Viaggi

52 luoghi da visitare nel 2016

Il mondo là fuori è grande, per questo abbiamo ristretto la scelta per voi. Dai templi antichi alle acque cristalline, ecco le destinazioni migliori da visitare quest’anno.

Città del Messico - Messico

Una metropoli che ha tutto
Quando Papa Francesco ha visitato Città del Messico, ha attirato fedeli da tutto il paese. La capitale messicana, però, attira pellegrini di un altro tipo: i viaggiatori alla ricerca della buona cucina, di musei e di design futuristico. Con i giovani provenienti da tutta l’America Latina e dalla Spagna, e col peso messicano che è ai minimi storici rispetto al dollaro, la città – spaventosa e sconfinata – irradia energia.
Certo, non c’è posto migliore in cui mangiare. Enrique Olvera, che ha reinventato la cucina messicana a Pujol, ha ispirato una generazione di ristoranti; tra le aperture recenti ci sono Fonda Fina a La Roma e Fonda Mayora nella vicina Condesa.
I fan del design possono ammirare i prodotti provenienti da studi come David Pompa e Lagos del Mundo o da designer come Carla Fernández. Gli amanti della fotografia possono visitare il Fotomuseo Cuatro Caminos o il Centro de la Imagen, recentemente rinnovato.

Ma conoscere davvero la città significa immergersi nelle sue colonie. All’ombra del Paseo de la Reforma, il grande viale della città, la Colonia Cuauhtémoc invita i viaggiatori d’affari e i turisti al suo nuovo hotel di design Carlota e al suo numero sempre maggiore di ristoranti. Molte altre aree richiedono un’esplorazione più intima. Si può passeggiare tra i palazzi francesi del XIX secolo di La Roma o per Parque México a Condesa.
Ovviamente, ci sono quartieri che è meglio evitare, ma in generale la città è più sicura di quanto non fosse negli anni 1990, e i servizi di taxi come Uber e Yaxi renderanno i vostri spostamenti ancora più confortevoli. È più facile da raggiungere in estate, quando AeroMéxico, JetBlue e American Airlines mettono a disposizione più voli.
E, nel caso, potete visitare Futura CDMX, un modello in scala del Distretto Federale, l’ultimo motivo d’orgoglio della città.

Bordeaux - Francia

Un’antica regione vinicola con un aggiornamento sbalorditivo
Il prossimo anno aprirà La Cité du Vin, un’istituzione ambiziosa sulla costa del fiume Garonna dedicata alla storia della viticoltura francese. La struttura di legno ondulato, progettata dagli architetti XTU, è parte di uno sforzo ambientalista e di rivitalizzazione delle vie di Bordeaux, che include anche l’apertura nel 2013 del Pont Jacques Chaban-Delmas, il più grande ponte elevatore d’Europa, e la trasformazioni di oltre 2.280.000 metri quadrati di ex zona portuale in più di 5000 nuovi appartamenti e attrazioni pubbliche sul lungofiume. Nel 2007, metà della città neoclassica è stata restaurata e dichiarata patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, rendendola il più grande centro urbano appartenete al Patrimonio dell’Umanità.

Tutto questo sforzo sta dando i suoi frutti: un sondaggio del 2013 classifica Bordeaux come la seconda città preferita della Francia dopo Parigi. Più di recente, un boom della ristorazione ha accolto alcune aperture di artisti quali Joël Robuchon, il cui ristorante omonimo ha aperto alla fine del 2014 nel sontuoso albergo Grand Maison. Di recente Gordon Ramsey ha preso il timone de Le Pressoir d’Argent, il ristorante all’interno dell’InterContinental Bordeaux – Le Grand Hotel, mentre la star francese Philippe Etchebest ha preso il Café Opera del Grand Théâtre di Bordeaux. Altre novità includono il ristorante franco-cinese Dan, il minimalista Garopapilles e il Belle Campagne, in una residenza rustico chic nel pittoresco centro storico di Bordeaux.

Malta

Il Mediterraneo su una monetina
Malta è un parco giochi accessibile nel Mediterraneo con un clima eccezionale, spiagge stupende, templi megalitici e una cultura distintiva. L’Inglese è una delle due lingue ufficiali, ma solo pochi americani finora hanno scoperto il fascino di Malta. Sono tre le isole abitate da esplorare – Malta, sede della vivace Valletta, Patrimonio Mondiale dell’Unesco e piena di incredibili edifici di pietra calcarea; Gozo, più tranquilla e con una costa spettacolare piena di ottimi posti in cui fare le immersioni; e l’idillica Comino, dove non ci sono auto, ma un hotel e pochi abitanti.

 

Poiché Valletta celebra il suo 450° anniversario, il centro storico è stato un po’ rimodernizzato con una nuova porta della città, un teatro restaurato all'aria aperta e un nuovo edificio per il parlamento, tutto progettato dell’architetto Renzo Piano. A Malta è possibile seguire le orme di Angelina Jolie e Brad Pitt, che hanno trascorso la loro luna di miele registrando il film “By the sea” a Gozo, usata come controfigura più economica, ma comunque romantica, del Sud della Francia. (L’isola è anche riconoscibile in “The Whale” o “Il codice Da Vinci”.)

Coral Bay - St. John

Visitate il tranquillo angolo delle Isole Vergini prima del grande cambiamento
Le spiagge sono meno affollate, si preferisce il locale al commerciale, e la gente è orgogliosamente amichevole. Tra le attrazioni della città: le feste mensili della luna piena al Miss Lucy e il “Thankspigging” ospitato dalla comunità di Skinny Legs, dove prima si mangia e poi si canta. Ma questa tranquilla comunità potrebbe cambiare presto.

Visitatela prima che un outlet e un porto, che inghiottirà la baia, trasformeranno completamente questo piccolo angolo degli Stati Uniti che sono le Isole Vergini.

Parco Nazionale Theodore Roosevelt - Dakota del Nord

Un secolo di protezione per la magnificenza degli Stati Uniti
Il Parco Nazionale compie 100 anni ad agosto grazie al presidente Woodrow Wilson che nel 1916 ha firmato l‘Organic Act, ma pochi presidenti hanno fatto così tanto per la sua conservazione quanto Teddy Roosevelt. Andate a Dickinson, nella parte occidentale del Dakota del Nord e visitate il parco che porta il suo nome, dove le praterie abitate dai bisonti diventano spettacolari calanchi rossi, bianchi e dorati.

Strade sterrate solitarie vi porteranno a una delle attrazioni meno visitate del parco, Elkhorn Ranch, circa 50 km a nord di Medora, dove Roosevelt arrivò nel 1884 quando era un giovane newyorkese pronto ad allevare il bestiame e a riprendersi dalla morte di sua madre e di sua moglie. Trasformato e motivato, il ventiseiesimo presidente fece ordine in più di 230 milioni di acri di terreno federale per aiutare a preservare le meraviglie di luoghi come Crater Lake, Mesa Verde e il Grand Canyon.

