Viaggi

26 motivi per cui la Nuova Zelanda è il paese migliore del mondo

 

Secondo i lettori di Telegraph Travel, la Nuova Zelanda è (di nuovo) il paese più bello del mondo; sono abbastanza bravi a giocare a rugby; e Carlo e Camilla sono dei grandi fan del posto. Ma ci sono molti altri motivi per cui vale la pena fare un viaggio in Nuova Zelanda.

1. ”I paesaggi vi faranno venire la voglia di applaudire”

La prima cosa, nonché la più importante, è che è incredibile. Douglas Adams, autore della Guida galattica per gli autostoppisti, probabilmente riassume il suo fascino al meglio nel suo libro Last Chance to See. “Fiordland, un vasto tratto di terreno montagnoso che occupa l’angolo sud-ovest della Nuova Zelanda, è uno dei posti più sorprendenti che si trova sulla terra, e uno dei primi impulsi quando ci si trova su una scogliera, è semplicemente quello di scoppiare in un applauso spontaneo. È magnifico.”

2. Si possono percorrere alcuni dei sentieri più belli del mondo

Circa un secolo fa, su London Spectator fu pubblicato un articolo in cui il poeta Blanche Baughan descriveva il Milford Track come “la più bella passeggiata del mondo”. Ancora oggi, è questo il percorso più conosciuto e più bello della Nuova Zelanda, che attraversa gran parte del magnifico paesaggio dell’Isola del Sud. Sull’Isola del Sud, a qualche km da Queenstown si trovano la cascata più alta del paese, ponti sospesi, montagne, valle e laghi suggestivi.

3. CI piace il suo forte legame con la Gran Bretagna

Qui fate molta attenzione. Se dite che la Nuova Zelanda è come la Gran Bretagna di 50 anni fa con un kiwi in più, vi faranno una tirata d’orecchie. Ma a parte ciò, c’è qualcosa di confortante in un’isola con cui condividere una lingua, con un clima abbastanza temperato, e orgogliosa dei suoi giardini ben curati – e con la Union Jack su entrambe le bandiere (almeno fino al prossimo referendum).

4. È la patria dell’haka

I neozelandesi All Blacks sono senza dubbio una delle dinastie sportive di maggior successo sul pianeta. E con un riscaldamento del genere capirete il perché.

5. È la patria dello straordinario kakapo

Avete mai sentito parlare del kakapo? Probabilmente avrete visto in internet il video virale in cui l’uccello in questione cercava di accoppiarsi con Mark Cawardine, lo zoologo e scrittore di Telegraph Travel, mentre girava una serie con Stephen Fry. Si tratta del pappagallo più grande del mondo, e probabilmente di quello che vive più a lungo. Ma c’è anche una caratteristica negativa. Il pappagallo che non vola è anche uno degli uccelli più rari al mondo, con ancora meno esemplari dopo l’introduzione di specie come cani e gatti. Potreste anche voler vedere gli “small five” (delle specie di animali).

6. Non ci sono semplicemente delle spiagge. Ci sono 150 km di spiagge

Inoltre, è nota per i suoi tramonti straordinari tanto quanto per la possibilità di fare surf, il che la rende una destinazione turistica molto popolare.

7. Non vi trovate mai lontano dal mare

A proposito di spiagge, non si è mai lontani dal mare nella terra della lunga nuvola bianca. Il posto più lontano dal mare dista 130 km. Ma anche in questi casi, sicuramente vi troverete vicini a un lago.

8. Che ne pensate di un nome del genere?

Sulla costa orientale dell’Isola del Nord si erge una collina non particolarmente di rilievo. Ma il suo nome creerà dei problemi a voi e alla vostra lingua. “Taumata whakatangi hangakoauau o tamatea turi pukakapiki maunga horo nuku pokai whenua kitanatahu”. Le nostre fonti ci dicono che si traduce come “il luogo in cui Tamatea, l’uomo con le grandi ginocchia, l’arrampicatore di montagne, colui che è conosciuto come il mangiatore di terre e il viaggiatore, suonò con il naso un flauto per la sua amata. A quanto pare, la gente del posto la chiama comunemente Taumata Hill. Comprensibilmente.

