Barbara D’Urso, censurato lo scherzo del figlio Emanuele. Svelato il motivo

barbara d'urso scherzo

Battuta di arresto per lo scherzo a Barbara D’Urso. Mediaset e Scherzi a Parte sono dovuti intervenire immediatamente dopo la messa in onda del video, uno scherzo architettato dal figlio Emanuele Berardi con la complicità della troup del noto programma televisivo, a causa di un problema potenzialmente molto serio. Ma andiamo con ordine: la conduttrice di Domenica Live è stata vittima di uno scherzo proprio durante una diretta televisiva.

Scherzi a Parte colpisce Barbara D’Urso

Il figlio le ha fatto credere di aver affittato su Airbnb la sua splendida villa in Toscana e che un fotografo l’avrebbe scelta come set per un servizio fotografico. Un lavoro di un solo giorno per circa 7000 euro ma, e qui entra in gioco lo scherzo, nell’abitazione sarebbe stata organizzata una festa con 80 persone con spiacevoli conseguenze. Danni di vario tipo, vomito sui letti e addirittura una pecora nel bagno: tutto finto, ovviamente, ricreato ad arte dal team di Scherzi a Parte per far credere a Barbarella che la sua villa fosse stata realmente devastata da ignoti.

Emanuele Berardi e lo scherzo a mamma Barbara

Ciliegina sulla torta, il figlio della D’Urso ha pensato bene, finta denuncia alla mano e con la scusa di dover partire al più presto per Londra per motivi di lavoro, di farle lo scherzo nei bravi istanti di pausa pubblicitaria di Domenica Live. Mandando letteralmente nel panico Barbara D’Urso che si è trovata costretta a gestire una diretta non facile, sapendo che in camerino c’era Emanuele ad attenderla per darle ulteriori informazioni. Ebbene quando il ragazzo le ha mostrato le finte foto e l’altrettanto finto video estrapolato dalla pagina Instagram del presunto fotografo, la D’Urso è crollata, ricordando al figlio quanto tenesse a quella casa e di avere ancora otto mutui da pagare. A quel punto il giovane non ha resistito più e le ha fatto capire, attraverso un’altra clip, che si trattava di uno scherzo.

Video censurato da Mediaset e Scherzi a Parte

Il video è stato mandato in onda nel corso della puntata del 9 novembre ma con sommo dispiacere il giorno dopo in tanti si sono resi conto che era improvvisamente sparito dalla pagina web di Mediaset e da qualsiasi altro canale web. Scherzi a Parte si è trovato costretto a censurarlo, per una ragione ben precisa: nel filmato infatti viene mostrata in primo piano la finta denuncia che Emanuele ha fatto firmare alla madre. Ma seppur finto, il verbale riporta i dati veri della residenza del ragazzo, il suo numero di telefono e, soprattutto, l’indirizzo esatto della casa di Barbara D’Urso. Dati sensibili che dovrebbero rimanere riservati ma che per alcuni istanti sono stati mostrati a milioni di italiani. Mediaset non ha potuto fare altro che rimuovere il video-scherzo che, ad oggi, non è dato sapere se verrà nuovamente ricaricato in archivio.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.