Mozambico

Nuove strutture per l’isola…e più tolleranza
Il Mozambico è un leader africano lungimirante che offre un mix formidabile di spiagge e safari. A luglio è diventato una delle poche nazioni africane a depenalizzare l’omosessualità (e l’aborto), un passo importante verso la creazione di un paese africano più aperto ai viaggiatori L.G.B.T. La vivace capitale, Maputo, sta iniziando a vivere nella tolleranza, mentre alcuni gruppi di difesa come Lambda Moz, continuano a destigmatizzare l’omosessualità per tutto il paese.

La tranquilla costa del Mozambico continua ad attirare turisti di ogni genere in cerca di surf e snorkeling da fare dopo il safari. Dal 2015 si stanno facendo dei lavori per ottimizzare il paese, ad esempio Cox & Kings ha iniziato un tour per Benguerra Island dove andBeyond, una compagnia lussuosa, ha riaperto il suo elegante stabilimento dopo una ristrutturazione di €5 milioni.

Toronto - Canada

La città più grande del Canada è pronta per un primo piano
Toronto sta diventando la prima città del Canada, sorpassando Montreal e Vancouver. Lo scorso anno ha riaperto il Queens Quay sul lago Ontario, come parte del più grande progetto di rivitalizzazione urbana dell’America del Nord. Adesso dispone di piste ciclabili e pedonali e nuovi tram che collegano gli spazi verdi e le passeggiate che pulluleranno di arte pubblica. L’ex area industriale Junction è diventata il quartiere più alla moda di Toronto per i suoi bar, la musica dal vivo e i caffè.

E poi la città sta diventando sempre più facile da visitare: ormai i treni dall’aeroporto alla città impiegano solo 25 minuti e Air Canada offre degli scali per prendere le coincidenze. Toronto è nota da tempo per la sua diversità culturale e continua ad attirare grandi eventi artistici e sportivi, tra cui il Toronto International Film Festival che si tiene ogni settembre e, per la prima volta fuori dagli Stati Uniti, nel 2016 si terranno gli N.B.A. All-Star Game.

8

Abu Dhabi
Emirati Arabi Uniti

Nuovi musei e alberghi e un deserto più ambientalista
L’ispirazione richiede tempo. Dieci anni nel caso di Saadiyat Island, l’isola naturale di Abu Dhabi il cui nome significa “luogo dell’ispirazione”. Dopo molte polemiche e altrettanti ritardi, Jean Nouvels, architetto del Louvre di Abu Dhabi, noto per la sua cupola la cui lavorazione viene definita dall'architetto stesso “pioggia di luce”, dovrebbe aprire verso la fine del 2016. I progetti futuri includono un Guggenheim di Abu Dhabi progettato da Frank Gehry, il Performing Arts Center di Zaha Hadid e lo Zayed National Museum di Foster & Partner. Quest’anno ci sarà anche l’apertura di molti alberghi di una categoria superiore rispetto agli altri della città, come un Four Season di 200 camere nel nuovo Central Business District e l’Edition Hotel da 244 camere ad Abu Dhabi Marina.

La cosa più sorprendente e importante è il passo avanti della capitale degli Emirati verso la conservazione della natura. Nel gennaio del 2015, l’Environment Agency di Abu Dhabi ha completato la prima fase del progetto Al Wathba Wetland, una delle prime riserve naturali del Medio Oriente e sede di 232 specie. Ha anche introdotto norme severe per la pesca e i ristoranti, e ha ampliato il progetto Abu Dhabi 2030, un progetto urbano che include il Mangrove National Park, il primo di cinque parchi nazionali, l’Eastern Mangroves Park di Anantara e un luogo di biodiversità che comprende il 75% della foresta di mangrovie degli Emirati Arabi Uniti. Anche le dune della spiaggia di Saadiyat, che ospita le tartarughe marine nidificanti, sono state protette, permettendo ai visitatori un’esperienza bellissima che va al di là di arte e architettura.

9

Scania
Svezia

Il prossimo passo della cucina nordica
Alcune dei cibi più interessanti della regione nordica non si trovano a Copenhagen, ma attraverso il ponte Oresund, nella regione svedese della Scania. La capitale, Malmo, è sede di alcuni posti formidabili, come Bastard e Bord 13. Ma l’azione si svolge al di fuori della città. Quasi mitologicamente svedese – costiere incontaminate, foreste piene di funghi e casette di legno rosso – la rurale Scania ha attirato molti creativi che giungono qui per coltivare (in modo biologico, ovviamente), cucinare e crescere il tabacco per fare i propri snus.

In estate, Horte Brygga serve frutti di mare freschi preparati in maniera semplice direttamente sulla riva, mentre a Talldungen, che vanta un delizioso albergo country e un ristorante seguito da due giovani chef fuggiti da Stoccolma, fa buon uso del suo giardino e dei suoi prodotti da forno. Ma il vero punto di forza è il Daniel Berlin Krog, un ristorantino da 25 posti. Il giovane chef omonimo caccia la maggior parte di ciò che serve e coltiva molte delle verdure, ma la sua cucina sofisticata e stratificata è più di classe che rustica. Anche se le condizioni climatiche invernali sono state molto rigide, con allagamenti e strade ghiacciate, è sicuramente uno dei posti da visitare nel 2016.

10

Viñales
Cuba

Alla ricerca della vera Cuba? L’avete trovata
La crescente accessibilità per Cuba da parte dei viaggiatori americani va ben oltre L’Avana. A meno di tre ore a ovest della vivace capitale si trova Viñales, una valle rigogliosa di terra rossa, campi di tabacco e mogotes, affioramenti calcarei che sono spesso avvolti dalla nebbia mattutina. Esplorate la valle – Patrimonio mondiale dell’UNESCO – dal villaggio di Viñales, dove ogni casa color pastello è un bed&breakfast. Noleggiate una bici (o anche un cavallo) piuttosto che prendere un bus turistico e seguite le tracce che attraversano la valle.

Fermatevi all'azienda di tabacco e imparate cosa serve per fare alcuni dei sigari migliori al mondo o, se siete degli scalatori, cercate una guida che vi mostri quale sia il miglior mogote da scalare. Nelle fattorie, come Finca de la Confianza, potete conoscere le tecniche di agricoltura biologica locale. Ritornando in città, c’è un bellissimo giardino botanico a conduzione familiare, con delle orchidee deliziose e un sacco di opzioni per un succulento piatto di fagioli e arrosto di maiale. E ora che gli Stati Uniti e Cuba hanno ripristinato i voli commerciali, è anche più semplice da raggiungere.

11

Guadalupa

Facile accesso alla bellezza selvaggia e un nuovo sguardo a un patrimonio complicato
Finalmente è più facile accedere ai caraibi francesi, grazie alla compagnia low-cost Norwegian Air e ai suoi voli diretti per Guadalupa e Martinique da Boston, New York e Baltimora. E giusto in tempo per il Memorial ACTe di Guadalupa, uno dei più grandi centri mondiali dedicati alla memoria e alla storia della tratta degli schiavi, che ha aperto lo scorso luglio a Pointe-à-Pitre.