9. Gli alberi plurisecolari

L’albero più vecchio c’era (probabilmente) ancora prima che arrivasse il genere umano, e nel caso della Nuova Zelanda si parla di più di un millennio fa. Ma alcuni degli alberi presenti potrebbero tranquillamente essere lì da ancora prima. Lo straordinario albero kauri può vivere anche più di 1000 anni. Secondo alcune stime, un albero chiamato Te Matua Ngahere nella foresta Waipoua sarebbe lì da circa 4000 anni, anche se non è stato provato al 100%. Si tratta anche di esemplari davvero massicci. Tane Mahuta è il più grande del paese, con un diametro di 4,4 metri.

10. La splendida cultura Maori

Gli indigeni sono arrivati in Nuova Zelanda più di 1000 anni fa dalla Polinesia, e ad oggi costituiscono circa il 15% della popolazione del paese. L’Auckland Museum e il Te Papa Tongarewa di Wellington offrono degli approfondimenti riguardanti le grandi migrazioni e gli insediamenti ad Aotearoa, mentre gli altri tesori si trovano nei musei più piccoli. L’intaglio, la tessitura e i tatuaggi sono le forme d’arte Maori più comuni, così come gli spettacoli che combinano waita (il canto) e kapa haka (la danza).

11. C’è un geyser con cui è possibile regolare l’orologio

Beh, più o meno. In particolare Rotorua è conosciuta per la sua suggestiva attività vulcanica. Wai-O-Tapu è probabilmente il migliore dei suoi siti sparsi, con le sue eruzioni giornaliere mattutine da cui sgorga fango. A Rotorua, i visitatori possono assistere ai concerti a Whakarewarewa e a Te Puia, riserve che preservano la cultura Maori tra le sorgenti termali, il fango e i geyser.

12. Non ha semplici vulcani. Ha vulcani sottomarini

In realtà è uno solo, ma White Island è una delle ultime tappe sul percorso vulcanico, dove i visitatori potranno vedere da vicino il cratere interno dell’unico vulcano sottomarino del paese. Fate attenzione. Il viaggio in barca non è per i deboli di cuore (ma si può scegliere l’elicottero).

13. È possibile sorseggiare del Cabernet Sauvignon (e del Merlot) con vista

Ci sono poche altre sensazioni migliori di sedersi sul terrazzino di un ristorante godendo della buona cucina e guardando il tramonto dietro al vigneto, con la luce che brilla attraverso un bicchiere di Cabernet Sauvignon. Provate la cena con vista sul vigneto a Hawke’s Bay, a Martinborough, a Marlborough, a Central Otago e in una varietà di altre regioni vinicole. Salute!

14. L’Art Deco a Napier è tra le più belle del mondo

I terremoti in Nuova Zelanda hanno causato sicuramente molti danni e tanta angoscia. Ma ne è venuto fuori anche qualcosa di buono: la straordinaria architettura Art Deco di Napier, che ha la più grande concentrazione del genere nell’emisfero sud. La città è stata in gran parte ricostruita dopo un terremoto di magnitudo 7.8 sulla scala Richter del 1931. Insieme a Miami Beach, adesso è una delle città da non perdere per i devoti dell’Art Deco.

15. La ferrovia più panoramica del mondo?

Il miglior viaggio in treno al mondo è quello sul Taieri Gorge? Decidetelo voi. Sicuramente si tratta di uno dei panorami più suggestivi che percorre 80 km tra le montagne e che sarebbe difficile vedere altrimenti. Simile è il viaggio in TranzAlpine da Christchurch a Greymouth, che addirittura è stato classificato tra i primi sei viaggi in treno in tutto il mondo.

16. È la patria del bungee jumping

Non è esattamente lo sport nazionale. Ma perfino l’attuale primo ministro ha fatto un lancio, legato solo ad un pezzo d’elastico. Ma adesso non lo rifarebbe: “Per qualche motivo, il mio staff non crede che fare un tuffo da un ponte urlando sarebbe una buona cosa, nel caso io debba fare un tuffo tra le elezioni.” Che ne dite di paracadutismo, snowboard, mountain bike, bungee jumping e moto d’acqua, tutti nello stesso giorno? Se questo paese non è la capitale mondiale dell’avventura, ci va vicinissima…

17. Sapori culinari ad Auckland

Potrà pure essere una delle città più remote del mondo, ma Auckland detiene un primato sul fronte culinario. Peter Gordon, uno degli chef più noti della nazione, ha un ristorante, The Sugar Club, al 53esimo piano della Sky Tower. Nel frattempo, Jenni Murray consiglia The Grove in St. Patrick Square aggiungendo “Ho mangiato in alcuni tra i migliori ristoranti di Londra, ma non penso di aver mai mangiato meglio di qui: gamberi e poi budino al cioccolato.”

