Canna gate: Filippo Nardi rifiuta la macchina della verità

filippo nardi

Filippo Nardi a Domenica Live ha deciso di non sottoporsi alla macchina della verità a cui già la Henger si rese a suo tempo disponibile per rispondere alle domande più scottanti sul canna gate. Anche nel caso di Filippo naturalmente le domande graviterebbero esclusivamente su quell’argomento e, per questo motivo, l’ex naufrago ed ex gieffino si è guardato bene dal prestare il fianco allo scandalo.

Il canna gate di Filippo

Filippo Nardi ha affermato pubblicamente, durante la penultima diretta serale dell’Isola dei Famosi, che oltre ad essere astemio no ha mai fatto uso di stupefacenti in vita sua, né tantomeno ha cominciato sull’Isola.

Nonostante le sue affermazioni però il suo nome è stato messo in lista per la macchina della verità, dal momento che la D’Urso aveva promesso di proporre l’esame a tutti i naufraghi di ritorno dall’Honduras.

Contrariamente a quanto ci si aspettava però Filippo ha fermamente negato la possibilità di fare il test, soprattutto in diretta televisiva. “Non sono cose da fare in pubblico” ha spiegato Nardi. “Se ai miei cari dicono che non ho fumato, loro si fidano”.

La risposta della D’Urso

Naturalmente Barbara non è il tipo di persona che rinuncia facilmente ai propri propositi e per questo motivo ha ribattuto rendendo noto il proprio punto di vista.

La macchina della verità si fa in televisione, è spettacolo. Tu hai appena fatto l’Isola dei Famosi e anche il Grande Fratello. Insomma, questo mondo ti piace, sei un ragazzo intelligente.

Nonostante le lusinghe di Santa Barbara da Cologno Monzese, Filippo non si è lasciato irretire e ha deciso di rimanere fermo nella sua posizione.

Al limite, ha detto, si sarebbe sottoposto volentieri al test del capello che la Henger aveva invocato anche per Francesco Monte.

Interessata principalmente allo spettacolo, come lei stessa ha candidamente ammesso, la D’Urso non sembra interessata a delle noiose analisi, forse perché inquadrare i risultati con il sottofondo di una musica drammatica sarebbe troppo anche per la regina incontrastata del trash Mediaset.

filippo nardi

Il test del capello è utile adesso?

Molto probabilmente la proposta di Filippo Nardi nasce dalla consapevolezza che dopo due mesi dall’ultima assunzione di droga, il test del capello si rivela completamente inutile, dal momento che le tracce delle sostanze residue del fumo di marijuana sono state espulse dall’organismo.

Nelle scorse settimane la Henger aveva proposto che Francesco Monte si sottoponesse a questo stesso test, ma allora la cosa aveva un senso: Monte era appena tornato dall’Isola, su cui era rimasto soltanto un paio di settimane. I suoi capelli avrebbero potuto ancora trattenere sostanze che lo avrebbero incastrato e avrebbero confermato le accuse di Eva Henger.

Naturalmente Monte si è ben guardato dal sottoporsi a un esame clinico del genere e ha anche evitato accuratamente di essere presente negli stessi studi della Henger, forse perché temeva che un alleato di Eva potesse prelevare a sua insaputa un campione di capelli?

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.