Salute

Come alzare la pressione

La pressione bassa non necessariamente compromette la salute, ci sono persone che vivono con valori di pressione più bassi della norma senza manifestare nessun disturbo. Qualora la pressione bassa dovesse compromettere il regolare flusso del sangue agli organi, è necessario intervenire tempestivamente per evitare che l’unsufficienza di ossigeno possa danneggiare i tessuti del cuore, del cervello e dei reni. Nell’articolo spiegheremo come alzare la pressione con la strategia più adatta al caso.

Come alzare la pressione, le indicazioni
Per agire è necessario scoprire le cause dell’abbassamento della pressione.

  • Se ci alziamo in piedi dopo essere stati seduti o sdraiati: la pressione si abbassa perché il sangue si accumula momentaneamente nella parte inferiore del corpo. Questa situazione può causare debolezza e la sensazione di svenire. Per ovviare al problema basta aumentare l’apporto di acqua, sali minerali, e bevande contenenti caffeina (che aumenta la pressione stringendo i vasi sanguigni). Ci sono casi in cui può essere utile l’uso di calze contenitive per ridurre il ristagno del sangue nelle gambe o l’assunzione di farmaci.
  • Se prendiamo una paura o sentiamo un forte dolore: la pressione si abbassa perché avviene il rilascio di ormoni che rallentano i battiti cardiaci e dilatano i vasi sanguigni. Questa situazione può portare nausea o l’urgenza di andare al bagno. Anche in questo basta aumentare l’apporto di acqua, sali minerali, e bevande contenenti caffeina. Solo nei casi più gravi, però, è necessario assumere dei farmaci.
  • In caso di vomito, diarrea, forte sudorazione durante l’attività fisica o in caso di febbre, colpo di calore, traumi, problemi gastrointestinali o complicazioni chirurgiche: la pressione si abbassa perchè vi è una perdita eccessiva d’acqua. In questo caso per riportare la pressione nella norma è necessario assumere liquidi e minerali, nelle situazioni più gravi con una flebo o, in caso di forti emorragie, con una trasfusione.
  • Anche i farmaci quali antipertensivi, diuretici e narcotici possono ridurre la pressione. In questo caso è necessario consultare il medico per cambiare le dosi o sostituire il farmaco.
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.