18. I suoi paesaggi sono d’ispirazione

È il vincitore del Booker Prize e non è come si potrebbe pensare. Complimenti a Eleonor Catton per aver usato la vecchia comunità di estrazione dell’oro intorno a Hokitika sull’Isola del Sud come ambientazione per il suo romanzo The Luminaries, vincitore del Booker Prize. Potete sempre comprare la vostra pentola d’oro e tentare la fortuna.

19. È uno dei posti migliori per andare in bici

I sentieri stanno migliorando sempre più. La pista ciclabile della Nuova Zelanda Cycle Trail a Nga Haerenga è una rete nazionale di sentieri che ricoprono circa 2500 km. La ferrovia dell’Otago Rail Trail si estende per circa 160 km da Clyde a Dunedin sull’Isola del Sud, attraverso uno sfondo spettacolare di montagne, gole ed ex città minerarie. Si segue il percorso della Otago Central Railway, che viene affrontato da circa 10000 escursionisti, ciclisti e fantini. È parte del più ampio New Zealand Cycle Trail.

20. Sembra davvero la Terra di Mezzo

Dopo aver girato tutto Il Signore degli Anelli in Nuova Zelanda, Peter Jackson ha detto che non ci sarebbe stato alcun motivo di cercare al di fuori di questo paese un’ambientazione per la trilogia dello Hobbit perché la Nuova Zelanda era già “la perfetta Terra di Mezzo”. L’Hobbiton Movie set a Matamata si è ingrandito fino a diventare una delle attrazioni più amate della Nuova Zelanda.

21. Ci sono dei giardini bellissimi

Ce ne sono alcuni davvero splendidi. Ecco quello che Tim Jepson, scrittore di Telegraph, ha detto: “La Nuova Zelanda, come la Gran Bretagna, è una nazione di giardinieri – e i loro giardini ne sono la prova – a ha una tale diversità naturale e una gamma climatica che permettono a una grande varietà di piante, alberi e arbusti di fiorire. Il tema degli Hamilton Gardens, l’attrazione più popolare nella regione di Waikato è la “storia dei giardini”, che raccoglie di tutto, da un tradizionale giardino di erba a un giardino di stile americano. Qui si tengono annualmente 1400 eventi, oltre ad attrazioni stagionali come le rose, le camelie, le magnolie, le siepi erbacee e le mostre nel Victoria Flower Garden.

22. E una delle capitali più alla moda

Little Wellington è ben all’altezza in termini di scena culturale e culinaria. E ha anche una bellissima ambientazione. Ci sono anche tante cose da fare quando piove (il che risulta molto utile).

23. Si può vedere il possente capodoglio

I capodogli sono dei residenti giganti che vivono al largo delle coste dell’Isola di Sud. Kaikoura è il posto migliore da cui osservarle. È possibile vedere in un giro in barca Whale Watch. È anche possibile avvistare o perfino divertirsi con le lontre marine a Seal Swim o Kayak Tour a Kaikoura.

24. …e volare sui ghiacciai

In una terra di ghiacciai e montagne teatrali, Franz Josef si distingue. Si consiglia un giro in elicottero.

25. È possibile seguire le tracce dei conquistatori dell’Everest

Seguire le orme di Sir Edmund Hillary, senza dover scalare l’Everest. Il Monte Cook è stato il luogo in cui il primo uomo che ha scalato la vetta più alta del mondo si è esercitato.

26. E poi… è spettacolare anche vista dallo spazio

Questo secondo l’astronauta cantante Chris Hadfield, che ha individuato la regione vinicola di Marlborough come una delle aree più belle quando era in orbita. Non c’è niente di più bello.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.