamo passati almeno una volta! E’ per questo che oggi vedremo come fermare il sangue mediante apposite tecniche e strategie pronte all’uso.

Ecco come procedere:

  1. Lavare con acqua corrente
    Nella vostra dispensa dei farmaci ci saranno molti disinfettanti più o meno efficaci, tuttavia, piuttosto che impiegare disinfettanti aggressivi, meglio trattare la ferita con acqua corrente. Potrebbe interessartiCome cicatrizzare una ferita velocemente.
  2. Fermare il flusso sanguigno
    Qualsiasi tipo di emorragia può essere arrestata. Il primo passo per fermare il sangue è “tappare” la ferita. Così come un iceberg non si forma nel bel mezzo di una cascata, così il “tappo piastrinico” non si forma se il sangue fluisce. Fermare l’emorragia significa dare modo alle piastrine di svolgere il loro dovere: esercitate pressione direttamente sulla ferita, meglio se vi aiutate con una garza. Le garza promuovono la coagulazione ma se non disponete di questa medicazione, utilizzate un’asciugamani di spugna ben pulito.
  3. La pressione
    Mentre esercitate pressione sulla ferita, il sangue potrebbe penetrare e saturare la garza. A questo punto aggiungete un altro strato di garza: mai rimuovere la garza (o l’asciugamani) dalla ferita, incoraggereste la ripresa dell’emorragia.
  4. Alzate la ferita
    La gravità può essere vostra alleata. Elevate la ferita sopra il cuore, certo, se vi siete tagliati a un braccio è facile alzarlo, la medesima cosa non si può dire su tagli in prossimità del bacino o di altre parti del corpo.
  5. Medicare la ferita
    Quando l’emorragia si sarà arrestata, provvedere ad applicare un’adeguata medicazione.

Attenzione:
se la vittima si sente debole o ha capogiri e vertigini, chiamate immediatamente il pronto soccorso. Se il taglio è molto profondo o in prossimità di vene o/e arterie, sarà necessario applicare dei punti di sutura. I punti di sutura si applicano quando a essere recisa non è solo la pelle (epidermide + derma) ma anche gli strati sottocutanei.

Un taglio sulla lingua non è una condizione molto grave! Di solito questi tagli guariscono spontaneamente nel giro di pochi giorni. Quando ci si taglia la lingua bisogna prediligere i cibi freddi e scartare alimenti caldi, piccanti o particolarmente croccanti.

Le cause di un taglio sulla lingua possono essere molteplici:

  • un morso accidentale sulla lingua
  • una lesione traumatica al viso che ha coinvolto l’intero apparato boccale
  • carenza di vitamine C e B

Il Listerine è un antibatterico e può essere impiegato come disinfettante per qualsiasi taglio, da quelli causati dal rasoio ai tagli sulla lingua. L’unico inconveniente è che potrebbe rallentare il processo di guarigione, quindi utilizzatelo solo la prima volta per disinfettare il taglio. In alternativa potete sciacquare la bocca con acqua salata: questa soluzione salina può prevenire le infezioni.

Cibi freddi come concentrati di verdure, gelati e tè freddo, possono aiutare a lenire il bruciore. Ingerite alimenti ricchi di vitamina B e C. Per fermare il sangue da un taglio sulla lingua vale la stessa regola esposta prima. E’ possibile applicare un cubetto di ghiaccio proprio sulla ferita.

Attenzione:
Non schiacciate un pisolino se non siete sicuri di aver stabilizzato l’emorragia!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.