Viaggi

I 10 posti migliori da visitare a luglio

tumblr_n81ge0cLMX1rsa5bgo1_1280

Aggiornato a settembre 2015

Luglio è il mese delle corse in tutto il mondo, che siano corse di cavalli, di tori o di bufali d’acqua. Che si tratti di festival in onore di un santo, di tradizioni storiche o solo di puro divertimento, luglio è un buon mese per mettersi in strada, dall'Africa all'Indonesia, dalla Norvegia allAsia. Le temperature più calde e le giornate più lunghe contribuiscono a un’esperienza di viaggio piacevole.

Ecco una panoramica dei posti migliori da visitare a luglio:

10. La corsa dei tori a Negara

Non è una bufala affermare che chi assiste a una gara di bufali d’acqua nella città di Negara (Bali) vivrà un’esperienza unica. Guardatela non solo come una corsa di bufali, ma anche come un concorso di bellezza per loro, dove solo i tori più belli possono partecipare. Le loro corna vengono dipinte e indossano imbracature decorate e nastri di seta. Poi gli ornamenti vengono rimossi e due tori vengono legati a un carro a due ruote. Quindi, guidati dai fantini vestiti in maniera variopinta, corrono per una strada rocciosa per 2.5 km; sorprendentemente, i tori possono raggiungere una velocità di 100 km/h.

9. Il Gion Matsuri a Kyoto

Il Gion Matsuri, così chiamato in onore dell’omonimo distretto di Kyoto, è forse la celebrazione più famosa del Giappone. Il momento clou della celebrazione lunga un mese nel Santuario Yasaka, è una sfilata con carri alti fino a 25 piani che arrivano a pesare fino a 12 tonnellate. Questi carri sono esposti al pubblico per tre giorni prima della sfilata. In questo periodo dell’anno la gente è solita mangiare street food, comprare souvenir e semplicemente divertirsi. Questo evento potrebbe essere uno dei più longevi del mondo, dato che fu celebrato per la prima volta nell'889 come appello agli dei affinché risparmiassero la gente durante un’epidemia.

8. I fiordi occidentali

Il periodo migliore per visitare i famosi fiordi norvegesi dipende da cosa volete vedere, ma i viaggiatori che vogliono sfruttare appieno queste giornate probabilmente preferiscono luglio. Questo perché in questo periodo la Norvegia conta 23 ore di luce, fornendo ai viaggiatori molto tempo per godersi il panorama spettacolare delle acque blu, dei ghiacciai e delle montagne. Luglio è anche il mese in cui in Norvegia si registrano le temperature più alte. Le temperature medie sotto il sole di mezzanotte a luglio sono di 18°C, per cui è consigliabile che i viaggiatori portino in valigia un maglioncino pesante.

7. La festa nazionale francese a Parigi

Il 14 luglio per i francesi è come il 2 giugno per gli italiani e il 4 luglio per gli americani: una giornata nazionale che celebra l’indipendenza. Il 14 luglio 1789 è il giorno della presa della Bastiglia, una prigione francese, e il giorno in cui iniziò ufficialmente la Rivoluzione Francese con cui si deponeva un regime regale che spesso mandava la gente in carcere per nessun motivo. In questa occasione si festeggia in tutto il paese, ma è a Parigi che si svolgono le celebrazioni più grandi, precisamente con una delle più antiche e grandi parate militari sugli Champs-Élysées. Anche le unità militari degli altri paesi prendono parte a questa sfilata.

6. Il festival del fango a Boryeong

Ai viaggiatori che amano letteralmente sporcarsi, probabilmente piacerà l’annuale festival del fango a Boryeong in Corea del Sud. Si dice che il fango di Boryeong abbia proprietà salutari, ma chi partecipa alla lotta nel fango probabilmente non è a questo che pensa. Le altre attività includono scivolare nel fango e nuotare in una piscina riempita di fango. I partecipanti meno vivaci possono godersi una maschera di fango o prendere parte alla sfilata. A chiudere le attività, fuochi d’artificio e musica sulla spiaggia. Il festival annuale ebbe inizio nel 1998 e adesso attira più di 2 milioni di persone.

5. Riserva Nazionale Masai Mara

L’emozione di vedere milioni di animali vagare per le pianure della Riserva Nazionale di Masai Mara in Kenya non si dimentica facilmente. Uno dei mesi migliori per visitare il Masai Mara è luglio, quando la famosa migrazione della fauna selvatica raggiunge il Masai Mara ed è possibile vedere il più alto numero di zebre e di gnu. Non solo questi animali forniscono una vista spettacolare, ma costituiscono anche la cena di predatori quali leoni e leopardi. I periodi migliori per vedere tutto ciò sono l’alba e il tramonto. I viaggiatori più fortunati potrebbero anche vedere giraffe, babbuini, ippopotami ed elefanti.

4. Calgary Stampede

La Calgary Stampede, uno dei rodei più famosi del mondo, affonda le sue origini negli spettacoli itineranti del selvaggio west tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900. La Stampede è cresciuta durante gli anni, fino ad attirare oggi i migliori cowboy di tutti il mondo che gareggiano per un montepremi di quasi €2 milioni. Le altre attività comprendono concerti dal vivo, un carnevale, un sacco di cibo e balli. Una sfilata di 4 km apre quello che viene considerato uno degli eventi migliori a cui partecipare a luglio e quello che Calgary chiama “il più grande show all'aperto sulla terra.”

3. Ulaanbaatar – Naadam festival

Il festival di Naadam include delle gare di atletica e si celebra ogni anno in Mongolia, in particolar modo nella capitale Ulaanbaatar. Durante l’evento si può assistere al wrestling mongolo, al tiro con l’arco e alla corsa di cavalli sulla lunga distanza (i mongoli infatti sono famosi per l’equitazione). Le altre attività popolari includono musica con ballerini che indossano abiti tradizionali e il gioco degli aliossi. Naadam, che si tiene da secoli, si apre trasportando le nove code di yak di Gengis Khan nello stadio.

2. Palio di Siena

È vero, gli Stati Uniti hanno la triple crown, ma i senesi hanno il Palio che è probabilmente la più famosa corsa di cavalli in Italia. La gara è in onore della Vergine Maria che apparì ai residenti secoli fa e della Madonna dell’Assunta che protesse i militari senesi durante una battaglia nel XIII secolo. Per due santi ci sono due gare: il 2 luglio e il 16 agosto. La prima volta il Palio si corse negli anni ’50 del 1600, e ancora oggi segue lo stesso percorso di allora. Dieci cavalli, ognuno dei quali coinvolge un quartiere di Siena, competono per il palio e per lo striscione con l’effigie della Vergine Maria. L’evento inizia nel pomeriggio, con una processione in cui i senesi indossano i tradizionali costumi colorati.

1. La corsa dei tori a Pamplona

I viaggiatori che si vantano di essere dei corridori veloci potrebbero voler andare a Pamplona nel mese di luglio in occasione della festa di San Firmino. Il momento chiave di questa festa che si tiene annualmente in onore di San Firmino, patrono della Navarra, è la corsa dei tori. Sei tori e sei manzi vengono rilasciati in una stradina di Pamplona per una corsa di circa 800 metri all'interno dell’arena, mentre centinaia di corridori cercano di correre più veloci degli animali. La festa di San Firmino risale almeno al XIV secolo, e include uno spettacolo pirotecnico d’apertura e una cerimonia con le candele in chiusura. Nel mezzo si tiene una grande sfilata in cui i partecipanti portano una statua di San Firmino risalente al XV secolo e in generale si festeggia con una giornata piena di rumori.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile.