Salute

Grano saraceno:benefici e proprietà

buckwheat-health-benefits

Il grano saraceno, anche conosciuto come il grano di faggio, potrebbe essere il prossimo grande superfood da inserire in prima pagina. È ricco di un gran numero di nutrienti e sostanze fitochimiche che potenziano la salute, tra cui vitamine del gruppo B, magnesio, manganese, fosforo, zinco, rame, potassio e selenio. È anche una delle migliori fonti naturali di rutina e D-chiro-inositolo, due sostanze fitochimiche che sono state associate a una serie di interessanti benefici per la salute. Inoltre, le semole di grano saraceno (i gherigli non lavoratu) sono generalmente ben tollerate e raramente causano reazioni allergiche o altri effetti avversi negli esseri umani. Le semole di grano saraceno sono disponibili in molti negozi di alimenti naturali e grandi negozi di alimentari negli Stati Uniti e nel Regno Unito, e questi gherigli senza glutine possono essere serviti come alternativa al riso o trasformati in deliziosi porridge di grano saraceno.

In questo articolo, daremo uno sguardo ai molti benefici per la salute delle semole di grano saraceno, dalla protezione contro l’insufficienza venosa, condizioni anti-infiammatorie e PCOS per migliorare i sistemi cardiovascolari e digestivi.

Protezione contro le vene varicose e le malattie cardiovascolari

Grazie alla loro alta concentrazione di rutina, le semole di grano saraceno sono considerate uno dei migliori alimenti per la prevenzione delle varici. La rutina agisce rafforzando le pareti dei capillari e potrebbe quindi anche aiutare a prevenire altre condizioni correlate all’insufficienza venosa, tra cui emorroidi, mani e piedi freddi derivanti da cattiva circolazione, tromboflebite superficiale ed edema.

Le persone che assumono regolarmente il grano saraceno possono anche beneficiare di un miglioramento della salute cardiovascolare, come suggerito da uno studio cinese pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition nel 1995. Lo studio, che ha esaminato la relazione tra l’assunzione di avena / grano saraceno e i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari in una minoranza etnica in Cina, è emerso che un maggiore consumo di grano saraceno era associato a livelli di colesterolo totale più bassi, livelli di colesterolo LDL più bassi e un rapporto più elevato di HDL rispetto al colesterolo totale. I ricercatori hanno concluso che il consumo di grano saraceno può avere un ruolo nella prevenzione e nel trattamento sia dell’ipertensione (pressione alta) che dell’ipercolesterolemia (alto colesterolo nel sangue).

Proprietà anti-infiammatorie e anti-artrite

I potenziali effetti positivi sulla salute della rutina non sono limitati ai benefici vascolari. Gli alimenti ricchi di rutina, come la semola di grano saraceno, sono stati anche accreditati per combattere condizioni infiammatorie come l’artrite. Uno studio francese pubblicato nell’edizione di gennaio 2008 della rivista Arthritis Research & Therapy ha scoperto che la rutina era in grado di ridurre i mediatori dell’infiammazione derivati dai macrofagi umani in vitro e di ridurre i segni clinici di artrite cronica nei ratti.

Grano saraceno – Un Superfood per chi soffre di allergie

Mentre la celiachia (vera allergia al glutine) è ancora relativamente rara, un numero crescente di persone soffre di intolleranza al glutine, che può manifestarsi attraverso una varietà di sintomi. Quando si mangiano cereali contenenti glutine come il grano, le persone intolleranti al glutine possono sperimentare, ad esempio, mal di testa, emicrania, dolore addominale e distensione, flatulenza, IBS, depressione o eruzioni cutanee.

Nonostante il nome, il grano saraceno non è legato al grano e non contiene nemmeno il glutine proteico del grano. È anche elencato come un alimento ipoallergenico, il che significa che è a basso contenuto di altre proteine che provocano allergie e pertanto è improbabile che causi reazioni allergiche nella maggior parte degli esseri umani. Ma questo non è l’unico motivo per cui le persone con allergie potrebbero voler introdurre il porridge di grano saraceno o le semole di grano saraceno al vapore nella loro dieta – risulta che il grano saraceno può anche aiutare ad alleviare le allergie esistenti. Uno studio coreano pubblicato sulla rivista International Immunopharmacology suggerisce che l’estratto di grano saraceno ha una forte azione anti-allergica, probabilmente a causa della sua capacità di inibire il rilascio di istamina e l’espressione del gene delle citochine nei mastociti.

Benefici per la pelle e i capelli

Il grano saraceno è ricco di vitamine del complesso B tra cui tiamina (B1), riboflavina (B2), niacina (B3), acido pantotenico (B5), piridossina (B6) e folato (B9). Queste vitamine agiscono sia sinergicamente che individualmente per promuovere una pelle sana e capelli forti. Inoltre, la rutina di grano saraceno ha forti proprietà antiossidanti che possono aiutare a mantenere a bada le rughe premature.

