Senza categoria

Come curare l’allergia ai pollini

Starnuti uno dopo l’altro, rossore e lacrimazione agli occhi, naso chiuso….sono i sintomi della fastidiosissima allergia ai pollini. Appena i sintomi compaiono è bene prendere provvedimenti. Come curare l’allergia ai pollini? Nell’articolo troverete alcune indicazioni utili per combatterla con efficacia.

Come curare l’allergia ai pollini, la prevenzione
Almeno due mesi prima che arrivi la stagione dei pollini è consigliabile assumere il “Grazax”, un vaccino in compresse in vendita in farmacia.

Come curare l’allergia ai pollini con i farmaci
Gli antistaminici servono soprattutto per fermare gli starnuti, tra quelli più noti troviamo lo “Zirtec”. E’ consigliabile assumere una compressa al giorno, meglio al mattino. Indicazioni utili: in caso di torpore, la compressa va divisa in due e le dosi vanno assunte a distanza di qualche ora dall’altra.
Chi ha il naso perennemente chiuso, buoni alleati sono “Rinofrenal” e “Argotone”. Per la lacrimazione e il bruciore agli occhi è indicato “Imidazyl gocce” o il collirio “Alfa”, che hanno un veloce effetto decongestionante.
Per le crisi allergiche sono necessari farmaci più efficaci, come il cortisone, oppure un antistaminico più forte, come il “Kestine Lio”. E’ un farmaco a base di ebastina, per assumerlo basta scioglierlo in bocca, ha effetto immediato.

Come curare l’allergia ai pollini con i medicinali omeopatici
I medicinali omeopatici hanno il vantaggio, rispetto quelli tradizionali, che possono essere assunti anche per periodi lunghi senza provocare sonnolenza. Tra i prodotti omeopatici citiamo il “Luffa Compositum Heel”, compresse che si sciolgono sotto la lingua tre volte al giorno: può essere assunta una ogni quarto d’ora, per due ore in caso di crisi allergica.
Per la congiuntivite e la lacrimazione oculare ci sono dei colliri omeopatici specifici: sono efficaci Euphralia e Cineraria Maritima.

In ogni caso sia per i prodotti omeopatici che per quelli tradizionali è sempre meglio consultare un medico circa le dosi e le modalità di assunzione.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.