Senza categoria

Come agevolare le mestruazioni

Come agevolare le mestruazioni? Se vi state ponendo questa domanda deve esserci un motivo: le mestruazioni vi giungono in ritardo? Rischiate l’amenorrea oppure il vostro ciclo mestruale è particolarmente doloroso? Qualunque sia il motivo è sempre consigliata una visita ginecologica.

Il ciclo mestruale è un processo fisiologico che coinvolge gli ormoni riproduttivi FSH ed LH, ormoni follicolo-stimolanti e leutinizzanti, estrogeni e progesterone. La fase più eclatante del ciclo corrisponde alla perdita di sangue che si verifica nelle donne una volta al mese, a partire dall’adolescenza fino all’arrivo della menopausa. La perdita di sangue mestruale oscilla dai 10 ml agli 80 ml al giorno.

Tra i rimedi più diffusi per agevolare le mestruazioni vi sono le tisane a base di erbe o altri rimedi naturali. La Curcuma è uno di questi, le tisane di curcuma possono essere consumate con l’aggiunta di zucchero o miele, oppure insaporite con altre spezie atte ad agevolare le mestruazioni come noce moscata, chiodi di garofano e coriandolo. Per la preparazione di una tazza procedere in questo modo: ponete dell’acqua in un pentolino e portatela ad ebollizione, aggiungete 5 grani di chiodi di garofano, 7 grani di coriandolo, 10 grammi di curcuma e 5 grammi di noce moscata. Dopo un tempo di 10 minuti, filtrate bene e consumate.

Ci sono altri modi per agevolare le mestruazioni ed evitare così fastidiosi ritardi. In erboristeria è possibile acquistare il Rubus idaeus, si consuma aggiungendo 30/40 gocce di questo estratto d’erba in poca acqua. Si assume due volte al giorno lontano dei pasti. Tra le migliori erbe figura l’assenzio, a sentire gli esperti in omeopatia, gli estratti d’assenzio aiutano a regolarizzare il ciclo mestruale ma anche alleviare i dolori e agevolare la comparsa. Per curare in modo naturale l’amenorrea, gli estratti di artemisa sono ampiamente diffusi, anche la camomilla è consigliata anche se si tratta di un rimedio poco efficace, decisamente meglio se combinato alle gocce di Rubus idaeus.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.