Sul sito dell’ex zuccherificio Darboussier, il Pompidou Center of the Caribbean è parte dello Slave Route Project dell’UNESCO e ospita una mostra interattiva permanente che intreccia la storia della schiavitù con l’arte contemporanea che copre i temi della diaspora africa, oltre alla genealogia pubblica e alle biblioteche di ricerca, arte e fotografia contemporanea e, ovviamente, un bistrot vista oceano dal gusto francese. Dal 4 al 6 marzo, c’è stata la Coppa Davis al velodromo Amédée Detreaux per la partita Francia-Canada ed è stata la prima volta che il paese ha ospitato il torneo al di fuori della Francia continentale. Il tutto in mezzo ai verdeggianti paesaggi delle isole e alle spiagge sabbiose.

12

Park City
Utah

Sempre divertente, adesso più grande…molto più grande
La novità sciistica nel nord America questo inverno è che il Park City Mountain Resort e l’adiacente Canyons Resort si sono fusi per diventare la più grande stazione sciistico della nazione. Un’amara battaglia legale sull'affitto scaduto dei terreni è finita nell'autunno del 2014 quando Vail Resorts, che gestisce Canyons, ha acquistato Park City.

Vail ha speso €45 milioni per consolidare l’unione (e, si pensa, per dimostrare che lui sarà un buon amministratore), e per pagare una nuova cabinovia a otto posti per collegare i due resort. I 7300 acri totali di resort, che adesso rispondono semplicemente al nome di Park City, sono percorribili in sci con uno ski pass.

13

Aarhus
Danimarca

Una fiorente cultura danese al di là di Copenhagen
La seconda città della Danimarca viene spesso eclissata da Copenhagen, la sua cugina che si trova oltre il mare Kattegat. Ma questa grande città con l’atmosfera di una città universitaria ospita una fiorente scena artistica, culturale e alimentare che è destinata ad espandersi nel 2016. Lo sviluppo di alcune novità sulla costa industriale – tra cui il Dokk1, un centro culturale nonché la più grande biblioteca pubblica della Scandinavia – e una linea metropolitana che dovrebbe essere inaugurata verso la fine dell’estate, stanno trasformando Aarhus in una capitale culturale più accessibile.

Gli altri punti salienti sono ARoS, la galleria nota per il suo piano "Your Rainbow Panorama” con una vista caleidoscopica sulla città; il Moesgaard Museum, dedicato alla storia culturale; una sala da concerto che ospita la Danish National Opera; l’”Iceberg”, un edificio residenziale sull’acqua; e tre ristoranti con tre stelle Michelin. Gastromé, a pochi passi dal centro storico e dal canale di Aarhus, offre una cucina nordica proveniente dalla Vilhelmsborg Forest e dalla campagna circostante.

14

Cesme
Turchia

Una regione egea e il suo scenario culinario
Costellata di uliveti e mastice, campi di carciofi e vigneti, Cesme si sta facendo spazio sullo scenario culinario grazie al suo acclamato ristorante Alancha ispirato al Noma, e alle aperture più recenti che vengono da Istanbul e Izmir. Nel vecchio villaggio greco di Alacati, Tas Otel organizza in autunno delle gite per la raccolta delle olive, e Asma Yapragi, Babushka, Roka Bahace e Fava cucinano con prodotti provenienti dai coltivatori locali.

A est l’albergo con vigneto Urla Bagevi organizza degustazioni presso alcune vinerie vicine, tra cui Urlice e Usca. Dalla primavera all'autunno si tengono molti eventi che celebrano e cibi e le bibite locali – verdure di campo, vino, pane, le olive uniche, pesce. A Izmir, alla base della penisola, il Culinary Backstreet ha iniziato di recente a offrire dei tour alimentari.

15

Strada dei Sette Laghi
Argentina

Una strada appena asfaltata di magnifiche viste panoramiche
Non è più necessario noleggiare un veicolo 4x4 per esplorare il Lake District in Patagonia. Con i lavori di pavimentazione che si sono finalmente conclusi la scorsa estate, ora è possibile andare in macchina, bici o moto (che si possono noleggiare nelle nuove compagnie come Seven Lakes Rides) lungo questa strada di 100 km che vi porterà attraverso alcuni dei paesaggi più belli dell’Argentina.

Il percorso, che è incredibilmente panoramico, Collega San Martín de Los Andes al villaggio di montagna di Villa La Angostura, a un’ora di macchina dalla mecca per piste di sci e snowboard Bariloche, e si snoda attraverso le valli boscose e l’omonimo lago, passando per parchi nazionali, montagne innevate e cascate. Il viaggio adesso può essere completato in poche ore, anche se vale la pena restare nu po’ di più per sfruttare i campeggi (o gli alberghi) e gli eccellenti ristoranti che si trovano sulla strada.

16

Hangzhou
Cina

Musei d’arte e altro in una città antica
Hangzhou era molto conosciuta per i suoi poeti e i suoi pittori; ora, la città è la sede dell’e-commerce Alibaba, e farà un passo in avanti nella scena mondiale nel 2016 come prima città cinese ad ospitare il vertice del G20.

Per prepararsi, la città sta aprendo una grande quantità di nuovi hotel, tra cui lo Shangri-La da 417 camere, il secondo ad Hangzhou, così come il Kengo Kuma, costruito su un’ex piantagione di tè con migliaia di tegole in stile tradizionale. Inoltre, ha progettato un’app di viaggio in lingua inglese per aiutare i turisti stranieri a trovare alberghi, ristoranti e altre attrazioni con facilità.

17

Korcula Island
Croazia

Provate la vita autentica sulla costa dalmata
La città si trova in questa lista grazie a Beyoncé e Jay Z. Il viaggio della coppia nel 2011 alle Hvar Island pare abbia aperto le porte ai turisti sulla costa dalmata della Croazia. Korcula è la vicina più modesta di Hvar. Gran parte dell’isola è ancora intatta e punteggiata da villaggi di pescatori e piccole spiagge di ghiaia.

Invece di restare incollati al centro storico, che pare aver dato i natali a Marco Polo, noleggiate una moto e andate a ovest. Viaggiate tra gli uliveti e i fitti boschi, e andate ad assaggiare il vino bianco Grk di Korcula, in una delle vinerie di famiglia. È amaro e terroso, e coerente con le giornate meno alla moda.

18

San Sebastián
Spagna

Una capitale culinaria che amplia il suo repertorio
San Sebastián è conosciuta per essere un paradiso culinario, ma il calendario culturale di quest’anno vi offrirà molto di più.

Poiché la bellezza basca celebra il suo regno come Capitale della Cultura Europea 2016, opere d’arte di grandi dimensioni popoleranno gli spazi pubblici, il museo San Telmo presenterà un grande progetto congiunto col museo Reina Sofía di Madrid, il moderno auditorium Kursaal e gli altri teatri della zona proietteranno dei film per il festival cinematografico annuale e lo storico albergo Maria Cristina vi stupirà con i suoi interni stile belle époque rinnovati. Nel frattempo, gli abitanti del posto riverseranno le loro energie negli eventi, dalla tradizionale festa basca ai teatri di strada e ai mercatini artigianali.

19

Parco Nazionale di Virunga
Repubblica Democratica del Congo

Ora è possibile vedere i gorilla e un vulcano in un ambiente idilliaco
Uno dei luoghi più suggestivi della terra, il Parco nazionale di Virunga, nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo, per decenni è stato anche uno dei posti più pericolosi. Dalla fine del 2013, quando l’esercito congolese cacciò i ribelli M23 con l’aiuto delle forze di pace delle Nazioni Unite, i turisti più intrepidi hanno cominciato a visitare i panorami verdeggianti e ad avere incontri ravvicinati con i rari gorilla di montagna. (Per arrivarci bisogna prendere un volo per Kigali, in Ruanda, e poi tre ore di taxi.)

Nel corso dell’ultimo anno il parco, descritto nel documentario “Virunga” candidato all’Oscar lo scorso anno, ha aperto o riaperto gli alloggi, come i bungalow individuali del Mikeno Lodge, dove i visitatori possono vedere babbuini e scimpanzé, o del Tchegera Island Camp al largo della costa del lago Kivu, popolato da aquile e aironi. Ci sono anche dei rifugi sulla cime del monte Nyiragono, vicino al più grande lago di lava del mondo. Anche se un portavoce del parco ha affermato che non ci sono state segnalazioni di incontri non amichevoli tra ribelli e turisti, la zona est rimane un’area imprevedibile che richiede delle precauzioni.

20

Grand Rapids
Michigan

La città campionessa del mobile sostiene l’arte e il rinnovamento urbano
Le aziende di mobili dell’inizio del XX secolo Herman Miller e Steelcase hanno fondato una comunità creativa a Gran Rapids, città fiorente grazie a una confluenza di rilancio urbano e finanziamento delle arti. I 42.000 metri quadrati del Downtown Market a Gran Rapids, costruito con i materiali riutilizzati persi dagli edifici fatiscenti che ha rimpiazzato, ha guadagnato la certificazione LEED gold nel 2014, inducendo una parte del famoso Detroit Slows Bar-B-Q ad aprire la scorsa estate nuove start-up.

Ogni autunno, per tre settimane, il concorso di arte contemporanea ArtPrize attira più di 1500 opere e €450000 in premi. Artisti da Auguste Rodin a Ai Weiwei finanziano il Frederik Meijer Gardens & Sculpture Park di 158 acri, che ha recentemente aggiunto un giardino giapponese con le opere di Anish Kapoor e Jenny Holzer. Non andrete via assetati: ci sono più di 40 birrifici artigianali nella città.

21

Garzón
Uruguay

Una nuova regione vinicola fiorisce accanto alle rinomate spiagge
Nel 2008 Alejandro Bulgheroni, proprietario delle cantine di Napa in Toscana, ha iniziato la coltivazione della vite in una regione dell’Uruguay nei pressi della polverosa Garzón, a circa 32 km dalla costa della località balneare di José Ignacio. Il mese scorso, il vitigno nato da questa coltivazione, Bodega Garzón, si è ingrandito di quasi 20 km quadrati per ottenere la certificazione LEED e per aprire un ristorante supervisionato dal celebre cuoco Francis Mallmann.

Si trova su una proprietà di circa 10.000 acri che include uliveti e mandorli. Hanno previsto di aprire anche una locanda il prossimo anno. Il nuovo ponte circolare Laguna Garzón, che abbraccia il lago Garzón, progettato dall'architetto uruguaiano Rafael Viñoly è sia un’attrazione architettonica che un passaggio verso la campagna rustica.

22

Dublino
Irlanda

La città che si prepara per festeggiare il centenario
Questa primavera Dublino ha commemorato il 100° anniversario dalla Rivolta di Pasqua del 1916 contro il dominio britannico con una serie di tagli del nastro. Richmond Barracks aprirà un centro espositivo lì dove i capi della Rivolta vennero processati.

La vicina Kilmainham Gaol, la prigione in cui furono giustiziati la maggior parte dei leader, presenterà il suo palazzo di giustizia restaurato. La National Concert Hall trasformerà 3 stanze, sedi dei Treaty Debates, in 130 posti a sedere. E più tardi, nel corso dell’anno, la National Gallery mostrerà la ristrutturazione più grande nei suoi 150 anni di storia con l’apertura di un nuovo atrio e la ristrutturazione di due ali.

23

Todos Santos
Messico

Un rifugio sulla costa del Pacifico ospita una nuova comunità verde
Circa 80 km a nord di Cabo San Lucas, la tranquilla Todos Santos è stata per molto tempo un ritiro per surfisti e una gita di un giorno per i turisti desiderosi di visitare le gallerie d’arte. In estate si potranno fare delle visite più lunghe pernottando nell’Hotel San Cristobal, il nuovo albergo sul mare di 32 stanze di Bunkhouse, proprietario dell’Hotel San José a Asutin.

 

Un nuovo percorso per trekking e mountain bike di più di 5 km collegherà la spiaggia alla città per incoraggiare degli spostamenti sostenibili. Tres Santos, che si autoproclama una “comunità consapevole” e include case-vacanza, prevede anche di aprire una fattoria e un villaggio con negozi, ristoranti e un mercato agricolo entro l’anno.

24

Tamil Nadu
India

Una nuova porta verso il cuore culturale dell’India
L’India del Nord, con i suoi palazzi e le fortificazioni dell’era Moghul potrebbe essere la destinazione turistica più popolare del paese, ma Tamil Nadu, nel sud, ha una storia altrettanto ricca da scoprire. Si trova lì dove di ci sono i maggiori complessi culturali dell’India, alcuni dei quali sono così grandi da essere considerati delle piccole città. Qui è possibile visitare il tempio di Madurai, un grande complesso dedicato ad una potente divinità femminile, il tempio Brihadeeswarar di Thanjavur, costruito dagli antichi CHola, una delle più grandi dinastie dell’India, e molti altri templi che punteggiano la campagna e sono pieni di sculture che risalgono al IX secolo.

Ma i templi non sono le uniche opere culturali: la regione di Chettinad ha più di 50 villaggi pieni di palazzi scolpiti nel teak. Vanta anche una tra le cucine più piccanti e aromatiche del paese, spesso servita su foglie di banana. Le infrastrutture limitate ne hanno fatto una sfida per i visitatori, ma la recente apertura di alberghi sta cambiando la situazione grazie all'apertura di più di una dozzina di proprietà, tra cui il Chidambara Vilas e Bengala a il Chettinad, l’Heritage Madurai a Madurai e l’Ideal River View Resort a Thanjavur.

