News

Bonus asilo nido: al via le domande

Dalle ore 10 del 17 luglio è stata aperta la procedura per dare il via alle presentazioni delle domande per richiedere il bonus asilo nido. Un bonus di 1.000 euro complessivi che può essere richiesto da tutte le famiglie con bambini iscritti al nido nati a partire dal 1° gennaio 2016.

Per la prima volta non ci sono limiti di reddito: non è richiesto l’Isee ma è sufficiente attestare l’iscrizione del bimbo al nido. Il governo ha stabilito un tetto massimo di spesa di 144 milioni di euro per il primo anno di erogazione del bonus, esauritosi il quale non sarà più possibile presentare domanda. Per questo è importantissimo affrettarsi per presentare domanda.

Vediamo assieme come fare.

Bonus asilo nido: come funziona

Il bonus messo a disposizione dal governo ha un ammontare complessivo di 1000 euro per ciascun figlio iscritto al nido nato a partire dal 1° gennaio 2016. Il finanziamento è destinato al pagamento delle rette da versare per frequentare gli asili nidi pubblici e privati per bambini fino ai tre anni.

Per i bambini della stessa età affetti da gravi patologie croniche e che richiedono assistenza domiciliare, in alternativa si potrà richiedere il bonus per il pagamento dell’assistenza presso la propria abitazione.

L’importo di 1000 previsto dal bonus sarà suddiviso in 11 rate da 91 euro ciascuna e verrà erogato mensilmente. Per i bambini già iscritti al nido al momento della domanda, sarà riconosciuto l’intero importo spettante a partire dal 1° gennaio scorso, data dell’entrata in vigore delle norme che hanno introdotto il bonus. In caso i domanda per il supporto all’assistenza domiciliare invece, la somma di 1000 euro sarà erogata in un’unica soluzione.

Bonus asilo nido: chi può fare domanda

La domanda per richiedere il bonus asilo nido può essere presentata da tutte le famiglie con bambini nati o adottati a partire dal 1° gennaio 2016. Non è previsto alcun limite di reddito, unico limite è dato dall’esaurimento del fondo di 144 milioni di euro messo a disposizione del governo. La possibilità di usufruire del bonus asilo nido è riconosciuta a genitori residenti in Italia, con cittadinanza italiana o comunitaria, e agli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o, di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari. Potranno presentare domanda anche i cittadini stranieri che godono dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Non essendo prevista una soglia limite di reddito non è richiesta la dichiarazione Isee, è sufficiente attestare di aver sostenuto la spesa per l’iscrizione all’asilo nido. In caso di domanda per l’assistenza domiciliare invece, è richiesto anche il certificato medico che attesta la patologia per la quale l’assistenza è necessaria e chi presenta domanda deve convivere con il bambino.

Bonus asilo nido: termini e modalità per la domanda

La domanda per richiedere il bonus asilo nido può essere presentata a partire dalle ore 10 del 17 luglio sino al 31 dicembre 2017.

La domanda può essere presentata seguendo diverse modalità:

  • on line tramite i servizi telematici dell’Inps;
  • via telefono chiamando il Contact Center dell’istituto al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o il numero 06164.164 da rete mobile (con tariffazione a carico);
  • di persona rivolgendosi ad un patronato.

Il Governo ha stanziato una spesa complessiva di 144 milioni di euro, terminata la quale non sarà più possibile presentare domanda.

Affrettatevi dunque se anche voi volete usufruire del bonus asilo nido!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.