Chiara Ferragni si difende: “Leone non è un influencer”

Chiara Ferragni si difende

Chiara Ferragni si difende dalle critiche che un personaggio esposto all’attenzione mediatica riceve periodicamente e con più o meno intensità a seconda del pretesto.

A finire nel mirino delle critiche questa volta è l’atteggiamento della fashion blogger nei confronti delle foto di Leone costantemente pubblicate sui social dei suoi genitori fin da quando il bambino è venuto al mondo.

A chi l’accusa di sfruttare il proprio bambino a vantaggio suo e del suo compagno, Chiara afferma a chiare lettere che Non ci sono sponsor nelle foto di Leone e che quindi il bambino non è (ancora) un testimonial di marchi di prestigio.

Chiara Ferragni si difende

A quanto pare quindi tecnicamente Chiara Ferragni non è attaccabile, dal momento che in effetti nelle fotografie del bambino non è mai apparso alcun marchio, né in immagine né attraverso tag aggiunti alle fotografie.

Sembrerebbe quindi che le critiche che sono state portate alla mamma più cliccata d’Italia non abbiano alcun senso di esistere e che si originino a partire da quegli hater che non aspettano che un pretesto qualsiasi per scagliarsi contro questo o quel personaggio pubblico.

Le dichiarazioni di Fedez

Giorni fa anche Fedez aveva difeso le sue scelte di genitore da chi accusava anche lui di mostrare con eccessiva leggerezza le fotografie del bambino sui social, esponendo Leone alle attenzioni potenzialmente pericolose di milioni di utenti dei social. Fedez aveva replicato che essere genitori non si può giudicare dall’uso che si fa dei social e che la scelta sua e di Chiara era la stessa di milioni di coppie giovani che sono nate e che stanno crescendo nel mondo informatizzato e pubblico dei social.

Chiara Ferragni si difende

Un’analisi più accurata

Stando quindi a quello che hanno spiegato i due genitori di Leone, le fotografie del bambino vengono pubblicate sui canali social ufficiali dei suoi genitori perché proprio quei genitori che tanto devono ai propri fan e che tanto hanno condiviso con loro, intendono continuare a condividere momento per momento tutta la loro felicità.

E questa continua condivisione social davvero non è uno sfruttamento dell’immagine del bambino? Chiara Ferragni ha fatto del proprio nome, quindi della propria immagine, il proprio brand. La cura dell’immagine di un’influencer del suo calibro dev’essere sempre eccellente, sempre rinfrescata da novità interessanti e accattivanti che intorno alla vita di Chiara Ferragni (e del suo marchio) faccia nascere un senso di irreale perfezione che contribuisca decisamente a rendere quel marchio ogni giorno più forte.

Leone Lucia Ferragni quindi non è un influencer? Certo che lo è, e sponsorizza il marchio dei suoi genitori. Chiara e Fedez hanno il diritto di farlo? Certo che lo hanno, dal momento che questo non danneggia in alcun modo la vita attuale del bambino: c’è solo da chiedersi se lo farà in futuro.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.