Senza categoria

Come coltivare i pomodori sul balcone

I pomodori sono protagonisti indiscussi della tavola italiana, possiamo fare il ragù oppure usarli come condimento, come contorno….insomma le ricette non mancano. Inoltre si prestano molto bene alla coltivazione sul balcone. Ecco allora come coltivare i pomodori sul balcone per averli sempre pronti in tavola.

Come coltivare i pomodori sul balcone, le indicazioni

  • La pianta di pomodoro teme il freddo e ama il sole, per cui è sconsigliata la coltivazione a chi ha il balcone in ombra.
  • Se vogliamo piantare i semi, il periodo indicato è fine febbraio-inizio marzo, insomma dopo le ultime gelate. Se si tratta di piantine bisogna aspettare primavera inoltrata per travasarle: le piantine temono il freddo. Le piantine vanno interrate a 20-30 cm di distanza l’una dall’altra quindi non più di due o tre, i semi, invece, vanno messi a distanza di circa 10 cm l’uno dall’altro.
  • Prima di procedere all’impianto delle piantine di pomodoro è bene assicurarsi che il terreno non sia infestato da erbacce o piantine morte: i pomodori non sopportano di dividere il terreno con altre piante, perché li privano di sostanze minerali fondamentali.
  • Il terreno deve essere poco compatto e fertile, per favorire lo scorrere dell’acqua all’interno: in questo modo si eviterà che marciscano le radici.
  • Il vaso deve essere di un materiale idoneo al drenaggio dell’acqua e abbastanza profondo e largo in considerazione che le piante cresceranno.
  • L’annaffiatura dev’essere abbondante e regolare, procedendo lentamente, per consentire all’acqua di penetrare nel terreno e alle radici di assorbirla a poco a poco. Per capire se la pianta di pomodoro ha bisogno di più acqua bisogna controllare lo stato delle foglie, se sono dritte e di colore verde brillante si stanno innaffiando in modo corretto se invece sono raggrinzite o spente bisogna aumentare le dosi.
  • Appena la pianta supera i 30 cm è bene affiancarla a un tutore, va bene anche casalingo: basta piantare un bastoncino in mezzo, due ai lati a fare da rinforzo e fissarli in alto con uno spago.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.