25

Vaud
Svizzera

La regione del lago di Ginevra attrae con musei nuovi e rinnovati
Vaud, il grazioso cantone svizzero che abbraccia il lago di Ginevra, è famoso per attirare personaggi famosi in cerca di un po’ di tranquillità, come Audery Hepburn e Charlie Chaplin. Questa primavera, il tanto attesto Chaplin’s World ha aperto su 35 acri di terreno boscoso nella sua ex tenuta in Vevey, dove c’è il Modern Times Museum che ospita una galleria di arte contemporanea, festival all’aria aperta e un centro cinematografico. Il vicino Modern Times Hotel, aperto a febbraio, offre navette per il museo.

Sul lungolago, Alimentarium, museo dell’alimentazione gestito da Nestlé, ha riaperto a giugno dopo un periodo di rimodernamento durato nove mesi per mostrare “la storia del cibo” attraverso mostre interattive. In autunno vicino Losanna, la capitale del cantone, verrà aperto l’Aquatis Swiss Aquarium di 20.000 metri quadrati e il Water Museum.

26

Washington
Distretto di Columbia

Le novità riclassificano il centro
Il National Mall, costellato di punti di riferimento e musei, conterà presto un ulteriore gioiello nella sua corona culturale: il Museo Nazionale di Storia Afro-Americana e Cultura dello Smithsonian, che dovrebbe aprire alla fine di quest'anno.

Aspettatevi di assistere a mostre che presentano una prospettiva sfumata dell’esperienza afro-americana attraverso gli artefatti culturali, le opere d’arte e le storie personali. Il vicino CityCenterDC aggiunge quel tocco in più al centro della città, col suo ambizioso progetto di 10 acri coperti da appartamenti, condomini, negozi e ristoranti, tra cui il Momofuku CCDC (il primo al di fuori di New York) che ha aperto lo scorso anno.

27

Brno
Repubblica Ceca

Una cucina e una vita notturna inaspettate nella mecca architettonica
Maggiormente conosciuta per la sua architettura minimalista, la seconda città della Repubblica Ceca finalmente inizia a essere elogiata per il suo cibo e le sue bibite, soprattutto con le nuove aperture Super Panda Circo e Lucky Bastard Beerhouse che si sono uniti al bar Který Neexistuje (letteralmente, il bar che non esiste).

I nuovi ristoranti eleganti come il Simplé, il Pavillon, Il Mercato e il Koishi offrono, tra le altre cucine, la cucina francese, americana, giapponese e regionale italiana; mentre l’ondata di caffetterie Coffee Fusion e Cafe Mitte rendono più facile la vita degli ospiti notturni dalle vicine Praga e Vienna, per scrollarsi di dosso gli eccessi della serata precedente mentre sono diretti a Villa Tugendhat.

28

Sant’Elena

Un isolato paese delle meraviglie si converte al trasporto aereo
Remoto è un eufemismo. Un granello di roccia vulcanica nel sud dell’Atlantico, circa 20 km a ovest della costa africana, questo territorio britannico d’oltremare è raggiungibile con un viaggio in nave di 5 giorni. (Non c’è da stupirsi che i britannici vi abbiano mandato Napoleone in esilio.) Ma Sant’Elena (la cui popolazione raggiunge a malapena i 4000 abitanti) sta costruendo il suo primo aeroporto e l’anno prossimo accoglierà i voli commerciali da Johannesburg su Comair.

L’isola, con paesaggi spettacolari e acque piene di squali balena, delfini e tonni, offre uno scenario unico per gli escursionisti, i subacquei, gli appassionati di pesca e gli eremiti. Tutte le attività si svolgono al meglio assumendo il caffè locale, riconosciuto a livello nazionale.

29

Barcellona
Spagna

Celebrare l’amata architettura tutto l’anno
Quest’anno, Barcellona si prepara a essere visitata da molti appassionati di architettura perché si celebra il 90° anniversario dalla morte di Antoni Gaudí, le cui opere vivacizzano l’intera città.

Il Gaudi Exhibition Cente al Museu Diocesà de Barcelona continuerà ad offrire un’immersione interattiva profonda con la sua mostra “Walking With Gaudí, un inizio perfetto per quella che si prospetta essere un’importante decade nella storia di Gaudí: entro la fine dell’anno Casa Vicens, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e opera maggiore di Gaudí aprirà come museo pubblico e finalmente per il 2026 è previsto il completamento della sua opera più ambiziosa, la Sagrada Familia. Agli ospiti del vicino Majestic Hotel & Spa verrà offerto un tour di entrambe le strutture, una volta che verranno aperte.

30

Dalat
Vietnam

Una fresca alternativa alla solita umida destinazione vietnamita
Pinete, avocado coltivati sul posto, tè e carciofi non sono comuni in Vietnam, ma lo sono a Dalat. La città, ex colonia francese, con un clima eternamente primaverile, è considerata l’El Dorado dell’agricoltura con le sue piantagioni di asparagi, fragole, caffè, carciofi, rose e molto altro.

Ha anche una buona reputazione per le sue attività all’aria aperta, come golf (il nuovo club Dalat a novembre ha dato il via a un corso che sarà presente nei tour asiatici del 2016), rafting, mountain bike, torrentismo e gli spruzzi sotto le ruggenti Elephant o Pongur Falls. È questo che hanno fatto i visitatori d’oltremare – grazie ai voli dalla Cina, Corea del Sud e Tailandia già dal 2015 e presto anche da Singapore – attratti dalla promessa di un’esperienza vietnamita fresca e diversa.

31

Torino
Italia

Il rinnovamento di una ex capitale industriale
Il Museo Egizio (che ha riaperto) non è la sola attrazione di Torino, dove progetti come il quartiere dei magazzini Docks Dora, sede di gallerie, atelier e club; l’iniziativa della streetart Arte in Barriera; la nuova sede di Lavazza nel quartiere Aurora vicino Porta Palazzo – il più grande mercato europeo all'aperto – stanno mitigando la facciata della città industriale.

Nuovi spazi espositivi e musei (il CAMERA – Centro Italino per la Fotografia e il Museo Ettore Fico) completano la settimana dell’arte contemporanea che comprende Artissima, Paratissima e Luci d’Artista. Il Club to Club è uno dei tanti festival di musica (Torino Jazz, Kappa Futur, TODAYS, Movement Torino). La città, sede dell’annuale Salone del Gusto, è un punto di partenza per le regioni vinicole Langhe-Roero e Monferrato, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

32

Isla Holbox
Messico

Un gioiello dell’ecoturismo emerge nello Yucatán
La breve corsa in traghetto per Isla Holbox, una striscia di 40 km piena di mangrovie e con la spiaggia più vasta nella riserva della biosfera di Yum Balam, si trova a sole due ore e mezza di macchina a nord ovest di Cancún, grazie a un nuovo percorso aperto la scorsa estate.

