Abbigliamento premaman: i consigli per indossarlo al meglio

Nove mesi di dolce attesa non significa rinunciare ad essere fashion e femminili, ma imparare a vestire con stile il pancione che cresce. Scopri tutto quello che c’è da sapere per essere glamour anche durante la gravidanza, fai tue le tendenze, i capi must have e i consigli degli esperti.

Lo stile premaman diventa cool

Le trasformazioni del corpo femminile durante i nove mesi di gravidanza sono notevoli e, se la notizia dell’arrivo di un bebè viene accolta dalle future mamme con estrema gioia, alcune faticano a vedersi con il pancione e per tutte si palesa il problema di vestire un corpo che subisce continue modifiche. Per fortuna la moda degli ultimi anni ha ripensato in chiave moderna e a prezzi modici l’abbigliamento premaman, rendendo più semplice alle donne vestirsi e sentirsi femminili anche con le forme che si arrotondano e la pancia che cresce a vista d’occhio. Lo stile di una fuoriclasse come Meghan Markle durante la gravidanza, ci insegna che si può essere impeccabili anche con il pancione, indossando abiti di alta moda ma anche capi maternity di noti brand alla portata di tutti.

I capi premaman da avere nell’armadio

Se sei in dolce attesa non devi snaturare il tuo stile perché tra vestiti oversize, abitini ad A, chemisier ultra chic, salopette, gonne ampie, maxi maglie e pantaloni ce n’è per tutti i gusti. Tra i must have che devi acquistare spiccano T-shirt over size, morbidi cardigan e pantaloni. Ormai ne esistono di ogni foggia: fluidi, cropped e anche jeans pensati per chi è in dolce attesa, dotati di una comoda fascia elasticizzata per avvolgere la pancia. Se hai bisogno di farne scorta, sappi che diversi modelli di pantaloni premaman all’ultima moda si trovano facilmente in store online come YOOX. Tra tutti, sono proprio i pantaloni con tessuti elastici a vincere sugli altri: i leggins, così pratici e versatili, sono tra i preferiti dalle donne in gravidanza, oltre che di tendenza. È inoltre importante scegliere con cura anche l’underwear, che deve essere confortevole ed elasticizzato.

I consigli dell’ostetrica

Il benessere della futura mamma e del bambino devono essere sempre al primo posto, anche quando si tratta di abbigliamento. Questo non significa rinunciare allo stile ma, come suggerisce anche l’ostetrica, puntare su outfit intelligenti composti da capi che sappiano accarezzare le forme del corpo e non schiacciare il pancione. In altre parole sono banditi gli indumenti che strizzano le forme anziché avvolgerle. Oltre che brutti da vedere, questi capi rischiano di creare fastidi e rossori. Questa regola vale anche e soprattutto per la biancheria intima, che va indossata della taglia corretta. Non c’è nessuna controindicazione nel portare il consueto reggiseno, ma quando il petto aumenta di volume bisogna cambiare taglia. A contatto con la pelle vanno prediletti i tessuti naturali, come il cotone, soprattutto per la biancheria intima. Durante i nove mesi il corpo femminile è maggiormente esposto a irritazioni e infezioni vaginali, favorite dai tessuti sintetici. Attenzione anche alla scelta delle scarpe: se i tacchi vertiginosi sono sconsigliabili, soprattutto per chi soffre di mal di schiena, durante la gravidanza subentra anche il problema dell’equilibrio. Quindi niente tacco 12, ma meglio optare per altezze più moderate che consentano un passo stabile e sicuro, evitando incidenti di sorta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*