Senza categoria

Come etichettare le bottiglie

Etichettare le bottiglie è una prassi obbligatoria per la commercializzazione del prodotto. E’ buona consuetudine farlo anche per l’imbottigliamento del vino o delle passate di pomodoro che fai in casa per uso personale. Etichettare le bottiglie sarà una scocciatura ma in certi casi si rivela utile. Ecco alcuni consigli utili su come etichettare le bottiglie.

Come etichettare le bottiglie, processo d’imbottigliamento
Per chi fa produzione in bottiglia l’etichettatura è parte integrante del processo di imbottigliamento e le etichette utilizzate devono offrire eccellenti prestazioni in modo da garantire la migliore adesione possibile, sia nelle applicazioni manuali, sia in quelle automatiche. Inoltre devono garantire una ottima adesione alle basse temperature, in condizioni di umidità o di elevato calore.
Alcuni esempi: le etichette delle bottiglie di vino bianco o di spumante sono esposte all’acqua e al ghiaccio, pertanto l’etichetta deve essere in grado di tollerare lunghi periodi di umidità e di freddo. Devono inoltre sopportare l’umidità delle cantine in cui vengono conservate le bottiglie.

Come etichettare le bottiglie, l’etichetta
Come deve essere l’etichetta? Facile da applicare, dalle forme particolari, stampata con un elegante equilibrio grafico a più colori, goffrata e laminata a caldo o con un rilievo con stampa a secco.

Tipi di etichetta
Le etichette in carta consentono una migliore risoluzione di stampa per creare design sofisticati e ottenere perfetti risultati visivi.
Le etichette in sintetico offrono una buona resistenza allo sfregamento e un’ottima durata nel tempo.

Come etichettare le bottiglie, consigli utili

  • Conservare le etichette nell’imballaggio originale e lontano da fonti di luce forte e di calore elevato: è preferibile una temperatura compresa fra 15 e 25° C e un’umidità relativa compresa fra il 50 e il 55%.
  • Utilizzare le etichette entro due anni dalla loro data di produzione
  • Prima di etichettare assicurarsi che le bottiglie siano lavate e asciugate: la loro temperatura dovrebbe essere superiore a 15°C e l’umidità relativa inferiore al 55%.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.