L’isola, dove non ci sono auto, è tranquilla, un rifugio senza pretese per i visitatori dello Yucatán, un posto per nuotare con i dolci squali balena, per fare kitesurf sulle sue acque cristalline e per godersi un po’ di cultura all’annuale International Public Art Festival, in cui gli artisti dipingono la città. Nei primi mesi del 2016 ha aperto LeBazaar, una nuova galleria d’arte/caffetteria/boutique con camere per gli artisti residenti, accanto a uno degli alberghi sulla spiaggia eco-friendly, l’elegante Casa las Tortugas.

33

Providence
Rhode Island

La risposta della costa est a Portland in Oregon?
La capitale dei ciottoli vanta una scena culinaria sempre in ascesa che include il nuovo ristorante Oberlin di James Beard che vi potrebbe far credere di trovarvi a Portland, in Oregon.

La Creative Mile è parte di una riqualificazione di 40 acri del vecchio l-195 che comprenderà anche un parco sul lungofiume che collega est e ovest con una passerella. A un’ora di distanza, nel weekend i turisti affollano Watch Hill su Little Narragansett Bay, dove un nuovo centro culinario all'Oceanside Ocean House offre corsi di cucina.

34

La regione vinicola di Mosel
Germania

Biodiversità, nuovi sentieri e il soggiorno in un castello
La regione di Mosel sta abbracciando il suo lato più selvaggio col quale attira verso di sé gli appassionati del vino. Canoe e kayak stanno spuntando lungo il tratto non sviluppato del fiume – rappresentando una rarità per la Germania – dove vivono lontre e martin pescatori.

Gli escursionisti possono intraprendere il nuovo percorso Moselteig che si estende per 365 km dal confine francese a Koblenz, partecipare al tour dello Slow Mosel del 2016 in Lussemburgo o far parte di uno dei progetti sulla biodiversità al Bauern- und Winzerverband Rheinland-Nassau (un’organizzazione di enologi) che proteggono i muri in pietra del lungofiume, un habitat critico per le piante rare e le lucertole in via d’estinzione. I viaggiatori alla ricerca di un sorso di Mosel all’antica possono soggiornare presso lo Schloss Lieser, un castello privato che è diventato un hotel a 5 stelle aperto nel 2015 situato su 27 acri di vigneto.

35

Pyeongchang
Corea del Sud

Sciate in Corea del Sud prima delle Olimpiadi
La Corea del Sud entrerà nel radar globale come destinazione sciistica quando nel 2018 Pyeongchang sarà la sede delle Olimpiadi Invernali. Per ora, i turisti possono godere di buone piste, un servizio cordiale e di spazi non ancora presi d’assalto dal traffico delle Olimpiadi.

Tra le diverse opzioni sciistiche della zona, Yongpyong è considerata la migliore, con i suoi 13 impianti di risalita e una cabinovia. Durante i giochi ospiterà gli eventi di sci alpino, ma è adatta anche ai non professionisti: 12 delle sue 28 piste sono per principianti o intermedi. Il Dragon Valley Hotel, situato alla base, è a pochi passi dai ristoranti coreani, cinesi e giapponesi, e dai locali che vendono pizza e hamburger.

36

Tirolo
Austria

Bond, Cristalli Swarovski, nuovi impianti di risalita e alberghi
Le Alpi punteggiate da stelle alpine sono fiorite con lo sviluppo. Il Tirolo è stato in primo piano come luogo delle riprese del film di James Bond “Spectre”, uscito alla fine del 2015 e girato nel ristorante futuristico Ice-Q nella Ӧtztal Valley e nella glaciale area sciistica di Sölden. La ragione ha anche alberghi più economici come l’Almfamily Scherer aperto di recente e il nuovo Adeo a St. Johann nel Tirolo di Hermann Maier e Rainer Schoenfelder, ex sciatori austriaci; le 13 nuove Tyrolean Schnapps Routes mettono in risalto 41 distillerie e il più alto parco solare a 3000 metri di altezza, la località sciistica Pitztal Glacier.

Nuove cabinovie come la Tirol-S collegano le stazioni sciistiche di Fieberbrunn e Saalbach Hinterglemm, e il nuovo impianto di risalita Kirchenkar al modernista Top Mountain Cross Point da €28 milioni, che include un museo e un complesso di ristoranti. Ma cosa sarebbe la destinazione di Bond senza un po’ di lussuoso cristallo? Per celebrare il suo 120° compleanno, il produttore tirolese di cristalli Swarovski ha speso €35 milioni per migliorare i suoi Kristallwelten (mondi di cristallo), che includono una torre di vetro progettata dalla norvegese Snohetta, nuove mostre d’arte come la Crystal CLoud, una rete sospesa tempestata da 800.00 cristalli, e un negozio al dettaglio di cristalli sotterraneo – un nascondiglio lussuoso degno dei migliori cattivi.

37

Colmar
Francia

Un revival alimentato da arte e architettura moderna
La città alsaziana di Colmar è nota soprattutto per il suo fascino antico, per i suoi canali costeggiati da edifci e un museo d’arte, ospitato in un ex convento del XIII secolo noto per l’Altare di Isenheim di Grünewald. Adesso il museo Unterlinden sta trasfomando Colmar adattandola all'arte e all'architettura moderna della Francia, grazie a una ristrutturazione durata 3 anni per €44 milioni e all'espansione dell’azienda svizzera Herzog & de Meuron.

Presentato a dicembre, il rinnovamento include un edificio convertito in bagni pubblici con soffitti alti, una galleria sotterranea e un estensione di rame dal tetto che ospita la nuova ala dedicata all'arte moderna e contemporanea per l’esposizione di artisti come Picasso, Monet e Léger. E i famosi corsi d’acqua di Colmar? Herzog & de Meuron ha anche riaperto il Sinn Canal, che taglia per piazza Unterlinden, rivestita di gradini di arenaria.

38

Kansai
Giappone

Una regione antica con nuovi resort e un G7 davanti
L’antica regione del Kansai in Giappone ha sempre attirato viaggiatori, ma quest’anno ci sono nuovi motivi per visitarla. La scorsa estate, la Japan Railways ha introdotto un nuovo Ise-Kumano Area Tourist Pass di cinque giorni. La prossima estate la città di Takarazuka, tra Osaka e Kobe, inizierà a rilasciare certificazioni per riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso diventando la prima città a farlo oltre a Tokyo e lanciando un segnale di cambiamento per i viaggiatori omosessuali. La Guida Michelin di Kansai presenta così tanti ristoranti stellati (è la città con più ristoranti stellati al mondo) da essere divisa in tre guide per il 2016 per un totale di 19 ristoranti stellati.