Ma questi non sono gli unici benefici del grano saraceno per la pelle e per i capelli. Questo superfood non celebrato è anche una meravigliosa fonte di proteine di alta qualità che è fondamentale per la normale crescita dei capelli. La proteina del grano saraceno contiene aminoacidi essenziali necessari per una sana produzione di cheratina. La cheratina, una proteina fibrosa, è il principale costituente strutturale di capelli e unghie.

Mangiare il grano saraceno può migliorare la salute dell’intestino

Il grano saraceno è una fonte eccellente di fibre, ma non è l’unica ragione per cui il porridge di grano saraceno e le semole di grano saraceno al vapore possono essere buone per l’intestino. Alcuni esperti hanno suggerito che, a causa del suo punteggio di digeribilità relativamente basso, le proteine del grano saraceno possono avere effetti di tipo fibroso, tra cui effetti anti-costipazione e attività anti-cancro nel colon.

Queste ipotesi sono supportate da studi recenti, uno dei quali ha trovato estratto di proteine di grano saraceno per fornire protezione contro la carcinogenesi del colon nei ratti riducendo la proliferazione cellulare. Un altro studio ha scoperto che i ratti stitici hanno mostrato sintomi migliorati dopo che sono stati trattati con estratto di proteine di grano saraceno, rispetto al trattamento con caseina.

Il grano saraceno combatte PCOS e resistenza all’insulina

Il grano saraceno è una delle poche fonti naturali D-chiro-inositolo (DCI), un composto che può fornire interessanti benefici per la salute per le donne affette da sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e condizioni correlate come irsutismo o insulino-resistenza. Negli studi in doppio cieco, le donne con PCOS che hanno ricevuto DCI hanno sperimentato una maggiore sensibilità all’insulina, livelli di testosterone più bassi, abbassamento della pressione sanguigna e aumento della frequenza dell’ovulazione.

Elenco dei riferimenti
1. J. Q. Griffith Jr., Couch J.F., e Lindauer, M. A (1944). Effetto della rutina sull’aumentata fragilità capillare nell’uomo. Biologia Sperimentale e Medicina, 55 (3), 228-229.
2. R. L. Shanno (1946). Rutina: un nuovo farmaco per il trattamento della maggiore fragilità capillare. The American Journal of the Medical Sciences, maggio 211, 539-43.
3. Wallace Marshall (1955). Terapia ambulatoriale per tromboflebiti con rutina e vitamina C. The American Journal of Surgery, 80 (1), 52-56.
4. N. Ihme, H. Kiesewetter, F. Jung, et al (1996). Protezione alle edema delle gambe da un tè alle erbe di grano saraceno in pazienti con insufficienza venosa cronica: studio clinico su singolo centro, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. European Journal of Clinical Pharmacology, 50 (6), 443-447.
5. J He, M J Klag, P K Whelton, et al (1995). Assunzioni di avena e grano saraceno e fattori di rischio di malattie cardiovascolari in una minoranza etnica della Cina. The American Journal of Clinical Nutrition, 61 (2), 366-372.
6. Tina Krauss, Moynet Daniel, Rambert Jerome, et al (2008). Il rutoside riduce i mediatori dell’infiammazione derivati dai macrofagi umani e migliora i segni clinici nell’artrite indotta da adiuvante. Artrite Research & Therapy, 10 (1).
7. Chang Deok Kima, Won-Kyung Leec, Kyong-Ok No, et al (2003). Azione antiallergica di estratto di grano saraceno (Fagopyrum esculentum Moench). International Immunopharmacology, 3 (1), 129-136.
8. N. Kato, Kayashita J. e Sasaki M (2000). Funzioni fisiologiche delle proteine del grano saraceno e della sericina come proteine resistenti. Journal of the Japanese Society of Nutrition and Food Science, 53 (2), 71-75.
9. Zhihe Liu, Wakako Ishikawa, Xuxin Huang, et al (2001). Un prodotto proteico di grano saraceno sopprime la carcinogenesi del colon indotta da 1,2-dimetilidrazina nei ratti riducendo la proliferazione cellulare. Journal of Nutrition, 131 (6), 1850-1853.
10. Jun Kayashita, Iwao Shimaoka, Michikazu Yamazaki e Norihisa Kato (1995). L’estratto di proteine di grano saraceno migliora la costipazione indotta da atropina nei ratti. Curr. Adv. Riso grano saraceno, 2, 941-946.
11. Nestler JE, Jakubowicz DJ, Reamer P, Gunn RD, Allan G (1999). Effetti ovulatori e metabolici del D-chiro-inositolo nella sindrome dell’ovaio policistico. The New England Journal of Medicine, 340 (17), 1314-20.
12. Iuorno MJ, Jakubowicz DJ, Baillargeon JP, et al. (2002). Effetti del d-chiro-inositolo nelle donne magre con la sindrome dell’ovaio policistico. Endocrine Practice 8 (6), 417-23.Benefici per la pelle e i capelli

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.