Senza categoria

Come curare le primule

Le primule sono piante perenni e possono vivere per diversi anni. Caratterizzate da una lunga e vivace fioritura, le primule sono l’ideale per le fioriere in balcone o in piccoli spazi grazie alla loro bassa statura: hanno radici superficiali, quindi non hanno bisogno di tanta terra. Nell’articolo vi illustreremo come curare le primule.

Come curare le primule, le indicazioni

  • Il terreno. Le primule preferiscono un buon terriccio di foglie con della torba, del concime organico o dell’humus e una piccola quantità di sabbia per avere un terreno ricco. Il terreno sarà in grado di mantenere un poco di umidità, evitando però pericolosi ristagni d’acqua. Al momento del travaso è fondamentale mettere nel fondo del vaso, alcuni sassolini prima di mettere il terriccio.
  • Concimazione. Se volete garantirvi ogni anno fioriture abbondanti, dovete concimare il terreno a fine inverno con fertilizzante ricco di azoto, poi procederete con normale concime per piante da fiore, ogni 10-15 giorni.
  • Il sole. Le primule devono essere esposte in modo tale da avere sole solo al mattino o nel pomeriggio inoltrato oppure a mezz’ombra. Le primule d’appartamento non possono stare vicino a fonti di calore o al sole diretto.
  • L’acqua. Le primule vanno innaffiate poco e spesso per assicurare un terreno sempre umido. È preferibile farlo di mattina e a tarda serata.
  • Il clima. Le primule non temono il freddo, e non muoiono in inverno: anche se vedete foglie e fiori che seccano, la radice è viva per cui tenete il vaso al ripario dalle intemperie. A fine febbraio assisterete alla rinascita della pianta.
  • Impianto. Le primule possono essere piantate in autunno o a fine inverno. Le primule in vaso vanno travasate ogni 2 anni, usando vasi sempre poco più grandi, fino a quello definitivo di 15 cm.

Indicazioni utili: in caso di scarsa fioritura o di una fioritura che assomiglia a foglie di lattuga romana, significa che il vaso è troppo stretto. Quando vengono innaffiate, fate attenzione a non bagnare foglie e fiori, potrebbero favorire la muffa grigia.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.