Le eccezionali pensioni ryokan di Kansai (le pensioni tradizionali giapponesi) stanno alzando il loro livello e trasformandosi in alberghi. Alla fine del 2016 il Four Season da 124 stanze di Kyoto aprirà nel quartiere Higashiyama-ku, vicino al santuario Toyokuni, mentre il nuovo Amanemu con 24 suite – il primo resort termale del brand – aprirà nel Parco Nazionale Ise Shima a Mie Prefecture, nota per i suoi pescatori di perle. La prefettura ospiterà anche il vertice del G7 quest’anno così che i partecipanti possano fare buon uso delle sue strutture di lusso.

39

East Bay
California

Cantine urbane e un lungomare in via di trasformazione
Mentre l’identità della Bay Area è dominata dalla bellissima San Francisco, la sua anima sembra risiedere nella East Bay, dove la popolazione sta crescendo più rapidamente di ogni altro posto della regione. L’elegante e nuovo Bay Bridge è stato un fallimento di costosa ingegneria, ma le sue graziose linee bianche portano al clima interno di Alameda County che ha una fiorente scena artistica e una vivace cultura culinaria che affonda le sue radici nello Chez Panisse di Berkeley.

Solo ad Oakland ci sono circa 300 nuovi ristoranti, tra cui la brasserie alla francese Michel Bistro e il Ramen Shop; in più una dozzina di cantine urbane hanno aperto di recente. A dieci minuti di distanza, nella città insulare di Alameda, un ex deposito di hangar ospita adesso fabbriche di birra, distillerie e cantine in quello che è stato rinominato “Spirits Alley”. Quest’anno ci sarà un collegamento tra il primo parco pubblico e il Brooklyn Basin, un enorme (e controverso) sviluppo che trasformerà il lungomare di Oakland.

40

Isola di Ré
Francia

Chi ha bisogno della riviera francese?
L’Isola di Ré è un paradiso idilliaco sulla costa atlantica per buongustai, vagabondi e ciclisti in cerca di una straordinaria vacanza al mare. L’isola ha circa 100 km di piste ciclabili e altre in apertura quest’anno, in più dispone di un bus navetta gratuito in modo che i visitatori non abbiano bisogno della macchina. Ci sono 10 villaggi sull’isola, ognuno con un proprio mercato, in cui i turisti possono acquistare ostriche fresche, caramelle al sale marino di produzione locale e altre prelibatezze.

Con le sue spiagge di sabbia dorata incontaminate e la popolarità di cui gode tra le star francesi, Ré si mette a confronto con gli Hampton, ma è anche popolare tra chi ha un budget modesto. L’Isola di Ré è facile da raggiungere – è collegata a La Rochelle attraverso un ponte con voli diretti provenienti da 13 città europee – ma difficile da lasciare.

41

Costa Est
Sri Lanka

Tranquillità remota e immersioni di classe mondiale
Tagliata fuori negli ultimi 30 anni a causa dei disordini civili, la costa est dello Sri Lanka offre nuovi alberghi come la casa sull'albero ispirata al resort Jungle Bay, il Maalu Maalu e le villette private del brand locale Anilana.

Wildland Adventures offre attività come il ciclismo o i safari alla ricerca dei leopardi, mentre Abercrombie & Kent offre l’accesso ai templi indù dimenticati a Trinco e la maggior attrazione della regione, ossia i siti di immersione inesplorati come MV Cordiality e il 1922 British Sergeant – un’oasi marina. Aggiungetevi lo snorkeling con le balene azzurre al Parco nazionale Pigeon Island e anche il surf.

42

Rosine
Kentucky

Fate un pellegrinaggio nel luogo di nascita del bluegrass
Il cuore della piccola Rosine, Kentucky, 113 abitanti, è un vecchio fienile: un punto di riferimento che tutti i venerdì ospita musica bluegrass (da metà marzo a metà dicembre) che si rifà a Bill Monroe, il figlio più famoso di Rosine e padre della musica bluegrass. I musicisti non vengono mai pagati e l’ingresso è gratuito.

I turisti possono anche visitare la tomba di Monroe e la sua casa d’infanzia a Jerusalem Ridge, sito di un grande festival bluegrass che si tiene annualmente. Entro la fine dell’anno verrà anche aperto un museo dedicato a Monroe nel centro della città. Le altre attrazioni della città sono la Rosine Barn e gli abitanti del posto.

43

Málaga
Spagna

Bella, ma anche una capitale culturale
La provincia di Málaga, che si trova in Andalusia, è una destinazione di mare molto popolare. Ma la capitale omonima è ora anche un centro di cultura. Città natale di Picasso e sede del museo omonimo ricco di opere donate dalla sua famiglia, Málaga di recente ha aperto tre importanti musei. Il più significativo è il museo temporaneo del Centre Pompidou che rimarrà lì per cinque anni, ospitato in un edificio turistico sul lungomare che ha in esposizione una selezione di dipinti del XX e XXI secolo, da Frida Kahlo a Marc Chagall.

Ci sono anche una nuova ala del St. Petersburg State Russian Museum, che comprende una collezione di opere di alcuni degli artisti russi più importanti, e il Carmen Thyssen Museum, con 250 opere della collezione della baronessa Thyssen-Bornemisza sia passate che presenti, tra cui Jeff Koons. Arrivare a Málaga per esplorarla è più facile che mai sia in aereo che con le nuove linee ferroviarie ad alta velocità che la collegano a Madrid e Barcellona.

44

Guizhou
Cina

Le autentiche tribù di collina cinesi non colpite dal turismo di massa…ancora
La provincia di Guizhou è stata per molto tempo una delle regioni meno accessibili della Cina. Di conseguenza, i villaggi di Miao e Dong mantengono un ritmo senza fretta e una sensazione autentica comparabile con Lijiang, un famoso centro di minoranza in Cina, che attira 20 milioni di visitatori all'anno.

Almeno per ora. Ora anche Guizhou sta cominciando ad aprirsi al turismo. Il viaggio da Guangzhou è stato ridotto da 20 ore a 4 dopo l’apertura di una linea ferroviaria ad alta velocità da €18 miliardi alla fine del 2014. E nel 2015 Bike Aways, un tour operator di Hong Kong, ha aggiunto diversi itinerari di Guizhou, tra cui un’escursione a Miao Shaman nel mese di gennaio. Stanno aprendo anche degli hotel, tra cui l’Antara Guiyang Resort.

45

Phnom Penh
Cambogia

La rinascita del design nella capitale della Cambogia
Siem Reap è probabilmente la città più visitata della Cambogia, ma Phnom Penh, la capitale, è oggetto di molti miglioramenti. Lo Sleuk Rith Museum, archivio della storia degli Khmer Rouge e centro degli studi dei genocidi asiatici, avrebbe dovuto aprire quest’anno, ma è in fase di stallo mentre raccoglie fondi per la sua nuova casa progettata da Zaha Hadid.

L’architettura modernista Khmer di Vann Molyvann, architetto cambogiano e studente di Le Crobusier, sta ottenendo la dovuta attenzione, per esempio con l’inclusione del suo National Sports Complex all'interno della World Monuments Fund Watch List. Il tour dell’architettura Khmer offre tour guidati in risciò agli studenti e verso la fine del 2015 è stato reintrodotto il tour di Front du Bassac, un altro importante sito Molyvann. Quest’anno aprirà anche il Rosewood Hotel da 148 stanze negli ultimi 14 piani della Vattanac Capital Tower, con vista sul fiume Mekong.

46

St. Louis
Missouri

Un tributo al blues nei pressi di un arco accessibile
L’area di St. Louis ha combattuto di recente con le relazioni razziali – e, ancora più di recente, è stata colpita da forti alluvioni – ma quest’anno ci saranno circostanze più positive per festeggiare il ricco patrimonio afro-americano della città.

Il National Blues Museum, aperto ad aprile, è incentrato sulla storia culturale della musica (e non solo), trattandosi di un genere che va al di là dei confini razziali. Nelle vicinanze, i visitatori avranno anche facile accesso all'arco, punto di riferimento della città, grazie ad esempio al progetto CityArchRiver, con la creazione di parchi, passeggiate e nuove piazze.

47

Salonicco
Grecia

La seconda città più grande della Grecia è la prima in materia culinaria
I giovani professionisti di questa città del nord della Grecia hanno affrontato l’alto tasso di disoccupazione in una maniera insolita: aprendo ristoranti che danno un tocco moderno alla cucina tradizionale greca, slava e ai sapori ottomani. Tra questi c’è Sebrico, gestito da un collettivo di cuochi dilettanti che si concentrano sugli ingredienti locali serviti a prezzi stracciati.

Il team di Roots sperimenta con gioia la cucina vegetariana, insolita in un paese che adora la carne. Estrella, uno dei tanti caffè alla moda della città, reinventa i dolci tradizionali, farcendo i cornetti con la crema all'arancia. Incoraggiata da una popolazione studentesca vivace e da un sindaco visionario, la seconda città più grande della Grecia è diventata una capitale dove si mangia spendendo poco.

48

Marfa
Texas

Un centro culturale insolito con un nuovo albergo per ospitare i curiosi
Questa cittadina nel Texas occidentale è diventata una meta per chi è attratto dall'atmosfera funky e low-key, che resiste nonostante il tanto lavoro in vista, soprattutto quello per il compianto artista Donald Judd che si è trasferito nella città polverosa negli anni ’70 e ha aperto la Chinati Foundation, una mostra di installazioni di arte contemporanea.

Quest’anno sarà svelato un nuovo impianto di 3000 metri quadrati di Robert Irwin. I festival musicali e cinematografici annuali riempiono il calendario culturale. E l’Hotel Saint George, aperto originariamente nel 1886, ha riaperto questa primavera dopo un anno e mezzo di ristrutturazioni, ripensato come un albergo di 55 stanze che mostrano le opere degli artisti locali.

49

Ubud
Indonesia

Una destinazione spirituale che si reinventa
Piena di templi di pietra e circondata da risaie color smeraldo, Ubud attira da tempo i viaggiatori zaino in spalla e i carrieristi esauriti che hanno bisogno di ricaricarsi. Ma la creativa e centrale città balinese (spesso sopraffatta da turisti) sta emergendo anche tra le destinazioni più sofisticate.

Un gran numero di resort di lusso hanno aperto alla fine del 2015, tra cui il Kayon, il Goya Boutique e Manapa, il Westin, l’Aloft, il Solis Ubud e il Waldorf Astoria Bali Ubud a seguire. Anche la scena culinaria è in continua evoluzione, con delle eleganti nuove aperture quali lo Spice di Chris Salans, il Watercress e l’elegante panetteria Monsieur Spoon. La seconda edizione dell’Ubud Food Festival a maggio ha mostrato la diversità della cucina indonesiana con dimostrazioni, laboratori e corsi, arricchendo ulteriormente il panorama culinario di Ubud.

50

Il sud delle Isole Gulf
Columbia Britannica

Vicino Vancouver, le isole dal fascino semplice
Sempre benedetta per la sua naturale bellezza, Vancouver si è riclassificata negli ultimi anni come destinazione di lusso. Ma, mentre Vancouver diventa sempre più lussuosa, i viaggiatori e gli abitanti del posto alla ricerca del semplice fascino del nord-est del Pacifico si avventurano al largo, verso il sud delle Isole Gulf. Un breve viaggio in traghetto (che dura un’oretta) conduce verso un labirinto di isole del Pacifico costellato di piccoli borghi marini, dove le estati sono quasi come quelle nel Mediterraneo. Le spiagge rocciose e di ghiaia lasciano il posto a pascoli di collina e vette boscose.

Strade tortuose conducono dalle fattorie e le cantine ai caseifici, alle fabbriche di birra e agli studi artistici. Ognuna delle isole maggiori ha il proprio carattere e la propria cultura, ma tutti offrono baie e sentieri da esplorare e una ricca fauna selvatica, dalle aquile alle orche. I ristoranti – tra cui il piccolo Pilgrimme, conosciuto come uno dei migliori in Canada – ha molto successo, mentre si possono trovare delle sistemazioni per una notte nelle rinnovate Airstream o nelle piccole case su Airbnb.

51

Sidney
Australia

Abbracciare la natura con due progetti di bonifica urbani
Sede di spiagge e parchi nazionali, Sydney è una città che piacerà a chi ama gli spazi aperti. A questo riguardo, due nuovi sviluppi hanno trasformato alcune zone industriali in luoghi di pura bellezza. Inaugurata a settembre, la nuova Barangaroo Reserve ha bonificato 14 acri che una volta erano pieni di container.

Ispirato dal paesaggio precoloniale, il promontorio recentemente sagomato in arenaria dispone di un lungomare e, temporaneamente, del ristorante Noma di Copenhagen, che resterà lì per 10 settimane. La Goods Line, la nuova passerella pedonale sopraelevata, ha aperto lo scorso agosto, rimpiazzando una defunta linea ferroviaria. Più recupero: il nuovo Old Clare Hotel si è unito a un pub del XIX secolo e a una birreria. Più convenienza: a dicembre l’American Airlines ha introdotto dei nuovi voli quotidiano da Sydney a Los Angeles

52

Beaufort
Carolina del Sud

Una tranquilla località del Low Country con una nuova ed elegante locanda
La piccola Beaufort ha il fascino di una città molto grande (per i suoi ristoranti, i festival e le gallerie d’arte) senza però smettere di essere un’affascinante cittadina del Low Country (per le sue piste ciclabili, i sentieri pedonali e le romantiche panchine che si affacciano sull'acqua).

E adesso c’è un nuovo punto da cui godere della città: si tratta dell’Anchorage 1770, una casa storica di 250 anni con i suoi portici generosi e una vista su Waterfront Park, che ha riaperto lo scorso luglio. Nel XIX secolo era la sede del Ribault Club, un gruppo letterario che si incontrava per bere, giocare e ballare, tradizione che è stata ripresa dalla locanda.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.